BuzzNews > Benessere > Oggetti di design che hanno fatto la storia: 12 più famosi

Oggetti di design che hanno fatto la storia: 12 più famosi

La storia del design in 12 pezzi iconici

Gli oggetti di design che hanno fatto la storia sono pezzi di arredamento e oggetti per la casa entrati nell’immaginario comune. Il vocabolario infatti definisce il design come attività di progettazione di un oggetto da fabbricare in serie. Il design nasce dall’idea democratica che il bello debba essere per tutti.

L’arredamento secondo il movimento pioniere del design Art & Craft, nato nell’Inghilterra di metà Ottocento, serviva a crea spazi abitativi appaganti per gli stessi operai che li producevano. Ma quali sono i 12 pezzi più famosi? Abbiamo individuato gli oggetti di design che hanno fatto la storia.

Oggetti di design che hanno fatto la storia

Il design del gruppo Memphis

1.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: la sedia Thonet

La Thonet è il primo degli oggetti di design che hanno fatto la storia. 6 componenti, 2 dadi e 10 viti hanno rivoluzionato l’arredamento. Il sistema di curvatura del legno massello inventato da Michel Thonet a metà dell’Ottocento rese infatti possibile stivare in una cassa di un metro cubo 36 sedie e spedirle in tutto il mondo.

Se quando si pensa ad un bar vengono in mente le sedie con la seduta in paglia di Vienna lo dobbiamo alla Thonet e alla sua prima produzione in serie di pezzi di design per la casa.

2.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: la Armchair

Tra gli oggetti di design che hanno fatto la storia non può certo mancare la Armchair di Charles Eames. La sedia prodotta da Vitra è un evergreen. Straordinariamente innovativa per gli anni ’50, arreda gli spazi contemporanei tra stile vintage e modernità. Armchair infatti è la  prima sedia in plastica prodotta industrialmente e una delle più imitate.

3.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: Hang it all

Oggetti di design che hanno fatto la storia

Ancora Charles Eames nella classifica degli oggetti di design che hanno fatto la storia. Insieme alla moglie Ray, Charles Eames ha pensato per la prima volta al design per i bambini. Hang it all è un appendiabiti pensato nel 1953 per invogliare i bambini a fare ordine. Le sue sfere colorate se anche non dovessero convincere i bimbi a sistemare i loro cappotti, sicuramente rallegrano l’ingresso di casa al nostro rientro.

4.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: la Superleggera

Oggetti di design che hanno fatto la storia

La sedia Superleggera merita di essere annoverata ai primi posti tra gli oggetti di design che hanno fatto la storia per l’assoluta novità del progetto. Disegnata da Giò Ponti e prodotta da Cassina dal 1955 risponde infatti alle esigenze di praticità. La leggerezza del frassino la rende estremamente maneggevole per essere spostata comodamente.

5.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: il tavolo Tulip

Il design scandinavo occupa le pagine di tutte le riviste di design da oltre cinquant’anni. Il merito di questa longevità è la modernità di pezzi come il tavolo Tulip. Il designer finlandese Eero Saarinen lo disegnò nel 1958 per Knoll e continua a essere protagonista dei living di mezzo mondo. La ragione è la praticità di avere un’unica piantana centrale che sostituisce le scomode gambe del tavolo.

6.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: la lampada Arco

Oggetti di design che hanno fatto la storia

Un arco in metallo che si innesta su una base in marmo: questa è Arco. La lampada da terra che i fratelli Achille e Piergiacomo Castiglioni hanno progettato per Flos nel 1962 non ha bisogno di tante presentazioni. Da oltre 50 anni infatti illumina le abitazioni più glamour con eleganza e leggerezza.

7.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: la Panton Chair

Oggetti di design che hanno fatto la storia

La Panton Chair di Verner Panton entra di diritto nella classifica degli oggetti di design che hanno fatto la storia. La ragione sta nell’innovativo uso del polipropilene che l’ha resa nel 1967 la prima sedia prodotta completamente in plastica. Questa caratteristica inoltre consente di impilare le sedie una sull’altra. Davvero geniale!

8.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: la poltrona Proust

Nel ricordare gli oggetti di design che hanno fatto la storia non si può dimenticare la poltrona Proust. Segni particolari? Ne esistono solo pezzi unici dipinti a mano.  Il fautore è Alessandro Mendini. Dal 1978 l’architetto e designer ha riprodotto sulla stoffa delle poltrone Proust le atmosfere dei quadri impressionisti, divisionisti e del puntinismo. La seduta in stile settecentesco si contrappone ai colori dei dipinti riprodotti in un connubio unico.

9.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: il mobile divisorio Carlton

Oggetti di design che hanno fatto la storia

Le sue forme inconfondibili hanno fatto di Carlton uno degli oggetti di design che hanno fatto la storia. Il mobile divisorio è  nato dalla fantasia del gruppo Memphis fondato da Ettore Sottsass con altri architetti nel 1981. Carlton porta nelle case i colori e le geometrie tipici degli anni ’80. Inoltre la novità delle forme si associa alla modernità della funzione divisoria indispensabile negli openspace contemporanei.

10.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: la sedia Marie

Come non citare uno dei designer più popolari degli ultimi anni: Phillippe Starck. Nel 2000 il designer francese ha rivoluzionato il design con la sua sedia Marie, realizzata per Kartell. L’uso del policarbonato ha segnato una svolta nel mondo dell’arredamento ottenendo oggetti trasparenti conferendo leggerezza visiva e versatilità.

11.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: la lampada Bourgie

Sempre il policarbonato trasparente declinato in tanti colori diversi è stato scelto per realizzare la lampada da tavolo Bourgie di Kartell. Perché annoverarla tra gli oggetti di design che hanno fatto la storia? Per il fatto che in dodici anni di produzione è entrata nelle dimore e negli alberghi come un must have. Infatti barocca e moderna al tempo stesso riesce ad essere glamour e di casa. L’autore è Ferruccio Laviani.

12.  Oggetti di design che hanno fatto la storia: la sedia Nemo

Nemo è prodotta da Driade dal 2010 ed è già entrata nell’immaginario comune. Nemo come nessuno, come la falsa identità data da Ulisse a Polifemo. Fabio Novembre ha progettato una poltrona che evoca le antiche maschere del teatro greco e al tempo stesso l’età contemporanea. Un tempo in cui l’identità è negata, ma al suo posto si vive una dimensione collettiva in cui gli sguardi si cercano.

Autore
Pubblicato il
12 mesi ago
Categorie
Benessere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *