BuzzNews > Benessere > Nascita Leonardo da Vinci: 563 anni di scienza

Nascita Leonardo da Vinci: 563 anni di scienza

Nascita Leonardo da Vinci: 563 anni fa nasceva il più grande scienziato, inventore, artista e ingengere d’Italia. Ricordiamolo nel giorno della sua nascita con le tappe fondamentali (e non) della sua proficua vita!

1. Nascita Leonardo da Vinci: un prodigio della natura

nascita-leonardo-da-vinci

Nascita Leonardo da Vinci: il più grande prodigio d’Italia

Leonardo nacque a Vinci, nell’attuale provincia di Firenze, e precisamente nella frazione di Anchiano, dove ancora oggi è possibile vedere la sua casa natale. Figlio illegittimo del notaio ser Pietro da Vinci e di una donna di bassa estrazione sociale, che si sposarono successivamente con altre persone, Leonardo si distinse subito per ingegno e facoltà: a soli 10 anni già disegnava divinamente, e si racconta che da subito il grande Andrea del Verrocchio lo volesse nella sua bottega. Oggi in realtà si crede la cosa improbabile: l’ingresso di Leonardo fu sicuramente posteriore. Tuttavia dalla nascita Leonardo da Vinci colpì tutti per le sue straordinarie doti. Nel 1468 ereditò dal nonno una buona somma e si trasferì con il padre a Firenze. Ecco cos’altro successe dopo la nascita Leonardo da Vinci.

2. Nascita Leonardo da Vinci: nella bottega del Verrocchio

Nel 1469 o 1470 Leonardo da Vinci entrò nella bottega del Verrocchio e crebbe in un ambiente di futuri talenti: Sandro Botticelli, Perugino e Domenico Ghirlandaio sono solo alcuni nomi. Leonardo e i suoi colleghi impararono sia il disegno, sia le arti pittoriche e scultoree, senza affatto trascurare quelle minori, né nozioni di carpenteria, meccanica, ingegneria e architettura. E questo fu fondamentale per il futuro grande Leonardo da Vinci, di cui oggi si celebra la nascita. Da questo momento in poi nulla potè fermare il suo talento, tanto che si racconta che abbia perfino superato il maestro! Già nel 1472 lavorava infatti come pittore autonomo nella compagnia di San Luca; e al 1473 risale la prima opera, il Paesaggio con fiume, che mostra una veduta della valle dell’Arno. Ricordiamo ora la nascita Leonardo da Vinci con uno sguardo sul suo ruolo di precettore di artisti in erba. Volete saperne di più? Continuate a leggere!

3. Nascita Leonardo da Vinci: il maestro e gli allievi

nascita-leonardo-da-vinci

Nascita Leonardo da Vinci e nascita…di allievi modello

È superfluo coninuare a parlare del talento di Leonardo da Vinci, cosa peraltro sicuramente già raccontata in migliaia e migliaia di siti, specialmente nel giorno della nascita Leonardo da Vinci. Quindi ora passerei a parlarvi di qualcosa che non tutti sanno, perché quando il maestro è così grande è difficile che gli allievi passino alla storia. Ma io sono di Oggiono, un paesino della provincia di Lecco affacciato sullo splendido Lago di Annone; quindi non posso non raccontarvi del nostro artista di casa, Marco d’Oggiono, che non è un nome qualunque ma quello di uno degli allievi preferiti della bottega di Leonardo da Vinci. Il giovane ragazzo di questo paese tuttora malamente collegato al capoluogo lombardo dai mezzi di trasporto fece tanta strada per far parte della prestigiosa bottega del famoso Leonardo da Vinci, che si trovava a Milano presso la corte del mecenate Ludovico il Moro Sforza. E sin da subito si fece apprezzare dal maestro tra gli altri allievi, ad esempio Giovanni Boltraffio, Cesare da Sesto e il più noto Bernardino Luini. Vediamo in cosa Marco d’Oggiono si ispirò a Leonardo da Vinci e in cosa si differenziò, continuando a leggere il nostro post sulla nascita Leonardo da Vinci.

4. Nascita Leonardo da Vinci e forza dei suoi insegnamenti: le influenze su Marco d’Oggiono

nascita-leonardo-da-vinci

Nascita Leonardo da Vinci e insegnamenti a Marco d’Oggiono

Basta guardare queste due versioni de La vergine delle rocce, di cui l’originale è di Leonardo da Vinci mentre la copia è di Marco d’Oggiono, per capire gli insegnamenti che l’allievo, rappresentato a Milano sulla statua di piazza della Scala assieme a Leonardo, ha acquisito dal grande intellettuale da Vinci. La morbidezza dei volti, i ricci capelli folti e rossicci, la prospettiva aerea e le bellissime vedute dei paesaggi lecchesi, onnipresenti con le loro montagne, i loro laghi e le splendide colline. Se vi ha incuriostio, venite a scoprire Marco nel suo paese natale, la bellissima Oggiono; con l’Expo a due passi sarebbe davvero un peccato perdersi queste meraviglie naturali e artistiche! Inoltre, proprio oggi è stata inaugurata a Milano la mostra su Leonardo per celebrare la nascita Leonardo da Vinci: leggete qui per saperne di più e non fatevi scappare altre occasioni per conoscere Leonardo da Vinci e il suo allievo!

 

Pubblicato il
2 anni ago
Categorie
Benessere
Roberta Scimè

roberta-scime25 anni, di sangue siciliano, vive a Oggiono (Lecco), circondata da laghi e montagne che fotografa e racconta con passione sul web. È diplomata al liceo linguistico e laureata in Lettere, quindi fa parte della schiera di quelli che devono inventarsi il lavoro. E allora da due anni collabora alla promozione turistica del proprio territorio, accompagnando i visitatori sul lago di Pusiano (Como). Insegnante di lingue e musicista part-time, ama viaggiare in Italia e all’estero, dove ha lavorato con la EF Education First a Portsmouth (Inghilterra). Ora progetta pacchetti turistici per riscoprire le bellezze italiane e non vede l’ora di cantarle per voi su Buzznews.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *