MotoGP Qatar 2017: tutto sulla prima gara del motomondiale a Losail!

Perché perché, la domenica mi lasci sempre sola, per andare a vedere la partita di pallone” sono i primi versi di una canzone che ha fatto la storia della musica italiana, dato che quelle parole di Rita Pavone sono state spesso prese in prestito dal mondo femminile in occasione dello scoccare del settimo giorno. Del resto, come dice uno dei comandamenti di tutti i devoti della sfera di cuoio, è proprio quello il giorno da dedicare al calcio, motivo per cui la partita di pallone rasenta un qualcosa di sacro. Sì, di anni ne sono passati, in quanto correva il lontano 1962, eppure tali note sono tremendamente attuali anche se bisogna riportare una doverosa modifica. D’altronde, “perché perché, la domenica mi lasci sempre sola, per andare a sentire i motori rombare” risulta sicuramente più appropriato. Per la cronaca, la sosta delle Nazionali aiuta, ma domenica 26 Marzo è davvero la festa dei motori. Si parte alle 07.00 con il Gran Premio d’Australia e si conclude alle 20.00 con il MotoGP Qatar 2017, dato che si accendono i riflettori a Losail per il via del motomondiale.

MotoGP Qatar 2017

Tutto pronto in Qatar per lo spettacolo delle due ruote!

Inutile dire su chi siano puntati gli occhi di tutti i devoti delle due ruote, perché c’è il Dottore più famoso d’Italia che non vede l’ora di scendere in pista, nonostante abbia vissuto uno degli inverni più complicati della sua storia. Roba per cui di trovare il feeling con questa nuova Yamaha “non s’ha da fare”, ma un conto sono i test ed un altro è il MotoGP Qatar 2017. Non è esente da questi problemi anche quel Lorenzo con il quale Rossi condivideva il box nelle ultime stagioni, in quanto domare la Ducati non è mai facile, mentre Vinales sembra esserci da sempre sulla sua nuova moto. Anzi, per ora l’unico ostacolo che ha incontrato sulla sua strada è rappresentato da una porta del paddock che non si voleva aprire, ma questa è un’altra storia. Esattamente come un’altra stagione è pronta a prendere il via, motivo per cui è cosa buona e giusta provare a sapere qualche curiosità sul circuito di Losail. Insomma, giù la visiera che si parte per il MotoGP Qatar 2017.

MotoGP Qatar 2017: a Losail un cantiere da record!

In quel del Qatar, ormai, ospitare grandi eventi sportivi è una sorta di routine, perché a pochi chilometri dal Souq Wakif ne succedono di cose. Del resto, abbiamo ancora negli occhi il rigore parato da Donnarumma nell’ultima edizione della Supercoppa italiana 2016, dato che il calcio è il prossimo grande evento che hanno intenzione di portare da quelle parti. Per la cronaca, il mondiale 2022 sarà roba loro, mentre lo è da diversi anni a questa parte quello delle moto. Certo, non si è a Doha, ma Losail non dista poi molti chilometri dalla capitale del Qatar. Nazione che ospita le due ruote dal 2004, eppure la “passione” per le moto non è nata poi molto prima. D’altronde, il circuito di Losail è stato realizzato in 365 giorni grazie al lavoro di 1000 operai per un costo totale di 58 milioni di dollari. Della serie, detto e subito fatto.

Saluti da Losail!

MotoGP Qatar 2017: alla scoperta del tracciato di Losail!

Nel bel mezzo del deserto è sorta la città di Losail con il suo cuore pulsante che è rappresentato dal quel circuito che si snoda per 5,38 chilometri di cui 1068 metri di rettilineo che ne è una sorta di record. Dicesi, quello più lungo all’interno di tutto il motomondiale, motivo per cui lì Rossi e compagni riescono a toccare velocità davvero da brividi, mentre si lascia sicuramente vedere quel piccolo particolare per cui l’erba che circonda le 16 curve non si sposta mai di un millimetro dato che è, ovviamente, artificiale. Per la cronaca, è un trucco per poter evitare che la sabbia arrivi sull’asfalto, mentre tornando alle caratteristiche tecniche del Losail si deve precisare come 6 curve sono a sinistra e le altre 10 a destra. Piccolo dettaglio non di poco conto è che, oltre ai costi di costruzione, non bisogna dimenticare la bolletta della luce, in quanto il MotoGP Qatar 2017 si corre in notturna, motivo per cui illuminare la pista non è sicuramente economico, eppure da quelle parti i soldi non sono mai un problema.

Cartolina dal rettilineo…

MotoGP Qatar 2017: Rossi per la cinquina, Lorenzo per il poker, Marc per il bis o altro?

È stato un inverno impegnativo, stimolate e ora ho davvero bisogno di correre” sancisce quel Valentino Rossi che si presentai al via del MotoGP Qatar 2017 con i gradi di re del circuito per quanto riguarda la classe regina. Del resto, dal 2004 ad oggi il Dottore è salito sul gradino più alto del podio per ben quattro volte, motivo per cui sognare di calare la cinquina sarebbe il modo migliore per iniziare questo motomondiale. La concorrenza, però, è agguerrita, dato che Jorge Lorenzo è un altro che ha piantato la sua bandiera diverse volte da queste parti. Dicesi, tre volte in MotoGP, mentre altre due in 250 e una volta anche in 125. “Dopo l’ultimo test su questa pista affronto la prima gara con fiducia ed ottimismo“, sancisce l’ex compagno di squadra di Valentino Rossi, che chiude approvando Losail: “è un circuito che mi piace ed è adatto alla mia Ducati“. Altro spagnolo destinato ad essere tra i protagonisti del MotoGP Qatar 2017 è ovviamente Marc Marquez che su questo tracciato ha vinto una volta tra i grandi e un’altra in 250, ma è lui l’uomo da battere, in quanto è appunto lui il campione del mondo in carica, oltre che il favorito dai bookmakers. “Rispetto al 2016 siamo messi molto meglio” anche se Marc non nasconde come “non siamo pronti al 100% , ma lotteremo con quello che abbiamo“. Attenzione, però, alle prime volte, dato che in inverno una delle sorprese è stata sicuramente Maverick Vinales su Yamaha e il ragazzo non nasconde il suo entusiasmo. “Dopo il sorprendente pre-campionato, non vediamo l’ora finalmente di gareggiare e sono molto curioso di vedere come la Yamaha risponderà alla pista durante una gara“.

Una versione del Qatar tutta italiana!

MotoGP Qatar 2017: le coordinate per non perdersi nemmeno una piega!

Pioggia permettendo, il MotoGP Qatar 2017 scatterà domenica 26 Marzo allo scoccare delle ore 20.00 in Italia e, come già in passato, sarà uno spettacolo accessibile solamente ai clienti Sky. Sì, la prima gara del motomondiale è destinata ad andare in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP canale 208, mentre per il resto del mondo si dovrà aspettare qualche ora per vedere Rossi e compagni. Già, il MotoGP Qatar 2017 verrà trasmesso in chiaro, ma ovviamente in differita su TV8 alle ore 23.00.

Donne e motori sono tornate…

Author
Published
1 mese ago
Categories
MotorsBuzz
Paolo Nicoli

paolo-nicoliIl pallone è uno dei miei migliori amici, proprio come per il grande Oliver Hutton. Solo che a lui gli ha salvato la vita, mentre a me l’ha resa più emozionante.
Allevato nella periferia di Bergamo a pane e calcio, ho imparato a leggere non sui libri o sulle favole, ma sul rosa della Gazzetta. Mia madre, per tenermi fermo, mi parcheggiava davanti al televisore con la cassetta della finale Milan- Steaua Bucarest del 1989. Ho cullato il sogno di diventar giornalista sportivo fin dai banchi di scuola, dove riempivo le pareti con “La Gazzetta di Paolino”, un simpatico foglio di commento alla giornata di campionato. Venero Federico Buffa. La domenica consumo il sacro rito: salamella e partita. In America direbbero che ho contratto la “disease” da soccer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *