BuzzNews > Lifestyle > Marta Marzotto: addio alla signora dei salotti e del lusso

Marta Marzotto: addio alla signora dei salotti e del lusso

Marta Marzotto: è scomparsa a Milano la signora dei salotti nazionali.

A dare la notizia, la nipote della contessa, Beatrice Borromeo che con un tweet saluta l’amata “nonita” Marta Marzotto.

Marta era malata da tempo ed è stata ricoverata alla clinica La Madonnina di Milano, dov’è morta stamattina.marta marzotto foto giovane

Marta Marzotto: la storia di un’icona.

Nata Marta Vacondio a Reggio Emilia nel febbraio del 1931, era ed è un’icona di stile, signora dei salotti mondani e matrona di un impero. Sin da giovane lavora, prima come mondina, poi sarta e alla fine diventa modella per le sorelle Aguzzi. Il mito di Marta Marzotto comincia negli anni ’50, quando l’allora giovane modella conosce il conte Marzotto, dal quale si separa, ma continua ad usare il cognome che l’ha resa famosa.marta marzotto

Marta Marzotto è stata una delle muse del pittore Guttuso e grande icona della moda italiana, stilista ed imprenditrice, era l’immagine dell’azienda che oggi possiede marchi come Valentino e Vionnet.

Nell’immaginario collettivo è lei la signora dei salotti, l’emblema del lusso e della mondanità: con i suoi monili, i capelli sempre in piega e la sua schiettezza, Marta ha vissuto la vita di ragazzina di campagna, di modella e di contessa, di personaggio televisivo e delle cronache mondane. Una vita piena. Uno sguardo alla nobiltà e uno al “popolo”, Marta Marzotto personaggio pop delle ere che ha vissuto, icona fashion per generazioni.

Un’eterno spirito selvaggio, libero, 86 anni, fiera della sua “faccia da squaw” e sempre autoironica. Amante del bello e del mondo, dalla leggendaria generosità e dai mitici caftani colorati e pellicce preziose.

Un personaggio che si ama o si odia, Marta, una personalità free, una musa e una viveur, una dama e una guerriera. Oggi l’Italia ha perso un’icona vivente che resterà sempre nel cuore e nella cultura del nostro Paese.marta marzotto 1

«Emozionata, gratificata sì, ma felice no. Non ne ho avuto il tempo»

Marta Marzotto.

 

Pubblicato il
1 anno ago
Categorie
Lifestyle
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *