Le Marche sconosciute sono qualcosa di unico da scoprire

Che cosa dire della Marche sconosciute? Sono luoghi di questa regione molto particolari di visitare. Molti di loro sono davvero caratteristici e non mancano di bellezza e interessi. Vediamo di scoprirne alcuni e cerchiamo di capire come possono suscitare la nostra attenzione.

L’arte di Ripatransone

Ripatransone può essere tranquillamente definita una città d’arte. Infatti questo luogo, di origine medioevale, possiede molti luoghi interessanti da visitare, come il museo civico della città, dove è possibile visitare una vasta raccolta di quadri, anche di stile contemporaneo, statue, un museo dedicato al Risorgimento ed un altro di etnologia.

Marche sconosciute: Belvedere di Ripatransone

Marche sconosciute: Belvedere di Ripatransone – fonte immagine Wikipedia

Un altro posto, da visitare se siete amanti d’arte, è la bottega del vasaio . Si tratta del museo privato dell’artigiano Innocenzo Peci, il quale contiene molti manufatti di terracotta, tra cui i tipici fischietti del luogo, chiamati cuchi.

Sono presenti anche due teatri in questa città, il Teatro Corte delle Fonti e il Teatro Luigi Mercantini. Il primo è un teatro all’aperto, in grado di poter ospitare molti spettatori e consente, soprattutto nel periodo estivo, la rappresentazione di opere liriche e l’esibizione di gruppi musicali moderni.

Una caratteristica peculiare, di questa città delle Marche sconosciute, è data da alcune vie, che si trovano nel quartiere di Roflano. Possiamo, infatti, trovarci di fronte al vicolo più stretto d’Italia. Quanto è piccola questa strada? La sua larghezza è di 43 cm, per poi restringersi a 38 cm più in alto.

Marche sconosciute: vicolo più stretto d'Italia a Ripatransone

Marche sconosciute: vicolo più stretto d’Italia a Ripatransone – fonte immagine Wikipedia Credit: Erinaceus CC BY-SA 3.0

un binocolo per la Gola del Furlo

La Gola del Furlo è un luogo delle Marche sconosciute ideale per coloro che praticano un passatempo che richiede pazienza ed amore per la natura: il birdwatching. È possibile avvistare in questo posto molti tipi di uccelli, tra cui albanelle ed esemplari di passero solitario, ma anche di rondone alpino e di gracchio corallino.

La vallata è anche una bellissima oasi naturale e vi è possibile vedere dal vivo degli animali selvatici, come istrici e lupi. Desiderate osservare da vicino dei fossili direttamente sulle pareti della montagna? In questa gola è presente una vasta riserva di queste formazioni calcaree.

Urbisaglia e i suoi tesori artistici

Se si ama l’archeologia, visitare la città di Urbisaglia può ritenersi un’esperienza davvero interessante tra le Marche sconosciute.

In questo luogo è situato un parco archeologico molto importante, in cui è possibile vedere un acquedotto romano e un antico teatro. All’interno di quest’ultimo si svolgono nelle rappresentazioni durante il periodo estivo.

Marche sconosciute: cisterna dell'acquedotto romano a Urbisaglia

Marche sconosciute: cisterna dell’acquedotto romano a Urbisaglia – fonte immagine Wikipedia

Tra le attrazioni artistiche da visitare, in questo luogo delle Marche sconosciute, c’è anche l’abbazia di Fiastra, vicino alla quale vi è anche una piccola riserva naturale.

Il borgo panoramico di Torre di Palme

Torre di Palme, tra le mete delle Marche sconosciute, è da consigliare, sopratutto, sia per l’uniformità stilistica del paese sia per la bellezza panoramica ed artistica di quel luogo. Alcuni posti, che vale la pena visitare in questo borgo, sono la chiesa di San Giovanni, la chiesa di Sant’Agostino e la chiesa di Santa Maria a Mare. È possibile vedere anche il Boschetto di Cugnolo, un’area naturale protetta incredibilmente bella.

La bellezza della Marche è davvero straordinaria

Le Marche sconosciute sono luoghi da considerare se si vuole fare una vacanza, anche solo per un weekend od un periodo relativamente breve. La regione Marche ha molto da offrire a livello naturalistico e artistico. Il recente terremoto ha creato alcuni problemi, ma essa rimane sempre un luogo pieno di bellezza.

Published
3 settimane ago
Categories
Viaggi in Italia
Viviana Tintori

Viviana Tintori filosofa digitale

Una filosofa specializzata in comunicazione informatica ( eh si…avete letto bene, anche i pensatori amano i computer ) e un’appassionata di tecnologia sin dall’età di undici anni. Classe 1979 e milanese di estrazione, vive immersa nel mondo di Internet e cerca sempre di unire le possibilità date dalla rete con la sua seconda passione: la cultura. È una lettrice accanita, incuriosita da qualsiasi argomento. Adora anche il teatro e il cinema. Abita in una casa piena di libri e uno dei sui desideri è poter guidare una Volkswagen Maggiolino.

One comment on “Marche sconosciute: i luoghi più belli del marchigiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *