BuzzNews > Intrattenimento > Curiosità > Il Californio viene scoperto all’università di Berkeley

Il Californio viene scoperto all’università di Berkeley

Il Californio è un elemento chimico che ha molto da raccontare

Che cos’è il Californio? Incominciamo dicendo che è posto al numero 98 della tavola degli elementi ed è, quindi, molto importante. Da che cosa deriva tanto interesse? Si tratta di un elemento radioattivo, impiegato nei reattori nucleari ed utilizzato anche per la diffrazione di neutroni. Cerchiamo di scoprire qualcosa in più su questo particolare elemento.

Il Californio è usato nei reattori nucleari

Il Californio è usato nei reattori nucleari – fonte immagine pixabay.com Credit: AnkieNieuwkerk CC0

L’origine del Californio

Il Californio fu scoperto da Stanley Thompson, Kenneth Street Jr., Albert Ghiorso e Glenn Seaborg, nel 1950, all’università di Università di Berkeley, situata nella California. Fu per onorare questo americano che a questo elemento fu dato, per l’appunto, il nome di Californio.

Dare questo nome all’elemento fu una sorta di piccola rivoluzione, perché? Era consuetudine denominare gli elementi della tavola periodica, da 95 a 97, tenendo conto di come erano stati chiamati gli altri sopra di essi.

Si cominciarono subito a fare altri esperimenti su questo nuovo elemento. Quantità pesabili di esso furono create irradiando del plutonio presso il Materials Testing Reactor dell’Idaho National Laboratory, nel 1954.

Durante queste sperimentazioni fu anche possibile osservare l’elevata fissione spontanea del Californio-252. Infatti il primo esperimento con l’utilizzo di questo elemento, in forma concentrata, fu fatto nel 1958.

Lo sviluppo del Californio

Nel 1958 furono isolati anche gli isotopi del Californio dal 249 al 252, vennero creati da un campione di plutonio -239, il quale fu irradiato con dei neutroni all’interno di un reattore nucleare.

Vennero creati anche, nel 1960, all’interno del Lawrence Berkeley National Laboratory, in California, i primi composti di Californio trattato con vapore e acido cloridrico.

Caratteristiche del californio

L’elemento è insolubile in acqua, ma riesce ad aderire molto bene nel terreno. Esso è usato nei reattori nucleari, ma anche dei pozzi petroliferi per trovare strati di acqua. Viene anche impiegato negli scanner predisposti a trovare problemi di costruzione, e corrosione, all’interno di aeroplani e componenti di armi.

I pericoli legati a questo elemento chimico

Si tratta di un elemento nucleare, come chiarito e descritto più volte in precedenza, quindi il contatto con un simile materiale, a causa delle sue radiazione, può portare a dei rischi davvero molto alti.

Questo elemento tende ad accumularsi nei tessuti scheletrici, sconvolgendo le funzionalità del midollo osseo. Esso può essere espulso dal corpo tramite i flussi corporei, ma le sue particelle vengono trattenute dallo scheletro e dal fegato. Le radiazioni ionizzate del Californio possono creare il cancro.

L’uso di questo elemento chimico e la sua gestione

La scoperta del cf 98  è stata molto importante, così come lo è il suo impiego in ambito nucleare. Tuttavia dobbiamo ricordarci che è un elemento radioattivo e che l’esposizione alle sue radiazioni può nuocere gravemente alla salute, se non si prendono le adeguate precauzioni.

Dobbiamo sempre ricordare che l’energia nucleare, nel suo complesso, è spesso pericolosa e dobbiamo analizzarla, sperimentarla e usarla con estrema prudenza. Queste attenzioni sono importanti e necessarie, se vogliamo evitare dei rischi per noi stessi e per l’ambiente che ci circonda.

Pubblicato il
6 mesi ago
Categorie
Curiosità
Viviana Tintori

Viviana Tintori filosofa digitale

Una filosofa specializzata in comunicazione informatica ( eh si…avete letto bene, anche i pensatori amano i computer ) e un’appassionata di tecnologia sin dall’età di undici anni. Classe 1979 e milanese di estrazione, vive immersa nel mondo di Internet e cerca sempre di unire le possibilità date dalla rete con la sua seconda passione: la cultura. È una lettrice accanita, incuriosita da qualsiasi argomento. Adora anche il teatro e il cinema. Abita in una casa piena di libri e uno dei sui desideri è poter guidare una Volkswagen Maggiolino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *