BuzzNews > Automotive > Le 5 auto per girare in pista senza svenarsi

Le 5 auto per girare in pista senza svenarsi

Per girare tra i cordoli di una pista e divertirsi non è necessario avere auto costose. Infatti è sufficiente avere un’auto con un po’ di cavalli e un buon telaio per divertirsi. Sul mercato ce ne sono diverse e a prezzi differenti.

Non essendo tutti quanti dei bravi piloti, è meglio avere meno potenza più facilmente gestibile. Avere un’auto potente e non essere in grado di guidarla al limite e farsi passare alla prima staccata da un’auto che magari ha la metà dei cavalli, è avvilente.

Auto da pista: quali sono le migliori per divertirsi

Partiamo comunque dall’idea che un po’ di soldini li dobbiamo spendere. Innanzitutto dobbiamo o acquistare l’auto o noleggiarla. In entrambi i casi, le cifre sono sempre ragguardevoli. Quasi tutti i costruttori di auto, hanno in listino modelli che possono tranquillamente correre tra i cordoli di un circuito. Vediamo cosa ci propone il mercato.

Abarth 595 e 695

Abarth Yamaha

Il preparatore di Torino, famoso in tutto il mondo, ha a listino diverse versioni della 500 in versione sportiva. Tra le varie auto che si possono scegliere, c’è la 595 Turismo. Realizzata in perfetto stile Abarth, è equipaggiata con il 1.4 Turbo-jet da 165 cv, in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi.

Abarth 595 Turismo

Lo stile della vettura, anche se sempre di impostazione racing è comunque molto elegante. Se invece si vuole un’auto con performance senza compromessi, c’è la 595 Competizione. Di serie ha diversi accessori prodotti da grandi aziende italiane e straniere che ne enfatizzano lo stile pistaiolo.

Auto economiche

Sulla Competizione infatti possiamo trovare l’impianto frenante della Brembo, sedili Sabelt, ammortizzatori Abarth buon Koni, turbina Garrett e scarico Dual Mode “Record Monza”.

In questa configurazione, oltre che ad avere un’ottima tenuta di strada ed assicurare ottime frenate, la 595 Competizione eroga 180 cv e accelera da 0-100 km/h in 6,7 secondi.

Se proprio si vuole un’auto nata sulla pista, c’è la 695 Biposto. Derivata dalla 695 Assetto Corse Evoluzione, è la Abarth più veloce. Il sound è assicurato dallo scarico dell’Akrapovic.

Peugeot 208 GTi buon Peugeot Sport

Erede della bellissima Peugeot 205 GTi, la nuova 208 con i suoi 208 cavalli sa regalare sensazioni di guida uniche. Equipaggiata con il 1.6 16V thp e coppia motrice da 300 Nm, è anch’essa dotata di componentistica di altissimo livello.

Auto economiche

I freni montati all’anteriore sono made in Italy della Brembo. Inoltre troviamo il differenziale a slittamento limitato Torsen, sospensioni specifiche e pneumatici Michelin Pilot Super Sport. Con tale dotazione tecnica ed un motore con un bel po’ di cavalli, il divertimento è assicurato.

Renault Clio R.S.

Sempre dai cugini francesi, c’è un’altra vettura che può regalare grandi emozioni ai piloti. Tramite la collaborazione con il reparto Renault Sport, è possibile acquistare la Clio in versione racing.

Auto economiche

La Clio R.S. è disponibile con 2 motorizzazioni e 3 telai, a seconda dei desideri dei clienti. I motori tra cui scegliere sono il base da 200 cv e la versione Trophy da 220 cv. Entrambi sono abbinati al cambio a doppia frizione EDC a 6 rapporti con paddle al volante.

A seconda delle proprie esigenze, Renault propone 3 telai. Infatti in base che si utilizzi l’auto sia in pista che su strada od esclusivamente tra i cordoli, possiamo scegliere tra la versione Sport, Cup o Racing. Tra questi il più estremo è l’ultimo che oltre ad essere molto rigido, ha anche l’assetto ribassato. Invece se si vuole un buon compromesso tra comfort e rigidità, bisogna optare per il Cup. Il più “soft” è lo Sport, che comunque permette in tutta tranquillità di divertirsi.

La Clio R.S. in configurazione Trophy raggiunge una velocità massima di 235 km/h e copre i 0-100 km/h in 6,6 secondi. A completare l’ottimo lavoro fatto dai tecnici francesi, c’è un bellissimo scarico della Akrapovic, che regala anche un buon sound.

Andare in pista è divertente ed è più sicuro che andare forte su strade aperte al pubblico. Il consiglio è quello di usare sempre la testa e non fare cavolate

Pubblicato il
2 mesi ago
Categorie
Automotive
Roberto Valdemburg

Appassionato di auto e di tutto ciò che le riguarda, dopo diverse esperienze lavorative in questo settore in aziende che progettano e producono componentistica specifica, ho deciso di intraprendere la carriera di Automotive Web Author e Automotive Digital Manager. Sono convinto che il digitale sia l’arma migliore per dare innovazione al settore automobilistico. Passione e competenza mi accompagnano in ogni mio articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *