BuzzNews > Tecnologia > Hi-Tech > iPhone X, iPhone 8, Apple Watch Series 3: novità Apple

iPhone X, iPhone 8, Apple Watch Series 3: novità Apple

iPhone X e non solo: tanto hardware

L’evento Apple di giugno è stato caratterizzato dalle novità in ambito software, soprattutto iOS 11 (disponibile dal 19 settembre) e macOS 10.13 High Sierra. Il keynote tenutosi però poche ore fa a Cupertino presso il nuovo Apple Park nello Steve Jobs Theatre ci ha dato invece modo di conoscere numerosi nuovi hardware: Apple Watch Series 3, Apple TV 4K, iPhone 8 e 8 Plus, ma soprattutto iPhone X (X come 10 in numeri romani, quindi iPhone dieci e non iPhone ics).

La rete cellulare arriva su Apple Watch Series 3

Andiamo con ordine, lo stesso ordine che è stato seguito durante il keynote Apple dal CEO Tim Cook e dagli altri dirigenti che si sono passati il testimone sul palco. Il primo dispositivo di cui si è parlato è Apple Watch, che ora è diventato l’orologio più diffuso al mondo (superata Rolex). Apple Watch Series 3 porta una novità a lungo auspicata dai clienti della Mela: la rete cellulare. Finalmente è ora possibile chiamare e ricevere chiamate (ma anche messaggi, mappe ecc.) direttamente dallo smartwatch.

apple watch series 3

Fonte immagine: Apple

Una grande novità soprattutto per gli amanti dello sport, che potranno uscire di casa senza dover rinunciare alla possibilità di ricevere comunicazioni urgenti. Purtroppo, almeno inizialmente, Apple Watch Series 3 con rete cellulare non sarà lanciato in Italia. Lo smartwatch sarà disponibile in versione Wi-Fi a partire da 379 euro. Dal 15 settembre in preordine, dal 22 settembre al via le spedizioni.

Apple TV: 4K e HDR

È stato in seguito il turno di Apple TV 4K con supporto per l’HDR. Il set top box Apple sarà dotato dello stesso processore di iPad Pro, per garantire velocità e immagini di altissima qualità, con tutta la bellezza dell’HDR. A partire da 199 euro, sarà possibile preordinare Apple TV 4K dal 15 settembre, spedizioni dal 22 dello stesso mese.

iPhone 8 e iPhone 8 Plus: ricarica wireless e vetro

Dopo Apple Watch e Apple TV la presentazione è entrata nel vivo, con l’introduzione di iPhone 8 e iPhone 8 Plus. I naturali successori di iPhone 7 e 7 Plus sono esteticamente invariati, se non per l’utilizzo nel retro del vetro anziché dell’alluminio (che è ancora lateralmente presente). Le novità più interessanti sono il vetro nell’estetica e, volendo riassumere, la ricarica wireless che utilizza la tecnologia Qi. Con iPhone 8 Plus viene introdotta anche la modalità Portrait Lighting, che consente di utilizzare modalità di scatto professionali con la modalità ritratto. Su iPhone 8 da 4.7 pollici, invece, troviamo l’introduzione della stabilizzazione ottica dell’immagine.

iphone 8

Fonte immagine: Apple

Entrambi i dispositivi sono dotati del nuovo processore A11 Bionic, degli altoparlanti stereo, del display True Tone per colori più vividi. L’attenzione, tra i due, è senza dubbio sulla versione Plus – sinceramente mi aspettavo la doppia fotocamera anche su iPhone 8 e non solo su Plus – dove i nuovi sensori della doppia camera esterna sono calibrati appositamente per la realtà aumentata, insieme a nuovi giroscopio e accelerometro.

Anche per iPhone 8 preordine dal 15 settembre e spedizioni dal 22 settembre. iPhone 8 a partire da 839 euro, iPhone 8 Plus da 949 euro. Le colorazioni saranno argento, oro e grigio siderale.

iPhone X: basta uno sguardo

È tornata, poi, la “One more thing…”, sono tornate quelle tre parole che da anni emozionano gli amanti del mondo Apple. Ed è tornata per iPhone X, quello che è stato più volte definito sul palco come lo smartphone del futuro. È l’iPhone che viene introdotto a 10 anni di distanza dal primo, storico melafonino.

Si tratta di un dispositivo che si presenta come altrettanto rivoluzionario. Per 10 anni abbiamo conosciuto iPhone, ed è sempre stato caratterizzato dal tasto home, sempre allo stesso posto, mentre il resto si è mosso. Ora diciamo addio al tasto home, e con lui addio anche al lettore di impronte Touch ID, che dalla sua introduzione su iPhone 5s ha stabilito un nuovo standard di sicurezza, la scansione dell’impronta digitale. Diamo il benvenuto al Face ID, il riconoscimento del volto con un sistema che vede lavorare insieme una camera infrarossi, una luce di flusso, la camera interna da 7 MP e il proiettore di punti (oltre 30 mila punti che calcolano matematicamente il nostro volto per il riconoscimento).

iphone X

Fonte immagine: Apple

Basta guardare il dispositivo perché questo sia sbloccato in una frazione di secondo, e basta uno swipe per accedere alla home, così come per tornare alla home o accedere al multitasking. Lo sblocco può anche essere richiesto con un tocco sullo schermo, che quindi è un tap to wake. Per attivare Siri, invece, il tasto ti blocco laterale. Grandi novità anche nello schermo, che ora sfrutta tutto lo spazio a parte l’area riservata, nella parte alta, al TrueDepth Camera System in cui sono alloggiate le componenti per il riconoscimento del volto ma anche per camera interna, sensore di luminosità e prossimità. Il display è un OLED per la prima volta su un iPhone, ed è un 5.8 pollici con risoluzione 2436 x 1125 e densità di 458 pixel per pollice.

Su iPhone X anche la fotocamera interna è dotata di Portrait Mode e del Portrait Lighting già citato per iPhone 8 Plus. Anche iPhone X, ovviamente, è dotato di supporto per la ricarica wireless. Il prezzo è molto importante, ma non troppo spropositato se si considera che già Samsung è ormai sui 1000 euro per il proprio top gamma – inutile dire che con il tempo i prezzi calano, è fisiologico. iPhone X 64 GB costerà 1189 euro, 256 GB invece 1359 euro. Preordini dal 27 ottobre e disponibilità dal 3 novembre.

Pubblicato il
2 settimane ago
Categorie
Hi-Tech
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *