BuzzNews > Tecnologia > Hi-Tech > iPhone 2018: come potrebbero essere i tre nuovi modelli

iPhone 2018: come potrebbero essere i tre nuovi modelli

iPhone 2018: cosa aspettarsi?

Siamo ancora all’inizio dell’anno ma c’è già molto fermento nel mondo della telefonia sul nuovo (o meglio, sui nuovi) iPhone 2018. Non si sa infatti quali saranno i nuovi smartphone dell’azienda di Cupertino, nonostante le indiscrezioni spingano verso un possibile ritiro di iPhone X a fine estate per evitare la cannibalizzazione tra questo ed i nuovi modelli introdotti, verosimilmente, poche settimane dopo, con l’ormai classica cadenza Apple.

Recentemente un nuovo report firmato KGI Securities, via 9to5Mac, entra nel dettaglio su quelli che potrebbero essere i tre nuovi modelli del 2018, e su alcune delle loro caratteristiche tecniche. I tre dispositivi dovrebbero essere da 6.5, 5.8 e 6.1 pollici: i primi due dovrebbero essere dotati di schermo con tecnologia OLED, mentre il terzo sarebbe un LCD, quindi il più economico dei tre, essendo il display OLED la componente che fa salire notevolmente il prezzo del dispositivo.

iphone 2018

Fonte immagine: Apple

Il report di KGI Securities fa innanzitutto il punto sulla batteria dei dispositivi. Il modello di punta della linea, quello cioè da 6.5 pollici con schermo OLED, dovrebbe essere dotato di una batteria a forma di L con capacità compresa tra 3300 e 3400 mAh, prodotta principalmente da Unimicron. L’altro OLED degli iPhone 2018, quello con schermo da 5.8 pollici, dovrebbe invece presentare una batteria con capacità compresa tra 2700 e 2800 mAh, ancora prodotta principalmente da Unimicron. Per questo ultimo modello, insomma, non ci sarebbero grandi cambiamenti a livello di batteria rispetto all’iPhone X del 2017, la cui batteria è da 2716 mAh. Per quanto riguarda, infine, il modello da 6.1 pollici LCD, dovrebbe esserci una batteria con capacità compresa tra 2850 e 2950 mAh, di forma rettangolare.

Ming-Chi Kuo prosegue la propria analisi, affermando come tra i tre dispositivi, il più apprezzato sarà il 6.1 pollici LCD. Questo perché a rallentare le vendite di iPhone X sarebbe il prezzo molto alto, e il costo inferiore di un LCD sarebbe quindi più appetibile per gli utenti. Kuo afferma addirittura che il dispositivo assorbirà il 50 percento dei nuovi modelli venduti nella seconda metà del 2018. Il dispositivo potrebbe essere attraente perché dovrebbe inoltre essere dotato di alcune delle caratteristiche premium, tra tutte il riconoscimento del volto Face ID (quindi anche le tanto apprezzate Animoji), nonostante la probabile mancanza di doppia fotocamera esterna e display 3D Touch.

Niente iPhone SE 2?

Uno degli interrogativi della linea iPhone 2018 riguarda la presenza o meno di un aggiornamento per iPhone SE, il dispositivo compatto e più economico della linea. In precedenza abbiamo visto come alcune indiscrezioni volessero un iPhone SE 2 in programma per la prima parte del 2018, ma nelle ultime ore è stata ancora KGI Securities (via 9to5Mac) a frenare su questa ipotesi e soprattutto su alcune delle eventuali caratteristiche del dispositivo. Le indiscrezioni precedenti sul dispositivo ipotizzavano l’introduzione di caratteristiche come il retro in vetro e la ricarica wireless Qi.

Ming-Chi Kuo afferma come queste caratteristiche siano abbastanza improbabili per un eventuale iPhone SE 2. Addirittura ritiene abbastanza improbabile l’introduzione stessa del dispositivo. Qualora però possa essere in programma, viene escluso che possa presentare la ricarica wireless, una funzionalità per il momento considerata di fascia alta per la linea di smartphone Apple, per la quale sarà necessario attendere su dispositivi di fascia inferiore come, appunto, iPhone SE. Se dovesse essere introdotto iPhone SE, invece, è abbastanza sensato aspettarsi un upgrade del processore dello smartphone (iPhone SE attualmente è dotato di un chip Apple A9), che potrebbe essere l’Apple A10, per consentire al dispositivo di essere aggiornato e funzionare in maniera fluida con il prossimo software mobile iOS 12.

In questo momento è abbastanza difficile fare previsioni troppo precise, ma sicuramente possiamo aspettarci ulteriori indiscrezioni e report in merito ad iPhone SE 2, e ai nuovi iPhone 2018 di fascia alta, nel corso delle prossime settimane. Non ci resta che attendere.

Pubblicato il
3 settimane ago
Categorie
Hi-Tech
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *