BuzzNews > Tecnologia > Web & Social Media > Instagram: come vendere in maniera diretta con gli “shoppable post”

Instagram: come vendere in maniera diretta con gli “shoppable post”

Vendere su Instagram con efficacia

Da tempo le aziende fanno business su Instagram. Mettendo da parte il caos dell’influencer marketing, c’è un modo con cui si fa business sul social, l’e-commerce. Sono tanti i profili che inseriscono link nei propri post o nelle Instagram Stories, link però che spesso e volentieri rimandano fuori dall’app, perdendo dinamicità e rendendo possibile che l’utente interrompa il processo d’acquisto. Sulla piattaforma però è possibile utilizzare gli shoppable post, per vendere direttamente al suo interno, senza che sia necessario uscire dall’app se non per ultimare il processo d’acquisto.

Gli shoppable post sono quelli che, anche visti in modalità griglia (in alto a destra nelle miniature), sono riconoscibili dalla presenza di un’icona a forma di busta da shopping (in basso a sinistra nei singoli post). Quando un utente si trova davanti ad un post acquistabile, riconosciuto dall’icona appena menzionata, può effettuare un tap sulla foto (come si fa per vedere le persone che vi sono taggate) e scoprire i prodotti presenti nella stessa. I prodotti in un singolo post possono essere molteplici, e per ognuno, con il tap sulla foto, viene visualizzato nome e prezzo.

instagram

Fonte immagine: Social Media Examiner https://www.socialmediaexaminer.com/instagram-shoppable-posts-shopping-on-instagram/

Se foste interessati ad un prodotto visto all’interno di un post Instagram, potreste semplicemente premere sulla nuvoletta dello stesso, in cui è indicato il nome e il suo prezzo. A questo punto vedrete una nuova schermata dedicata al singolo prodotto, visualizzato a schermo intero in diverse e più dettagliate immagini, e avrete modo di arrivare all’acquisto, uscendo solo a questo punto dall’applicazione per entrare nell’e-commerce, dove il prodotto è già nel carrello pronto al pagamento.

Come vendere su Instagram con gli shoppable post

Come riportato da Social Media Examiner, già oggi un ampio numero di brand ha accesso alla funzionalità di vendita su Instagram, i quali sono i beta tester scelti sulla base della località, ovvero ogni business Instagram con sede negli Stati Uniti. Apprendiamo anche che è stata effettuata una partnership con Shopify, che ha consentito a oltre 30 mila aziende di entrare nel gruppo che può testare la funzionalità. Purtroppo però, è stato possibile registrarsi, secondo quanto affermato da Shopify, soltanto il 16 ottobre, perciò al momento è impossibile entrare in questo limitato gruppo di utenti. Per avere aggiornamenti in merito ci si può iscrivere ad una mailing list di Shopify dedicata alla partnership con Instagram.

Una volta accettata la domanda di iscrizione al programma beta, e quindi una volta tecnicamente possibile utilizzare gli shoppable post su Instagram, ci sono ancora alcuni passi da compiere, e gli account devono essere analizzati ed approvati dalla piattaforma. In questo momento, come riporta ancora Social Media Examiner, l’unico modo per accedere alla funzionalità è di creare ed impostare un account Shopify ed avere, allo stesso tempo, un catalogo prodotti impostato su Facebook. Una volta che si hanno tutte le carte in regola, la creazione del post è abbastanza semplice: una volta aggiunta un’immagine si visualizzerà la sezione Tag products tra le opzioni nella schermata dedicata a descrizione della foto, tag e condivisione multi-piattaforma. Premendoci, sarà ora sufficiente selezionare il punto dell’immagine in cui si vuole inserire il tag, ed in seguito il prodotto relativo.

Ribadiamo come attualmente si tratti di una funzionalità limitata ad un numero ristretto di utenti. È verosimile però che questa possa essere in un prossimo futuro distribuita globalmente e resa disponibile per tutti gli account business.

Pubblicato il
5 giorni ago
Categorie
Web & Social Media
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *