BuzzNews > Lifestyle > Design > IDA Design Awards: al via le iscrizioni

IDA Design Awards: al via le iscrizioni

Prendono il via le iscrizioni all’undicesima edizione degli IDA Design Awards 2018

Gli IDA Design Awards (International Design Awards) sono una manifestazione che premia, celebra e promuove i visionari del design e i talenti emergenti dell’architettura, interior, product, graphic e fashion design.

Gli IDA sono stati creati nel 2007 da un gruppo di designer, pensatori e imprenditori in risposta alla mancanza di riconoscimento ufficiale e della celebrazione di un design multidisciplinare intelligente e sostenibile.

Sviluppati dal FarmaniGroup, gli IDA aspirano a richiamare l’attenzione sull’iconoclastia dei progettisti di tutto il mondo che concettualizzano e producono soluzioni intelligenti attraverso un progetto raro e multidisciplinare. FarmaniGroup ha pensato gli IDA come parente stretto dei Lucie Awards, uno dei premi fotografici più prestigiosi al mondo.

Tutti i vincitori, oltre ad essere premiati su invito all’annuale Gala di Los Angeles, potranno beneficiare di:

  • promozione tramite l’invio di mail che include i collegamenti al loro sito web ad oltre 100.000 professionisti del design, stampa e potenziali clienti
  • inserimento nell’ International Design Awards Design Directory e nella loro Gallery of Winning Work
  • un International Design Awards Certificate of Achievements e il permesso di utilizzare il Sigillo del vincitore dell’International Design Awards sul loro sito web e sui materiali stampati
  • pubblicazione del loro progetto nell’Art Book IDA, da distribuire nelle librerie dei musei a livello nazionale

La scadenza per la presentazione della domanda è il 28 febbraio, con termine tardivo fino al 31 marzo 2018.

Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale.

Autore
Pubblicato il
2 settimane ago
Categorie
Design
Donata Bellan

Donata- l’età non si dice. Peter Pan al femminile. Laureata in scienze dei beni culturali prima e in visual cultures e pratiche curatoriali poi. Scrivo cose, faccio dolci, vado a concerti (troppi) e penso che i sabato sera più belli siano quelli passati con un buon vinile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *