BuzzNews > Viaggi > Viaggi in Italia > I borghi della Val d’Orcia

I borghi della Val d’Orcia

I borghi della Val D’Orcia: i sei più suggestivi

La Val D’Orcia è un luogo magico. Le sue colline animate da colori vividi, filari di cipressi e da casali rustici e pittoreschi, l’hanno resa da sempre nell’immaginario collettivo un archetipo del paesaggio toscano. Questo status è del tutto meritato poiché la valle situata al confine tra Toscana e Umbria, è un autentico gioiello tutto da visitare.

Abbiamo scelto sei suggestivi borghi della Val D’Orcia che non ti puoi perdere per nessun motivo:

Pienza

Quella che ora è chiamata Pienza fino al 1462 era un piccolo borgo di scarsa rilevanza chiamato Corsignano, ma il suo destino cambiò radicalmente quando vi si insediò Papa Pio II. Il Pontefice avviò la trasformazione del borgo secondo gli ideali rinascimentali della perfezione urbana affidando il progetto all’architetto Bernardo Rossellino. Il risultato dopo un lavoro di quattro anni fu quello di un borgo di piccole dimensioni, ma di grande fascino, dove possiamo ammirare tutta l’eleganza e l’armonia tipiche del Rinascimento Toscano.

San Quirico D’Orcia

San Quirico D’Orcia è un altro piccolo borgo che vanta una ricca storia, e che per fortuna è rimasto sostanzialmente invariato nel corso dei secoli. Il borgo produce uno dei migliori oli extravergine di oliva del Mondo, che celebra durante il suo festival annuale (La Festa Dell’Olio) che si svolge solitamente nel mese di dicembre. Consigliatissima anche una visita al barocco Palazzo Chigi Zandodari, ai giardini rinascimentali Horti Leonini e uno stop obbligato a soli pochi km fuori città per vedere la Cappella Della Madonna di Vitaleta.

Montepulciano

Questo piccolo borgo rinascimentale è incentrato armoniosamente intorno a Piazza Grande sulla quale si affacciano il Palazzo Nobili-Tarugi e il Duomo. A Montepulciano oltre che a mangiare bene, potrete ovviamente degustare dell’ottimo vino. Nello specifico, la Cantina de’ Ricci, oltre ad essere un paradiso per gli estimatori, è considerata la cantina più bella del mondo poiché situata all’interno di un’antica cattedrale romanica.

Bagno Vignoni

Uno dei borghi più belli della Val d’Orcia è sicuramente Bagno Vignoni. La sua unicità è dovuta soprattutto dalla presenza della grande vasca termale del XVI secolo che si trova al suo centro. L’acqua calda e fumante proveniente da una falda sotterranea di origine vulcanica scorre da Piazza delle Sorgenti lungo la collina, prima di passare attraverso il Parco Naturale dei Mulini, così chiamato per i suoi quattro mulini medievali che si trovano a pochi passi dal paese.

Montalcino

Questo affascinante borgo dominato dall’imponente fortezza medievale è conosciuto soprattutto per il suo vino, di cui il Brunello di Montalcino è il più noto. Potete quindi rilassarvi al tavolo di un bar in piazza con del buon rosso, oppure se siete degli estimatori dell’architettura romanica, percorrere solo qualche chilometro e raggiungere il vicinissimo borgo di Castelnuovo Abate per visitare la stupenda Abbazia di Sant’Antimo.

Monticchiello

Anche se poco conosciuto, il borgo di Monticchiello è un vero e proprio gioiello di architettura medievale e merita assolutamente una visita. Durante la vostra passeggiata tra i suoi vicoli intricati e salite impervie rimarrete a bocca aperta ad ogni angolo. All’interno del suo centro storico potrai inoltre visitare la Pieve Dei Santi Leonardo e Cristoforo.

Autore
Pubblicato il
2 mesi ago
Categorie
Viaggi in Italia
Donata Bellan

Donata- l’età non si dice. Peter Pan al femminile. Laureata in scienze dei beni culturali prima e in visual cultures e pratiche curatoriali poi. Scrivo cose, faccio dolci, vado a concerti (troppi) e penso che i sabato sera più belli siano quelli passati con un buon vinile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *