BuzzNews > Lifestyle > Hermès in mostra a Milano: dietro le quinte della maison parigina

Hermès in mostra a Milano: dietro le quinte della maison parigina

Dall’11 al 17 maggio, il sovoir faire francese di Hermès in mostra a Milano

Allo spazion eventi La Pelota di via Palermo 10 a Milano, va in scena fino al 17 maggio Hermès – dietro le quinte, una mostra dell’artigianato che ha reso, rende e renderà grande la maison francese.

logo hermès esxperience

il logo della experience milanese

L’evento è un incontro con gli artigiani della casa di moda, che spiegheranno al pubblico i procedimenti per la creazione degli accessori di pelletteria, le stampe dei foulard di seta, l’arte della ceramica e la creazione dell’alta gioielleria e dell’orologeria.

Il pubblico potrà interagire con 10 artigiani che lavorano per la casa Hermès, togliendosi curiosità come “quanto tempo ci vuole per creare una sella?” (risposta: 25ore di lavoro) o “ci sono metodi diversi per le stampe nei vari materiali?” oppura ancora “a che temperatura si cuociono le ceramiche dipinte a mano?“.

hermès sella

mastro sellaio alla experience milanese

Hermès racconta tramite i suoi artigiani, il savoir faire, ciò che rende unico nel mondo il marchio francese, icona dell’artigianato e del lusso. Un brand che ha 13.000 dipendenti sparsi in tutto il mondo e che tra questi conta 4500 artigiani. 10 di questi si raccontano, lavorano i materiali davanti agli occhi stupiti del visitatore, in uno spazio di 1340mq che accoglie la storia dell’artigianato, le storie degli artigiani, l’arte di una delle più famose maison di moda.

La storia di Hermès, marchio simbolo del lusso parigino

La storia di artigianalità e cure per ogni dettaglio che ha fatto grande il nome Hermès, nasce nel 1837, con monsieur Thierry Hermès.

Da piccola bottega di bardature per cavalli, nel 1920 il brand comincia la sua scalata nel magico mondo della moda, dapprima con una linea di gioielli ispirati al mondo equestre e poi, nel 1929, con la prima linea di moda femminile.

kelly hermès

Grace Kelly con l’omonima borsa

La lunga storia del marchio, arrivato oggi alle sue 180 candeline, passa per tappe storiche come la creazione della borsa ispirata a quelle che si usavano per le selle, nata nel 1935 ma resa iconica nel ’56 da Grace Kelly (già, la borsa in questione è proprio la Kelly), il debutto negli anni ’60 con la linea di profumi, l’espansione del marchio a livello globale, e la storia da favola della borsa più famosa del mondo: la Birkin.

La Birkin di Hermès, borsa simbolo del lusso nel mondo

Ogni donna vuole una Birkin. Questo è un dato di fatto. La borsa è uno status symbol, grida alla gente il proprio livello sociale, l’amore per il lusso e le possibilità economiche. D’altra parte, un accessorio che viene fatto solo su ordinazione e con un prezzo che parte dai 6.000€, non può che essere un oggetto del desiderio e una conferma del proprio ego.

hermès borsa

artigiana del settore borse alla experience milanese – alla sua destra, una Kelly giallo senape

La storia riporta la nascita della Birkin come un caso, un evento non premeditato, come l’invenzione della penicillina o la scoperta della gravità.

Come nelle migliori leggende, anche la storia della nascita della Birkin ha molteplici variazioni sul tema. La versione ufficiale, quella riportata nel sito ufficiale della maison, racconta di quando, nel 1983, su un aereo Parigi-Londra, l’attrice Jane Birkin fece cadere a terra la sua agenda e per raccogliere fogli e fogliettini sparsi ovunque, intervenne il suo vicino di sedile, Jean-Louis Dumas, all’ora designer della maison. A lui, la disperata Jane confidò l’impossibilità di trovare una borsa con un numero sufficiente di tasche, una borsa femminile, spaziosa e pratica. La borsa dei sogni, insomma. Lui prende nota, fa i primi schizzi, e poi in atelier gli artigiani creano quello che è il simbolo del savoir faire: una borsa perfetta, con finiture lucide e cuciture a sellaio.

Quanto costa una Birkin di Hermès?

Il prezzo ufficiale della borsa più desiderata del globo varia dai 6000€ ai 120.000€, con liste d’attesa di 6 anni. Però ci sono alcune eccezioni particolari che è bene annoverare, a titolo di curiosità.

Ad esempio, se ogni donna sogna una Birkin nella vita, c’è una donna che possiede una collezione personale dal valore stimato di 1.500.000 sterline: è Victoria Beckham.

Circa 63.000€ è costata una borsa tricolore in coccodrillo poroso battuta all’asta nel 2013 e di cui non si conosce l’acquirente.

Ben più costosa, circa 300.000€, è la borsa Birkin in coccodrillo e diamanti, aggiudicata durante un’asta a Hong-Kong da un anonimo acquirente asiatico. La borsa è realizzata in un raro esemplare di coccodrillo bianco, incrostata di diamanti e con dettagli in oro bianco.

E la borsa originale? Nel 2011, l’originale borsa appartenuta a Jane Birkin, con tanto charms, usata e stra usata, autentico pezzo da museo, è stata messa all’asta su eBay per ricavare fondi a favore della Croce Rossa giapponese, dopo il terremoto che colpì il Paese nel 2011.

birkin hermès original

l’originale Birkin di Hermès appartenuta a Jane Birkin

Pubblicato il
2 mesi ago
Categorie
Lifestyle
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *