BuzzNews > Intrattenimento > Grammy Awards 2016: premiato il brano Uptown Funk

Grammy Awards 2016: premiato il brano Uptown Funk

Grammy Awards 2016: premiato il brano Uptown Funk di Bruno Mars e Mark Ronson come Record of the Year

Il mese di Febbraio è proprio il mese dedicato alla musica per eccellenza. Terminato da poco il Festival della canzone italiana di Sanremo, ieri notte è avvenuta alla Microsoft Theater di Los Angeles la 58esima edizione dei Grammy Awards 2016, l’edizione dei premi più importanti della musica. Il vincitore del Grammy Awards 2016 più importante è stato il brano Uptown Funk di Bruno Mars e Mark Ronson incoronato come Record of the Player. Altri vincitori della serata sono stati la bellissima Taylor Swift, il rapper statunitense Kendrick Lamar (vincitori di 5 premi), il grammofono d’oro come migliore artista emergente è andata a Meghan Trainor. Infine gli altri premi sono stati assegnati a The Weeknd, gli Alabama Shakes, Ed Sheeran, i Muse e Skrillex.

grammy-awards-2016

Grammy Awards 2016: Uptown Funk come Record of the Player

La “registrazione dell’anno” è uno dei più prestigiosi e premia sia l’artista che il suo team, ovvero l’artista, il produttore e tutti coloro che hanno partecipato alla lavorazione del disco. Quest’anno il vincitore è stato il brano Uptown Funk di Bruno Mars e Mark Ronson sentito più volte nelle radio da noi in Italia per il suo ritmo che ti travolge totalmente e difficilmente riesci a tenere fermo un qualsiasi muscolo del corpo.

grammy-awards-2016

Grammy Awards 2016:  Album of the Year 1989 Taylor Swift

Taylor Swift, che con 1989 si è portata a casa il secondo grammofono come Best pop vocal album: dopo l’exploit dello scorsa edizione, la cantante è diventata così la prima a ottenere due premi di fila in una delle categorie più prestigiose. Ha messo a segno anche una tripletta vincendo anche tra i video musicali (“Bad Blood”) e miglior album di pop vocale. La splendida cantante oltre ad essere una valida artista è anche una donna di forte personalità, infatti al momento di accettare il premio per il migliore album, ha lanciato una frecciata a Kanye West (che si è ritenuto artefice del successo della cantante): “Come prima donna ad avere vinto l’album dell’anno per due volte, ho un messaggio per tutte le giovani: Ci sarà gente che vorrà appropriarsi del vostro successo, ostacolarvi, prendere il merito di cose che fate voi o della vostra fama. Concentratevi sul lavoro, non lasciate vincere questa gente. Un giorno, quando sarete arrivate dove volete, vi guarderete intorno e vedrete che le persone che contano sono le altre”.

grammy-awards-2016

Grammy Awards 2016: Kendrick Lamar vincitore di 5 premi

Vero mattatore della serata è stato il rapper statunitense Kendrick Lamar, arrivato con undici nomination ha vinto cinque grammofoni, sbancando in quasi tutte le categorie Rap con il suo album “To Pimp a Butterfly”. Il rapper ha vinto il miglior album di rap (“To Pimp Up a Butterfly”), miglior canzone e realizzazione rap (“Alright”), migliore collaborazione di rap (“These Walls”) e miglior video musicale per “Bad Blood” con Taylor Swift.

grammy-awards-2016

Grammy Awards 2016: Migliore artista emergente Meghan Trainor

Grande soddisfazione per l’artista giovane americana Meghan Trainor, 22enne, ha firmato diversi brani tra i più cantati dello scorso anno, tra i tanti “Lips Are Movin” e la celebre “All About That Bass”, inno alle donne con le forme vere.

grammy-awards-2016

Tre i momenti più toccanti della premiazione, un vero e proprio picco dei Grammy,  il tributo a David Bowie di Lady Gaga, che recentemente si è fatta tatuare sul fianco il viso del Duca Bianco.

https://www.youtube.com/watch?v=dIPF_wnwjm0

Ecco i principali premi della 58esima edizione dei Grammy:

Record of the Year: Mark Ronson feat. Bruno Mars, Uptown Funk
Album of the Year: Taylor Swift, 1989
Best New Artist: Meghan Trainor
Best Rock Performance: Alabama Shakes, Don’t Wanna Fight
Best Musical Theater Album: Hamilton
Song of the Year: Ed Sheeran, Thinking Out Loud
Best Country Album: Chris Stapleton, Traveller
Best Rap Album: Kendrick Lamar, To Pimp a Butterfly
Best Pop Duo/Group Performance: Mark Ronson feat. Bruno Mars, Uptown Funk
Best Rap/Sung Collaboration: Kendrick Lamar feat. Bilal, Anna Wise & Thundercat,These Walls
Best Traditional Pop Vocal Album: Tony Bennett & Bill Charlap, The Silver Lining: The Songs of Jerome Kern
Best Pop Solo Performance: Ed Sheeran, Thinking Out Loud
Best Rap Song: Kendrick Lamar, Alright
Best Alternative Music Album: Alabama Shakes, Sound & Color
Best Rock Album: Muse, Drones
Best Rap Performance: Kendrick Lamar, Alright
Best Rock Song: Alabama Shakes, Don’t Wanna Fight
Best R&B Album: D’Angelo and the Vanguard, Black Messiah
Best Urban Contemporary Album: The Weeknd, Beauty Behind the Madness
Best R&B Performance: The Weeknd, Earned It (Fifty Shades of Grey)
Best R&B Song: D’Angelo and The Vanguard, Really Love
Best Traditional R&B Performance: Lalah Hathaway, Little Ghetto Boy
Best Dance/Electronic Album: Skrillex and Diplo, Skrillex and Diplo Present Jack Ü
Best Dance Recording: Skrillex and Diplo With Justin Bieber, Where Are Ü Now
Best Music Video: Taylor Swift feat. Kendrick Lamar, Bad Blood

Pubblicato il
2 anni ago
Categorie
Intrattenimento
Tag
Giuseppe La Spada

giuseppe-la-spadaGiuseppe La Spada napoletano, ma milanista e residente a Milano. Ho fatto il classico percorso che tutti fanno (costretto in verità dai genitori) laurea in legge a Napoli e per non farci mancare niente, pratica legale (due anni!!) presso uno studio legale a Reggio Emilia (a proposito…la odio!!). Mentre sostenevo, con fatica, i vari esami universitari, mi dilettai in un corso a Milano (appoggiandomi da mia sorella) di sceneggiatura cinematografica, vincendo per un cortometraggio sia il soggetto che la sceneggiatura (“Rumors”). Mi piace scrivere possibili soggetti o libri (che non vedranno mai la luce)! Ho ultimamente, per riempire il curriculum, fatto un corso a Milano di assistente notarile…da vero masochista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *