BuzzNews > Lifestyle > Giuseppe di Morabito Spring Summer 2018: couture metafisica

Giuseppe di Morabito Spring Summer 2018: couture metafisica

Il giovane talento Giuseppe di Morabito presenta la sua collezione Spring Summer 2018

Giuseppe di Morabito presenta la sua collezione Spring Summer 2018 durante la Milano Fashion Week. La location è un laboratorio artistico, una gipsoteca dove, tra busti, riproduzioni e bassorilievi in gesso, le modelle in posa creano un tableau vivent che è un’esperienza emozionale che parla di artigianato.

Fra gli attrezzi del mestiere e quindi scalpelli, lime e stampi, compaiono le modelle di Giuseppe di Morabito, con gli abiti prêt-à-couture della prossima stagione.

giuseppe di morabito ss18

La metafisica di De Chirico e il mondo di oggi

Il tema della collezione presentata alla Milano Fashion Week è la metafisica. Giuseppe di Morabito si ispira all’arte di Giorgio De Chirico e del fratello Andrea, conosciuto come Alberto Savinio.

Gli spazi senza tempo, nostalgici e angoscianti, i soggetti dipinti sulle tele che hanno fatto la storia dell’arte, quei manichini senza volto protagonisti dei paesaggi onirici dove elementi dell’arte classica si mescolano ad architetture impossibili, sono l’ispirazione della collezione Spring Summer 2018, che unisce sapiente la couture e le nuove tecniche, tessuti classici e moderni, passato e presente.

Due realtà parallele che Giuseppe di Morabito studia e fa sue, le rielabora e le trasforma in moda.

giuseppe di morabito ss18

L’arte che diventa moda, la moda che diventa arte

Ci si aspetterebbe di vedere una collezione come questa da stilisti di grande fama mondiale, che sfilano nei grandi saloni di Parigi durante la Haute Couture Fashion Week. Giuseppe di Morabito, invece, è un giovane stilista (classe 1992) che presenta la sua collezione in un piccolo laboratorio, in una location ben distante dai grandi spazi come la Sala delle Cariatidi, la Rotonda della Besana o gli spazi industrali come Frigoriferi Milanesi o le cristallerie Livellara.

giuseppe di morabito ss18

In questo piccolo spazio, un giovane nome crea qualcosa che ha dell’incredibile, portando l’arte nella moda e, allo stesso tempo, la moda nell’arte.

Da tempo, la tendenza di alcuni stilisti è quella di alzare il livello della propria moda, trasformando il semplice prêt à porter in prêt à couture, grazie alle lavorazioni e alla ricerca. Basti pensare a Francesco Scognamiglio e Giambattista Valli. Giuseppe di Morabito si inserisce perfettamente in questa nuova categoria di stilisti.

Giuseppe di Morabito Spring Summer 2018

La sua collezione Spring Summer 2018 è un esempio di come anche un nome giovane possa competere con i “grandi vecchi” della moda e sedersi al loro fianco.

Come nella metafisica di De Chirico, elementi classici e moderni vengono presi e mescolati per dare qualcosa di nuovo nella collezione di Giuseppe.

Silhouette tipiche del New Look di Dior e della moda anni ’50 (la vita stretta, le giacche con baschina), i bustier tipici della moda vittoriana, tessuti classici come il tulle, la lavorazione jacquard, si mescolano con i nuovi tessuti come il canvas e il PVC.

giuseppe di morabito ss18

Pattern floreali e ricami di perle incontrano capi inaspettati come i pantaloni cargo, elemento della working class quindi lontanissimo dall’eterea couture.

L’epoca classica convive con l’era dei social, giacche à la Dior (silhouette della donna a clessidra) convivono nella stessa collezione con felpe completamente ricamate di perle con scritte da It-girl. Ricami di piume e paillettes decorano guanti e giacche, ma anche pantaloni e catsuit.

Tutto convive in una nuova armonia, il decorativismo sartoriale è ricontestualizzato e portato nell’epoca dei Millennials.

 

foto Maryo Della Corte
Pubblicato il
4 settimane ago
Categorie
Lifestyle
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *