BuzzNews > Intrattenimento > Curiosità > Frappuccino Unicorno Starbucks: cibo da Instagram

Frappuccino Unicorno Starbucks: cibo da Instagram

L’idea geniale di Starbucks: il Frappuccino Unicorno

Frappuccino Unicorno Starbucks

Credit: SamHolt6

Il Frappuccino Unicorno: un mix davvero esplosivo. Gli americani, si sa, non mancano d’inventiva ed immaginazione. A superarsi, questa volta, è stata Starbucks. Cosa ha elaborato di così particolare la catena statunitense di caffetterie per guadagnarsi ben 180.000 post su Instagram in una settimana? Niente meno che l’Unicorn Frappuccino Blended Crème.

Cosa sarà mai questa bevanda dal nome onirico e fantasioso? Purtroppo noi italiani non lo sapremo mai. Dovremmo accontentarci soltanto delle palme in Piazza Duomo, con annesse polemiche. La bevanda dal nome accattivante, dal sapore mutevole e dal colore cangiante, the Unicorn Frappuccino, non arriverà a settembre con l’apertura del primo punto vendita Starbucks a Milano.

Il particolare drink è stato infatti un’edizione limitata. Negli Stati Uniti, dal 19 al 23 aprile, c’è stata la caccia al Frappuccino Unicorno (anche se le scorte sembrano essere terminate molto prima). Altro che la corsa ad accaparrarsi i biglietti dorati nelle tavolette di cioccolato del signor Willy Wonka

Cos’è il Frappuccino Unicorno

Frappuccino Unicorno

Già a nominarlo, il Frappuccino Unicorno invita all’assaggio. L’aspetto, poi, è molto particolare. E, per le femminucce, è un vero e proprio incantesimo. L’effetto “lo voglio” scatta non appena lo sguardo incrocia l’oggetto del desiderio. La base dell’intruglio è rosa, deliziosamente decorata da uno sciroppo azzurrino. La classica panna montata che ricopre il mitico bibitozzo è cosparsa di glitter e polverine. Un tripudio quindi di colorazioni romantiche: dal violetto al rosa confetto, senza dimenticare tutte le sfumature intermedie. Come fare a resistere? Impossibile.

Chi ha avuto la fortuna di assaggiarlo sostiene che, in effetti, sia il sapore che la colorazione cambino mentre lo si degusta. Di sicuro il Frappuccino Unicorno è un super concentrato di zuccheri. Della bilancia, però, ci si preoccuperà in un altro momento. Quando mai ricapiterà l’occasione di imbattersi in un unicorno da bere?

Il Frappuccino Unicorno spopola su Instagram

Se il mix di sapori del Frappuccino Unicorno (vaniglia, mango, cioccolato bianco, lampone e quant’altro) non avrà accontentato l’intera clientela, il mondo dei social ne è invece rimasto completamente stregato. Dai food blogger alle trend setter in campo fashion, e non solo, tutti si sono scatenati a scattare selfie con il Frappuccino Unicorno. Lunghe file o corse da una caffetteria ad un’altra: si è pronti a qualsiasi sacrificio pur di aggiudicarsi un Unicorno. Perché non si può proprio rinunciare a pubblicare il post più In del momento.

Frappuccino Unicorno

Lo sanno bene gli amanti di Instagram. Negli ultimi giorni le bacheche sono state infatti intasate di foto di Frappuccini Unicorno. Ma non solo nel formato originale, cioè la bevanda di Starbucks. L’unicorno spopola ovunque. Ad esserne ispirati e riprenderne i colori sono soprattutto i personaggi più creativi: da chi crea nail art ad hoc a chi confeziona torte multistrato dai toni pastello. E perché no? Anche per i capelli è ora tempo dell’Unicorn Style. Avete presente la fantastica capigliatura sfoggiata dalla bellissima Nina Zilli durante le selezioni della seconda stagione di Italia’s Got Talent? La sua minipony tail è top.

Frappuccino Unicorno

A non essere proprio così entusiasti del Frappuccino Unicorno sono stati invece gli inservienti di Starbucks. I poveri addetti alla preparazione del drink sembrano essere stati messi a dura prova. Tra polverine, sciroppi e shakerate pare che il Frappuccino Unicorno sia stata la bevanda più complicata da preparare in assoluto. I baristi in questione, ormai disperati, sono diventati degli haters dell’Unicorno con tanto di post confezionati ad arte per l’occasione. Ora sono contenti che l’intruglio sia uscito dal menù, ma un brivido di terrore li assale al solo pensiero che possa essere presto reinserito definitivamente tra le proposte fisse di Starbucks…

Frappuccino Unicorno vs Squotty Potty

Frappuccino Unicorno

Credit: imysmommie – pixabay.com

Se vi starete chiedendo da dove sia arrivata l’ispirazione per il Frappuccino Unicorno, preparatevi. O meglio sedetevi (in questo caso è più che mai appropriato). Tutto è partito qualche mese da uno spot pubblicitario che è diventato virale in poco tempo su YouTube. Il prodotto reclamizzato? Lo Squotty Potty. Per capire meglio di che si tratta e quale legame vi sia tra questo oggetto e il Frappuccino Unicorno vi consigliamo di guardare attentamente il video in questione.

Lo Squotty Potty promette di cambiarvi la vita e di rendere molto felice il vostro intestino, tanto da non poterne più fare a meno. Il Frappuccino Unicorno a questo punto, forse, verrà visto in modo differente, ma non si può negare che l’idea alla base della pubblicità dello Squotty Potty sia geniale. E, se ora non guarderete più gli unicorni nello stesso modo, non preoccupatevi, c’è già chi ha dissacrato definitivamente l’immagine poetica di questo simpatico animaletto fatato. Andate a guardarvi il film “Deadpool” (2016) con Ryan Reynolds. Le risate sono assicurate.

Pubblicato il
7 mesi ago
Categorie
Curiosità
Melissa Meletto

“Durante lo scorso autunno un branco di anatre, almeno una quarantina, si posarono proprio al centro del lago affianco a casa nostra, e mentre stavano lì successe questa cosa stranissima. La temperatura si abbassò di colpo fino a far gelare il lago, e le anatre volarono via portandosi dietro il lago, e si dice che ora quel lago si trovi da qualche parte in Georgia”.

“Towanda!”

 

Pomodori verdi fritti alla fermata del treno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *