La Ford Kuga Vignale è stata una delle protagoniste dell’ultima Design Week milanese

Andando incontro all’alta richiesta di mercato, la casa automobilistica Ford ha prodotto Ford Kuga Vignale, la nuova proposta per chiunque sia alla ricerca di un SUV moderno, efficiente, ma allo stesso tempo lussuoso ed elegante.

Ovviamente quando si parla di lusso, sono i dettagli a fare la differenza: non basta costruire un pesante mezzo e abbellirlo sommariamente, per poi rivenderlo ad un prezzo esagerato. Anche in un mondo effimero come il nostro è la sostanza che conta e sono necessari un perfetto mix di eccellenza, esclusività e tutte quelle caratteristiche e qualità artistiche che ne permettano l’effettivo salto di qualità.

Quello che distingue la Ford Kuga dalla serie regolare è innanzitutto il suo design. Dalle finiture cromate e satinate intorno alla griglia frontale e ai fendinebbia o a delimitare i cristalli laterali o il portellone, agli esclusivi colori disponibili. Ulteriori dettagli distintivi sono i fregi esterni che riportano il logo Vignale.

Gli interni Vignale

Gli interni della Ford Kuga Vignale sono dominati dal rivestimento in pelle dei sedili decorati a nido d’ape, tema dell’intera linea. La lavorazione della pelle a “pieno fiore” fa sì che questa non venga smerigliata conservandone a pieno il suo pregio. Immancabili le cuciture a vista, applicate anche ai pannelli delle portiere che donano nel complesso un’atmosfera visiva rilassante. Grazie all’istallazione del dispositivo elettronico Active Noise Control, l’ambiente è molto ben insonorizzato. Il sistema infatti, permette una perfetta riduzione attiva del rumore esterno, le cui frequenze sonore più fastidiose vengono neutralizzate mediante l’emissione di frequenze in controfase.

Molta Italia sulla Kuga Vignale

Nonostante la casa automobilistica sia Americana e la fabbrica di produzione si trovi in Spagna, in questa Ford Kuga Vignale c’è tantissima Italia. Negli anni ’30 infatti, un carpentiere di Torino, Alfredo Vignale dopo essere diventato apprendista dell’officina di Battista Farina (oggi noto come Pinfarina) aprì in proprio una sua carrozzeria che prese il suo nome. Forte della sua esperienza in campo aeronautico Vignale creò alcune delle più belle e innovative carrozzerie di quegli anni prima di spegnersi prematuramente a causa di un incidente nel 1969 e passando l’azienda alla Ford che fu costretta a chiuderla nel 1973. Oggi il marchio rivive in occasione della linea di lusso della Ford, conservando proprio lo stesso spunto artigianale caratteristico del suo fondatore.


Pubblicato il
3 mesi ago
Categorie
Automotive
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *