BuzzNews > Automotive > Ferrari FXX-K Evo, la special creata in laboratorio

Ferrari FXX-K Evo, la special creata in laboratorio

Continua lo sviluppo del “Programma XX” lanciato nel 2005 da Ferrari. Con tale progetto, la casa di Maranello vuole proseguire gli studi di ricerca e sviluppo di vetture molto performanti e realizzate in produzioni estremamente limitate. E’ cosi che in anteprima assoluta ha presentato la nuovissima Ferrari FXX-K Evo.

Ferrari FXX-K Evo: un’ibrida da 1050 cv

Come tutte le auto che l’anno preceduta, anche la FXX-K Evo sarà destinata a pochissimi clienti Ferrari che hanno partecipato attivamente allo sviluppo del progetto. Di derivazione dal mondo delle competizioni, la nuova Ferrari è un concentrato di soluzioni innovative specifiche per l’uso in pista. Infatti è un’auto non omologata per la strada, ma destinata solamente all’impiego in pista.

Infatti verrà utilizzata solo nelle competizioni appartenenti al “Programma XX”. Sulla carta e di certo anche in pista, regalerà grandissime emozioni ai fortunati piloti che la guideranno. La Ferrari FXX-K Evo è equipaggiata con il fantastico V12 da 6262 cm3 che eroga una potenza specifica di 137 cv/litro.

Ferrari FXX-K Evo

La potenza complessiva massima è di 1050 cv con una coppia superiore ai 900 Nm. Potenza complessiva, in quanto su quest’auto sono montati due unità motrici. Un motore endotermico che eroga 860 cv @9200 rpm ed uno elettrico da 190 cv. In abbinamento troviamo il cambio F1 doppia frizione a 7 marce.

Ferrari FXX-K Evo: simulazioni CFD e galleria del vento

Nella progettazione di questa Ferrari, gli ingegneri si sono concentrati su due punti fondamentali. Ridurre il peso complessivo e creare una vettura altamente aerodinamica. Per raggiungere questi traguardi, si è fatto largo uso della fibra di carbonio e di tutti i materiali con valori meccanici elevati, ma dal peso specifico contenuto. Inoltre per studiare i flussi dell’aria sulla carrozzeria, sono state eseguite molte simulazioni CFD e moltissimi test nella galleria del vento. Per ottenere questi straordinari risultati, è stata fondamentale la collaborazione tra l’ufficio di ingegneria meccanica con il Centro Stile Ferrari.

Gli studi sono stati fatti tenendo in considerazione l’utilizzo della vettura. Infatti sono stati presi come riferimenti i dati rilevati sulle varie auto da competizione. Per ottenere valori simili a quelli di queste auto, sono stati molti gli accorgimenti aerodinamici presi in considerazione e poi realizzati. Sia la zona anteriore che posteriore della FXX-K Evo sono molto importanti per l’aerodinamicità e le prestazioni generali dell’auto. Entrambi i paraurti che il biplano posteriore, sono stati realizzati con specifiche tecniche atte a migliorare il comportamento della vettura alle alte velocità, in particolar modo in curva.

Ferrari FXX-K Evo

Anche il reparto sospensioni è di prim’ordine. All’anteriore troviamo delle sospensioni a triangoli sovrapposti, mentre al retrotreno c’è il sistema Multilink. Per garantire una tenuta di strada ottimale, sono stati montati degli pneumatici Pirelli P Zero slick sensorizzati. Mentre per frenare tutti questi cavalli, gli ingegneri sono ricorsi all’impianto frenante carbo ceramico della Brembo. Tutta la componentistica è di altissimo livello.

Ferrari FXX-K Evo

Ferrari FXX-K Evo: gli interni

Anche gli interni, in perfetto stile racing, derivano dal mondo della F1. In particolar modo il volante con le leve cambio integrate. Inoltre è ora dotato del manettino KERS per un maggiore controllo. Per gestire tutti i parametri di tale sistema e poter monitorare i dati telemetrici, è presente un display da 6,5″.

La Ferrari FXX-K Evo dopo 5000 km di sviluppo e 15000 km di test è pronta per scendere in pista. Infatti parteciperà alla stagione 2018/2019 del “Programma XX”.

 

 

Pubblicato il
3 settimane ago
Categorie
Automotive
Roberto Valdemburg

Appassionato di auto e di tutto ciò che le riguarda, dopo diverse esperienze lavorative in questo settore in aziende che progettano e producono componentistica specifica, ho deciso di intraprendere la carriera di Automotive Web Author e Automotive Digital Manager. Sono convinto che il digitale sia l’arma migliore per dare innovazione al settore automobilistico. Passione e competenza mi accompagnano in ogni mio articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *