BuzzNews > Tecnologia > Web & Social Media > Twitter e Facebook TV, i social fanno televisione

Twitter e Facebook TV, i social fanno televisione

La tendenza è già chiara da tempo. Da quando sono stati introdotti i video in diretta, da Meerkat e poi copiati da Periscope (Twitter) e Facebook, è diventato sempre più chiaro che il futuro dei social network principali sarà quello di funzionare da vere e proprie emittenti. Ora questo si è concretizzato, con l’annuncio della Facebook TV e della Twitter TV. I nomi ufficiali non sono proprio questi, ma il concetto è essenzialmente questo. Facebook e Twitter si buttano nel mondo della produzione e della trasmissione di contenuti originali e non. Facebook di recente ha annunciato la trasmissione Live nella prossima stagione di incontri della MLS, massimo campionato di calcio statunitense, e Twitter allo stesso modo ha già accordi con alcune emittenti (di assoluto rilievo, es. BBC).

Facebook TV e Twitter TV: sfida a Netflix, Amazon & co.

Ma perché due dei social network più utilizzati dovrebbero essere interessati alla trasmissione di contenuti in live streaming? Ovvio, perché con un bacino utenza di centinaia di milioni di utenti, questo potrebbe servire a mantenere le persone ancora di più all’interno delle piattaforme, quindi a visualizzare più pubblicità, e quindi ad aumentare le entrate economiche dalle sponsorizzazioni. Ad un altro livello però è possibile ipotizzare anche la trasmissione di contenuti a pagamento. Secondo quanto riportato dal sito statunitense Business Insider, infatti, la Facebook TV avrebbe già in programma la produzione di contenuti originali, oltre alla trasmissione in collaborazione con le emittenti (vedi il caso delle partite della MLS citate in precedenza).

facebook tv

Fonte immagine: Photo-Mix https://pixabay.com/it/users/Photo-Mix-1546875/

E lo stesso vale per Twitter, che ha annunciato la trasmissione di contenuti soprattutto orientati verso lo sport, in collaborazione per esempio con la NFL (football americano) e con la WNBA (basket femminile). Ma anche trasmissioni di altro tipo, tra cui la Fashion Week, una rubrica tecnologica firmata The Verge e contenuti da BuzzFeed. Insomma, su Twitter come su Facebook si sposta la TV che negli anni siamo stati abituati a conoscere. E per quanto possa sembrare uno scenario lontano e futuristico, questa nuova realtà sarà realtà nel giro di poche settimane. I primi show di Facebook partiranno infatti a giugno 2017, dando vita effettiva alla Facebook TV, anche se ovviamente prima che questi riescano ad arrivare in Italia potrebbe passare un po’ di tempo – e senza dubbio così sarà.

Come trasmettere?

La domanda che mi sono posto è: come verranno trasmessi i contenuti, che si tratti di Facebook TV o Twitter TV? Ho potuto poi apprendere su Business Insider che questa è una domanda che si sono posti anche i partner, ovvero perché un utente dovrebbe passare un’ora (esempio) all’interno della sezione video di Facebook. Una risposta è quella che Facebook ha già dato quando, a marzo, ha rilasciato un’applicazione apposita per Facebook video su Apple TV, quindi le app. In questo senso la piattaforma potrebbe pubblicare un’apposita applicazione per consentire agli utenti di accedere da questa ai contenuti originali come di più lunga durata rispetto ad un semplice video, più facilmente fruibile da smartphone attraverso l’app principale.

Allo stesso modo però, sia su Facebook che su Twitter, potrebbe – e molto probabilmente così sarà – essere escogitato un modo per attrarre gli utenti verso la sezione video delle piattaforme, in modo che questi siano stimolati ad aprire uno o un altro social network direttamente per guardare i video al loro interno. Certamente ne sapremo di più nei prossimi mesi, perciò non ci resta che attendere.

Pubblicato il
2 mesi ago
Categorie
Web & Social Media
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *