BuzzNews > Tecnologia > Web & Social Media > eMarketer: i giovani preferiscono Snapchat e Instagram

eMarketer: i giovani preferiscono Snapchat e Instagram

eMarketer: Snapchat e Instagram continuano a crescere

Di recente è stato rilasciato un nuovo report firmato eMarketer, riguardante le previsioni degli utenti di due delle piattaforme che negli ultimi anni più sono cresciute: Snapchat e Instagram. Il report stesso però si concentra sugli utenti più giovani, le fasce d’età 18-24 anni, 12-17 anni e meno di 12 anni. Ciò che emerge, volendo fare una panoramica, è ciò che già in più occasioni abbiamo avuto modo di affermare: i più giovani si spostano verso le piattaforme visuali, quindi su Snapchat e Instagram (tra le quali è in atto uno scontro per la conquista di nuovi utenti) a discapito di Facebook, dove teen e ancora più giovani sono sempre meno presenti.

È opportuno precisare, prima di proseguire nell’analisi di alcuni dei dati più interessanti provenienti dalle previsioni eMarketer, che gli stessi dati sono relativi ai mercati di Stati Uniti e Regno Unito, nonostante queste stesse tendenze siano, a mio avviso, applicabili e generalizzabili anche agli altri mercati, che spesso e volentieri seguono i trend soprattutto degli USA.

Facebook perde i giovani

Facebook nel prossimo futuro continuerà a crescere, certo, ma vedrà un progressivo rallentamento nella stessa crescita degli utenti, dettata dal forte e progressivo allontanamento dei teen e dei giovani adulti (18-24) verso piattaforme visuali, in particolare Instagram e Snapchat. eMarketer prevede che gli utenti mensili Facebook negli USA cresceranno del 2.9 percento quest’anno, superando le previsioni precedenti, ma sarà una crescita dovuta ad un aumento di utenti in età avanzata.

Gli iscritti della fascia 12-17 anni (definiti teen dal report) vedranno invece un calo del 3.4 percento rispetto al 2016, diminuzione molto più forte rispetto al 1.2 percento dello scorso anno. Anche nella fascia 18-24 anni il numero di nuovi utenti sarà inferiore rispetto alle previsioni precedenti.

Volendo sintetizzare, come da titolo del paragrafo: Facebook perde i giovani – per quanto sia un calo molto lento. Giovani stessi che, afferma l’analista eMarketer Oscar Orozco, abbandonano Facebook per Instagram e Snapchat, piattaforme che incontrano meglio la loro modalità di comunicazione, ovvero i contenuti visuali. Anche chi resta su Facebook lo fa con meno coinvolgimento: meno accessi, meno tempo speso al suo interno.

Fortuna che c’è Instagram, ma Snapchat…

Facebook dunque dovrebbe continuare a perdere utenti nei prossimi mesi – anche se non si tratta di grandi percentuali sono sempre milioni di persone – a discapito di Instagram e Snapchat. Fortunatamente Instagram è proprietà Facebook. Ciò significa che, indirettamente, gli stessi utenti che abbandonano il social più utilizzato al mondo, potranno essere ugualmente acciuffati dalle aziende su Instagram. Per il social media fotografico le previsioni per il 2017 sono di una crescita del 23.7 percento. Negli utenti inferiori ai 12 anni vedremo un +19 percento, in quelli tra 12 e 17 anni +8.8 percento.

snapchat

Fonte immagine: TeroVesalainen https://pixabay.com/it/users/TeroVesalainen-809550/

Anche per Snapchat i numeri per il 2017 saranno – almeno secondo eMarketer – molto positivi. Il numero di utenti dovrebbe crescere del 25.8 percento ogni mese, arrivando sino 79.2 milioni di utenti attivi ogni mese. Nella fascia 18-24 la crescita sarà del 19.2 percento, l’unica fascia in cui le previsioni precedenti non sono state riviste in meglio.

I giovanissimi sposano i contenuti visuali

Nonostante le previsioni dicano che, negli USA, Instagram avrà più utenti complessivi di Snapchat, il social del fantasmino dovrebbe ottenere numeri superiori nelle fasce 12-17 e 18-24 anni. Questo sorpasso negli utenti da parte di Snapchat su Instagram e Facebook, se concretizzato, sarebbe storico, perché sarebbe la prima volta che ciò succede. Ovviamente – per il momento – Facebook sarà ancora la piattaforma più utilizzata dagli utenti, ma è osservare come progressivamente i nuovi utenti dei social scelgano sempre meno il gigante blu, preferendo le piattaforme visuali.

Piattaforme visuali che i giovani preferiscono con ogni probabilità per la minore formalità rispetto a Facebook, come una risposta al bisogno di evasione e di distacco dagli adulti in fasce d’età (soprattutto 12-17 anni secondo me) in cui tale necessità è fisiologica e ampiamente diffusa. Sono soprattutto i contenuti temporanei ad essere valore aggiunto su tali piattaforme – più su Snapchat che su Instagram – legate ed inseparabili nel dominio del visuale, di foto e video, che siano essi chiamati Stories o Snap.

snapchat instagram

Fonte immagine: StockSnap https://pixabay.com/it/users/StockSnap-894430/

Pubblicato il
3 mesi ago
Categorie
Web & Social Media
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *