Un anno di design

Il 2016 sta per finire ed è tempo di bilanci. Quali sono state le novità del design 2016? Quali i trends dell’interior design? Scopriamo le 7 tendenze dell’ultimo anno.

1.  Design 2016: minimalismo

Design 2016

Il design 2016 ha visto come tendenza principale un minimalismo sobrio ed elegante. Sono passate le stagioni del neobarocco ricco ed eccentrico. Si è tornati a uno stile minimal con l’aggiunta di un twist: una forma o un colore fuori dal coro.

2.  Design 2016: mix di stili

Eppure il design 2016 non è stato assolutamente monotono. Anzi, ha lasciato ad ognuno la piena libertà di creare mix di stili, forme e materiali. Il segreto per un buon risultato? Il sapiente bilanciamento di elementi diversi. La personalizzazione è la chiave del successo per spazi su misura che rispecchino le proprie scelte. L’obiettivo è arrivare a soluzioni studiate per bisogni specifici grazie all’uso delle stampanti 3D.

3.  Design 2016: calma e tranquillità

Design 2016

Il consiglio che il design 2016 sembra aver dato è di prendersela con calma. Hanno predominato le tonalità neutre: il bianco avorio, il tortora, il crema, il corda. Altre sfumature che hanno tinto gli ambienti quest’anno sono state il rosa quarzo e il turchese. Il tutto all’insegna di un detox dai colori accesi che avevano fatto irruzione qualche anno fa, come il blu petrolio, il giallo senape e il fucsia.

4.  Design 2016: design scandinavo

Sembra invece non subire mai una battuta di arresto il successo del design scandinavo. Sarà per le sue forme regolari e per i materiali naturali con cui vengono realizzati, questi pezzi sono un must have per gli ambienti più cool. Ad essi, nel 2016, sono stati accostati elementi modulari esagonali. Dai pavimenti che riprendono i tradizionali a scacchiera, ai tappeti, alle piastrelle parietali che dalle cucine hanno invaso anche i living e persino le camere da letto.

5.  Design 2016: lusso e sobrietà

Design 2016

La sobrietà non è in contraddizione con il lusso. Abbandonate le fantasie ridondanti, la vera ricchezza è nei materiali: il legno massello, il vetro, il marmo e il rame. Tutti però possono concedersi una casa di design con soluzioni progettate per essere pratiche economiche. Così sono nate piastrelle in grès porcellanato che imitano il parquet o il marmo.

6.  Design 2016: funzionalità

Perché in casa domini la tranquillità l’arredamento deve essere funzionale. Perciò i designer hanno pensato a pezzi che rispondano alle esigenze del vivere contemporaneo. Il design 2016 si è quindi rivelato particolarmente adatto agli spazi ridotti degli ambienti abitativi. Per farlo gli arredi sono stati studiati per essere versatili.

7.  Design 2016: dettagli

Design 2016

I dettagli sono tutto. All’interno di spazi prevalentemente neutri per forme e colori, le finiture e i complementi sono diventati fondamentali. I tessuti e i piccoli oggetti di design possono fare la differenza tra una stanza scialba e un ambiente accogliente e di tendenza. Il consiglio che gli homestyler sembrano aver dato nell’anno che sta per chiudersi è di puntare sulla leggerezza. Le fibre leggere e i tessuti monocromi sono stati preferiti ai damaschi e velluti per dare luminosità e ariosità alle stanze.

Author
Published
1 mese ago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *