BuzzNews > Viaggi > Cosa vedere a Bressanone, città tra la terra e il cielo

Cosa vedere a Bressanone, città tra la terra e il cielo

Cosa vedere a Bressanone (Bolzano)

Di ritorno dal mio viaggio ad Anterselva (ecco qui cosa vedere nella cittadina), voglio raccontarvi anche cosa vedere a Bressanone, città di circa 21.000 abitanti non molto lontana da Anterselva, anch’essa in provincia di Bolzano e meta dei miei tre giorni nel bellissimo Alto-Adige. Ecco a voi cosa vedere a Bressanone, buona lettura e…buona viaggio!

1. Cosa vedere a Bressanone: il Duomo

cosa-vedere-a-bressanone

Cosa vedere a Bressanone: il Duomo

Cosa vedere a Bressanone, Brixen in tedesco, Porsenù in ladino. La  città alto-atesina sembra essere stata fondata attorno al 901 d. C; dal 1004 subì la dominazione del principe-vescovo di Bressanone, che aveva qui la residenza principale. Oggi è sede, insieme al capoluogo Bolzano, della diocesi di Bolzano-Bressanone, costituita nel 1964 dal di staccamentoo dalla diocesi di Trento. In questo modo alcuni territori della diocesi di Bressanone ora si trovano in Austria, e precisamente nella Valle dell’Inn, essi sono quindi stati staccati dalla diocesi di Bressanone per fare parte di quella di Innsbruck. I santi patroni della città sono Cassiano di Imola e i vescovi Albuino e Ingenuino, le cui reliquie sono custodite nella prima tappa del nostro viaggio riguardo a cosa vedere a Bressanone: il duomo di Bressanone. Chiesa in stile barocco, si trova nella piazza centrale, Domplatz, dove giusto io il 6 gennaio sono terminati i deliziosi mercatini. Il duomo di Bressanone risale al Duecento ma subì successivi restaur a causa di diversi incendi. È dedicato a Santa Maria Assunta ed è assolutamente da vedere a Bressanone.

2. Cosa vedere a Bressanone: San Michele

Andiamo avanti a raccontarvi cosa vedere a Bressanone. Molto vicina al Duomo di Bressanone, non perdete la bellissima parrocchia di San Michele (Pfarrkirche St. Michael): è una chiesa romanica dell’XI secolo ed è dedicata a San Michele arcangelo. La struttura interna della chiesa ha un coro gotico, sette altari, un campanile, ovvero la famosa “Torre Bianca” di cui tra poco vi parleremo a “Cosa vedere a Bressanone”, e una navata gotica del tardo Cinquecento. La chiesa ha subito un rifacimento barocco dopo il 1750, quando ha acquisito affreschi di Josef Hautzinger di Vienna e Francesco Unterberger di Cavalese.

3. Cosa vedere a Bressanone: la Torre Bianca

cosa-vedere-a-Bressanone

Cosa vedere a Bressanone: piazza Duomo

Ora vi spieghiamo la storia della “Torre Bianca”, Weiβer Turm in tedesco: è il campanile di San Michele di Bressanone, risale al XV secolo e in origine era chiamata “torre Nera”. Nel 1591, però, il tetto nero fu murato e venne soprannominato bianco.  La torre è stata ristrutturata nel 2007;  alta 72 metri, presenta anche un affascinante orologio lunare. Venne costuita per volontà di Nicolò Cusano e ha al suo interno 89 scalini che conducono ad uno spettacolare carillon di 43 campane, che riproduce oltre 100 melodie.

4. Cosa vedere a Bressanone: Hofburg

cosa-vedere-a-bressanone

Cosa vedere a Bressanone: Hofburg

Se state cercando di capire cosa vedere a Bressanone, non dimenticate il Palazzo Vescovile, la cosiddetta Hofburg: è l’antica residenza del Vescovo di Bressanone. Il palazzo ha tre piani, le sue facciate esterne sono di color giallo pallido decorato in porpora. Le facciate nord e sud presentano due logge rinascimentali, le altre due sono in stile barocco. Il progetto si deve ad Hans Reichle dello Schongau (1565-1642). Dal 1998 Hofburg ospita il museo diocesano e una mostra permanente di presepi, una collezione importantissima.

5. Cosa vedere a Bressanone: il palazzo comunale

Ecco l’ultima chicca che vi do su cosa vedere a Bressanone: il palazzo comunale, sede del municipio di Bressanone, che si trova nel centro città. Il lato settentrionale sbocca sulla strada dei Portici Maggiori, quello meridionale dà sulla piazza del Duomo. Questa facciata presenta alcuni elementi rinascimentali, il tetto merlato e una torre che ricordano il tardo Medioevo, nonostante il plazzo sia stato costruito nel primo Novecento.

Città di grande fascino, Bressanone non può essere descritta in tutta la sua bellezza: dopo aver letto cosa vedere a Bressanone, cogliete il mese invernale per andarla a visitare in tutto il suo splendore.

 

 

Pubblicato il
3 anni ago
Categorie
Viaggi
Roberta Scimè

roberta-scime25 anni, di sangue siciliano, vive a Oggiono (Lecco), circondata da laghi e montagne che fotografa e racconta con passione sul web. È diplomata al liceo linguistico e laureata in Lettere, quindi fa parte della schiera di quelli che devono inventarsi il lavoro. E allora da due anni collabora alla promozione turistica del proprio territorio, accompagnando i visitatori sul lago di Pusiano (Como). Insegnante di lingue e musicista part-time, ama viaggiare in Italia e all’estero, dove ha lavorato con la EF Education First a Portsmouth (Inghilterra). Ora progetta pacchetti turistici per riscoprire le bellezze italiane e non vede l’ora di cantarle per voi su Buzznews.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *