BuzzNews > Lifestyle > Mostre & eventi > Cosa sono i beni culturali? Facciamo chiarezza

Cosa sono i beni culturali? Facciamo chiarezza

Sentir parlare di beni culturali evoca definizioni polverose e burocratiche. Ad esempio il Ministero dei Beni Culturali, che dicono essere “senza portafoglio”. Oppure facoltà universitarie brulicanti di giovani equamente divisi tra gli alternativi e sfaccendati da un lato e gli esperti di forme d’arte sconosciute ai più dall’altra. Ma cosa sono esattamente i beni culturali? Sono ciò che rende il nostro Paese amato dai turisti. Il nostro sterminato patrimonio artistico pubblico o privato

Di cosa parliamo quando parliamo di beni culturali

Concretamente, di cosa stiamo parlando? Sono beni culturali tutte le cose che rappresentano la cultura di un paese o di un popolo. In primo luogo gli oggetti: non soltanto quelli che facilmente ci viene da definire con queste parole pompose, come quadri, libri e statue. Sono beni culturali anche gli oggetti di uso comune come i vestiti, gli strumenti scientifici. Anche gli oggetti che usiamo tutti i giorni e che ci sembrano insignificanti aiuteranno i posteri a capire chi eravamo.
Sono beni culturali sono gli oggetti concreti? No. Nella categoria rientrano anche le tradizioni, le consuetudini, le cerimonie condivise che ogni società crea per distinguersi dalle altre e che sono parte della cultura. Ne fanno parte le feste religiose e laiche che hanno un valore storico, accanto alle manifestazioni di folklore popolare

Le cose preziose vanno conservate

Una volta chiarito cosa sono i beni culturali, non è difficile far caso al fatto che questo termine si trova accanto a verbi che bisogno di una spiegazione. Tutela, conservazione, fruizione. Qual è il significato di conservazione? Risponde il Codice dei Beni Culturali. Nell’articolo 29 in particolare si spiega che per conservazione si intende lo studio, la manutenzione, il restauro e la prevenzione.

conservazione dei beni culturali
Ovvero tutte le azioni necessarie a mantenere il bene materiale nelle sue condizioni di conservazione migliori, riparare nel modo più efficace eventuali danni, intervenendo direttamente. Mantenere le condizioni ideale una volta restaurato, prevenendo danni ulteriori. Ma soprattutto la conoscenza approfondita del bene culturale.

beni culturali immateriali Pulcinella

Anche una maschera della tradizione come Pulcinella è un bene culturale immateriale

Per essere conservati, i beni devono essere tutelati. Poi possono essere fruiti

La tutela è un passaggio preliminare importante. Ma che significato ha la parola tutela? La risposta si trova nell’articolo 3 del Codice nato nel 2004. Implica la conservazione, ma prima di tutto tutelare vuol dire riconoscere formalmente un certo oggetto o manifestazione come bene culturale.

Questo atto permette anche di stabilire in quali modi il bene può o deve essere fruito, cioè semplicemente vissuto, goduto, osservato e partecipato da chi lo scopre. E facendolo fruire da più persone è possibile valorizzarlo, estendendo la conoscenza dei beni culturali a più persone possibili

Beni culturali e beni paesaggistici

Ciò che è cultura, quindi fatta dall’uomo, si oppone alla natura, che ci è soltanto data. Però entrambi generano la bellezza cui facevamo riferimento parlando di ciò che fa amare il nostro paese. Sono da tutelare sono le opere dell’uomo? Al contrario, la legge e le istituzioni tutelano anche quelli che si chiamano beni paesaggistici: quelle parti di territorio italiano che hanno un particolare e riconosciuto valore storico e artistico.
I beni culturali e i beni paesaggistici insieme formano il patrimonio culturale, di cui l’Italia è uno dei paesi più ricchi al mondo, che lo rende meta di un enorme numero di turisti.

Autore
Pubblicato il
8 mesi ago
Categorie
Mostre & eventi
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *