colonne-sonore-più-famose-ennio-morricone

Colonne Sonore più famose – Ennio Morricone

Colonne sonore più famose. Quante volte ci è capitato di canticchiare una canzone o di avere impressa la colonna sonora di un film di cui non si ricorda il titolo?

Quanti film sono divenuti celebri per la colonna sonora e quante canzoni sono divenute famose grazie ai film?
Dalla fine del cinema muto in poi, la colonna sonora ha avuto un ruolo sempre più centrale nella produzione cinematografica assumendo sfaccettature diverse e adattandosi sempre meglio alle esigenze produttive del momento.
Talvolta ci capita addirittura di ricordare il compositore e non il regista, ho personalmente sentito dire: un “film di Morricone”.

Per quanto sbagliata possa essere quest’espressione, molto spesso il film è realmente del compositore, è lui che riesce a dargli valore, è lui che riesce a stimolare quelle corde profonde che le immagini da sole non potrebbero mai toccare.

I fratelli Lumiere non avevano grandi doti di preveggenza dal momento in cui hanno ritenuto il cinema “un’invenzione senza futuro”, ma sappiamo che le cose sono andate diversamente.
Da mezzo di propaganda a fonte di intrattenimento, il cinema ha avuto un ruolo sempre più centrale nel secolo scorso e ha saputo adattarsi alle esigenze più moderne.

Fino agli anni ’30 era consuetudine accompagnare la proiezione cinematografica con musica eseguita dal vivo, si potrebbe supporre che questa fosse la migliore colonna sonora in assoluto da un punto di vista meramente estemporaneo.
Lentamente questa prassi venne abbandonata e il sonoro venne sincronizzato alle immagini.

Ma quali sono le colonne sonore più famose di sempre?

Che si tratti si musica originale o meno, alcune sigle sono entrate a far parte dell’immaginario collettivo, e ogni persona ha un rapporto particolare con la musica legata ai film della propria vita.

Scegliere le 6 colonne sonore più famose di sempre è impresa ardua, credo che nella scelta rientri sempre un fattore soggettivo, quindi conoscerete anche un po’ dei miei gusti personali.

Ecco 6 esempi di film famosi per le loro musiche:

1. Colonne sonore più famose. Il Mago di Oz – Over the Rainbow

Scritta da Harold Arlen ed Herbert Stothart con testi di E.Y. Harburg, Over The Rainbow, più conosciuta con il titolo di Somewhere over the rainbow, fu cantata per la prima volta da Judy Garland nel film Il Mago di Oz nel 1983.

Il brano, divenuto uno degli inni del movimento di liberazione omosessuale del XX secolo, il cui simbolo fu la stessa Garland, rimane ancora oggi uno dei più eseguiti e riarrangiati.

2. Colonne sonore più famose – Il Buono, Il Brutto e il Cattivo

Il suo nome viene spesso associato a Sergio Leone, con il quale ha “fatto scuola” nel cinema internazionale, parliamo ovviamente di Ennio Morricone. Oltre a due premi Oscar è vincitore di tre Grammy Awards, tre Golden Globes, sei BAFTAs, dieci David di Donatello, undici Nastro d’Argento, due European Film Awards, un Leone d’Oro alla carriera e un Polar Music Prize. Dai Western all’italiana, ben preso Morricone diviene un punto di riferimento per il cinema hollywoodiano componendo per registi del calibro di John Carpenter, Brian De Palma, Barry Levinson, Mike Nichols, Oliver Stone e Quentin Tarantino.

La colonna sonora de Il buono, il brutto e il cattivo di sicuro rimane ancora l’icona musicale del film western.

3. Colonne sonore più famose. Arancia Meccanica

Per un film come Arancia Meccanica, Stanley Kubrick non poteva scegliere un musicista/compositore “ordinario”. Il pensiero ricadde subito su Walter Carlos, trasformatosi poi in Wendy Carlos in seguito ad un’operazione chirurgica per cambiare sesso. Le composizioni in stile classico di Carlos tramite l’utilizzo del Moog, rendono il suo stile inconfondibile, un vero e proprio marchio di fabbrica. Per le musiche di Arancia Meccanica, Carlos ha utilizzato per la prima volta il vocoder, uno strumento elettronico che permette di applicare gli effetti del sintetizzatore alla voce umana. E’ anche grazie a lei che Arancia Meccanica ha un’atmosfera irripetibile.

4. Colonne sonore più famose. Ritorno al futuro

Oltre a rappresentare la mia trilogia preferita, Ritorno al futuro possiede una colonna sonora perfetta, e incarna al 100% lo stile d’orchestrazione hollywoodiano.
Il flm prodotto da Spielberg e diretto da Robert Zemeckis è uno dei più celebri della produzione hollywoodiana, e riceve il premio Oscar per il miglior montaggio sonoro.
Il compositore Alan Silvestri, collabora anche in altre occasioni con Zemeckis e Spielberg, ricordiamo a questo proposito: Forrest Gump e Chi ha incastrato Roger Rabbit.
Un altro protagonista musicale del film è ovviamente Chuck Berry, è ormai storica la scena di Marty McFly alle prese con Johnny B Goode.

Allora? Siete pronti a salire sulla DeLorean per un viaggio nel tempo in compagnia di Doc e Marty McFly?

5. Colonne sonore più famose. Pulp Fiction – Misirlou

Quentin Tarantino non è famoso solo per il suo stile inconfondibile, per le scene cruente, per i dialoghi esilaranti, per le inquadrature innovative e per il suo amore per il Belpaese, il regista di Knowville è celebre anche per la cura dei dettagli, tra cui la scelta delle musiche.

Pulp Fiction ha una tracklist calibrata magistralmente, e riesce a sottolineare le scene dando la giusta atmosfera grottesca, il dramma, l’adrenalina e l’ironia che distinguono i film di Tarantino.
Il brano di apertura è una cover di Misirlou interpretata da Pumpkin and Honey Bunny, tratto da un pezzo folkloristico greco divenuto poi celebre grazie a Dick Dale & The Del-Tones in versione surf rock.

Se la traccia del tema è così celebre, non sono da meno le tracce delle scene “cult” del film, torna Chuck Berry con You Never Can Tell e Urge Overkill con Girl you’ll be a woman soon. Riuscite a ricordare di quali scene stiamo parlando?

6. Colonne sonore più famose. Il Gladiatore – Honor Him

Vincitore del premio Oscar per la miglior colonna sonora per il film Il Re Leone, Hans Zimmer è uno dei mostri sacri del cinema internazionale.

Da Thelma & Louise a Rain Man, dai Pirati dei Caraibi a Inception, il compositore tedesco rappresenta una garanzia nel sonorizzare scene epiche, grazie all’uso massiccio di archi e percussioni.

Il Gladiatore è un ottimo esempio di questa sua peculiarità compositiva. Probabilmente la traccia più celebre è Honor Him.

Quali sono le vostre colonne sonore preferite? Se vi va, lasciate un commento.

Published
6 mesi ago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *