BuzzNews > Lifestyle > Coco Chanel: nasceva il 19 agosto 1883 la regina della moda

Coco Chanel: nasceva il 19 agosto 1883 la regina della moda

Il 19 agosto 1883, nasceva in Francia la regina della moda Coco Chanel

Gabrielle Chanel nasce a Saumur il 19 agosto 1883, ancora non sa che con il nome di Coco Chanel sarebbe diventata la regina della moda contemporanea.

La storia di Coco è una storia di dolore, vita dura, rivincite e amore, ma soprattutto di passione e rivoluzione. A 134 anni dalla sua nascita, celebriamo il mito della donna che cambiò per sempre la moda mondiale.coco chanel 134 anni

Come Coco Chanel ha rivoluzionato la moda

Nel 1800 e agli inizi del ‘900, si sa, la moda femminile era fatta di bustini, fronzoli e opulenza, enormi gonnelloni pizzi e merletti. Per non parlare dei cappelli pieni di piume e gioielli. Ed è proprio dai cappelli che una giovane Gabrielle Chanel comincia.

I suoi sono cappellini sobri, scarni, in paglia abbelliti da un nastro di raso. È questa la prima rivoluzione Chanel, l’inizio dello stile che cambia il mondo.

Dai cappelli, grazie anche al suo finanziatore e primo amante Etienne Balsan, Gabrielle “Coco” Chanel apre nel 1913 la sua prima boutique di cappelli. Per lo storico atelier di moda in Rue Cambon al 31, bisogna aspettare il 1920. Possiamo dire che è qui che la storia ha inizio.

coco chanel 134 anni

Chanel in look mascolino che tanto amava

I grandi successi di Coco Chanel si devono al suo inconfondibile stile, quella rivoluzione del guardaroba che sbriglia le donne dai corsetti e dalle impalcature e le alleggerisce, con volumi scivolati, tessuti anche poveri ma resi stupendi dall’abilità e dal genio della stilista. Chanel crea una nuova moda, decretando la fine dello stile imposto dagli uomini come Paul Poiret e la fine della moda Belle Epoque. Sono gli anni ’20, i Ruggenti Anni ’20, e le donne vestono libere, anche con i pantaloni.

Oggi, a più di un secolo di distanza, il mito, le leggende, la storia di quella piccola bambina lasciata nell’orfanotrofio di Abuzine, vengono celebrati da film, libri, ma soprattutto da colui che ha reso grande lo stile Chanel senza mai farlo morire nel tempo: Karl Lagerfeld.

karl coco chanel

Karl Lagerfeld sulle famose scale dell’atelier Chanel di Rue Cambon (1983)

Curiosità su Coco Chanel

  • Il soprannome “Coco” le viene dato ai tempi in cui cantava in un café-concerto di Moulin. Gabrielle Chanel si esibiva con il brano Qui qu’à vu Coco? e da qui, il soprannome datole da Etienne Balsan. O per lo meno, la leggenda vuole così.
  • Il celebre profumo Chanel N°5 è nato nel 1921 e, sempre secondo leggenda, deve il nome al fatto che Mademoiselle Chanel scelse proprio la quinta prova fra i campioni che le furono presentati.
  • Un’altra versione della nascita del profumo vuole che, semplicemente, il numero 5 fosse il preferito di Coco Chanel.
  • L’iconica giacca Chanel è ispirata a quelle dei camerieri di un centro termale a Salisburgo. Chanel la crea nel 1954, a 71 anni. A renderla una giacca icona è l’uso del tweed, un tessuto di cui Coco s’innamorò in un viaggio in Scozia.
  • La Seconda Guerra Mondiale mise un freno alla carriera di Chanel, che ritornò nel mondo della moda negli anni ’50, con la difficoltà di dover imporre di nuovo il suo stile sobrio ed essenziale a donne che si erano ormai votate all’opulenza del New Look di Christian Dior.

    coco chanel 134 anni

    Coco Chanel nel 1970

  • Nel 1926, Coco Chanel crea il tubino nero, la petite robe noir, capo ancora oggi giudicato di estrema eleganza e femminilità, un passepartout della moda che non tramonterà mai.
  • L’amore storico di Gabrielle Chanel fu Arthur “Boy” Capel, uomo d’affari inglese che aiutò l’ascesa di Chanel, ma che morì in uno sfortunato incidente d’auto.

    borsa coco chanel

    la borsa “Boy” di Chanel, inventata nel 2011

  • Lo stile di Chanel è un mix di Parigi e Venezia, città dove soggiornò con l’amica del cuore Misia Sert (musa che la introdussa nell’ambiente artistico e intellettuale) dopo la morte di Boy. Oggi una borsa must have della maison Chanel porta il nome dello sfortunato amante.
  • Un altro amore di Coco morì tragicamente: nel 1935, Paul Iribe, caricaturista basco, muore durante una partita a tennis. Da quel giorno, Coco inizia a far uso di un farmaco ipnotico a base di morfina dalla quale non si liberò mai: il Sédol, usato per combattere l’insonnia.
  • Chanel fu anche costumista: un suo cappello di paglia andò in scena nel Bel Ami di Guy de Maupassant nel 1911. Poi ci furono le collaborazioni per le opere di Cocteau, suo amico, come per l’Antigone e Le train Bleau. Nel ’31 volò a Hollywood per vestire Gloria Swanson. L’attrice si rifiutò di vestire solo Chanel e la carriera hollywoodiana di Chanel si ridusse a un film solamente.
Pubblicato il
1 mese ago
Categorie
Lifestyle
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *