BuzzNews > Automotive > Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram: unione vincente

Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram: unione vincente

Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram: alla scoperta di questa fusione vincente!

Si può usare soltanto quando la forza e la corporatura di due persone è sufficientemente simile” sono parole che ai meno giovani di noi risulteranno sicuramente familiari, dato che di pomeriggi incollati al piccolo schermo ne abbiamo trascorsi per seguire le vicende di quel noto cartone animato dal titolo Dragon Ball. Dicesi, dunque, quel momento in cui il buon Goku spiega a tutti noi il metodo della fusione Metamor e, come d’incanto, la nostra mente scandisce la parole fusione proprio come devono fare i guerrieri in questione. Già, di tempo ne è passato, eppure è un’immagine assai nitida, mentre è sicuramente più difficile ricordarsi per quanto tempo tutto questo possa durare. Per la cronaca, si parla di cinque minuti, ma questa è un’altra storia. No, sicuramente più duratura è la fusione con cui deve fare i conti il pianeta dei motori che si stropiccia gli occhi davanti ad, appunto, la fusione tra Citroën e Gufram che danno vita alla Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram.

Del resto, se hai eletto Be Different a stella polare, allora, non c’è modo migliore per seguire questa rotta che legandosi ad una eccellenza del design, dato che Gufram è esattamente questo. D’altronde, sono coloro che hanno rivoluzionato l’estetica del mobile a partire dai favolosi anni ’60 e non hanno smesso mai di stupire, motivo per cui questa fusione con Citroën è una di quelle cose che stuzzicano sicuramente il palato di tutti i curiosi sia delle auto che dei mobili. Aggiungete, poi, la Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram è stata presentata durante la Milano Design Week 2017 presso Spazio Quattrocento e il gioco è fatto. Sì, da una parte l’essere unico della Citroën C4 con i suoi Airbump e dall’altra la fantasia di Gufram che con il cactus qualcosa ha già fatto. Inutile dire che il risultato sia un’auto destinata a non passare inosservata. Scopriamo, quindi, alcune caratteristiche della Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram che bisogna assolutamente sapere.

La rivisitazione degli Airbump firmata Gufram!

In principio la Citroën C4 Cactus aveva lasciato tutti senza parole per via di quegli Airbump che si sono eletti a paladini della carrozzeria, dato che è impossibile non aver mai trovato la più classica delle ammaccature da portiera aperta con troppa foga. Per la cronaca, è una delle sette piaghe di tutti gli automobilisti, ma gli Airbump hanno messo un cerotto a tutto questo. Gufram, poi, ha portato il tocco di classe, reinterpretandoli per l’occasione con l’inimitabile texture in morbido poliuretano del più noto Cactus dell’azienda di Barolo. Del resto, per Grufram non è una pianta come le altre, ma è un’icona scultura domestica rifinita a mano. Esattamente come la Citroën C4 Cactus Unexpected non sarà mai un’auto come le altre.

Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram: l’evoluzione dell’auto!

La collaborazione Citroën-Gufram non si è limitata semplicemente al materiale unico degli Airbump, dato che questo è stato solamente il punto d’inizio. No, alla base della Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram c’è un dialogo costante per riflettere attorno ad una contaminazione irriverente e non convenzionale. La tinta della carrozzeria dell’auto ne è un chiaro esempio, dato che sfuma gradualmente dal verde lime della parte posteriore verso l’arancione acceso del cofano per quella che è una chiara citazione del Metacactus firmato Gufram.

Dicesi, un’edizione limitata del Cactus realizzato nel 2012 per celebrare i suoi primi quarant’anni. Le influenze non si limitano all’esterno, in quanto una volta saliti a bordo si è circondati da un’interno che brilla per originalità e freschezza. I sedili e i pannelli delle portiere, infatti, riprendono le medesime sfumature della carrozzeria, mentre il tessuto in microfibra è stato trapuntato con disegni a carichi concentrici con cuciture ed impunture circolari di arancione.

Welcome to “Unexpected Cactus”

La cornice del deserto è una di quelle sulle quali si sono sviluppati più di un capolavoro del grande schermo, dato che il filone western è un pezzo importante della storia del cinema, motivo per cui di cactus ne abbiamo visti eccome. Certo, quello firmato Gufram è sicuramente diverso da tutti gli altri, così come l’ambiente nella quale è stata presentata la Citroën C4 Cactus Unexpected non è il solito deserto. Dicesi, un qualcosa di ideale, non convenzionale ed emozionale, nella quale i totem del design di Gufram e Citroën rapiscono l’attenzione dei passanti con la loro forza comunicativa.

Il cuore pulsante di tutto questo è, ovviamente, la Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram che fa brillare gli occhi dei visitatori come non sarebbe nemmeno in grado di fare una visione di un’oasi in un vero deserto. Sì, le luci danno una bella mano nel tentativo di far respirare quell’aria, mentre sono tutte vere le altre opere esposte firmate Gufram. Già, si possono trovare le panche Summertime di Valerio Berruti e le ampie sedute Roxanne che per via della loro comodità riescono a mantenere fede alla sensazione promessa da Citroën quale Feel Good. Insomma, all’interno della Milano Design Week 2017 è nata la Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram, una fusione tra auto e design che strappa più di un’applauso.

Pubblicato il
5 mesi ago
Categorie
Automotive
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *