BuzzNews > Intrattenimento > castagne: 5 modi per cucinarle e gustarle

castagne: 5 modi per cucinarle e gustarle

Le castagne trovano sempre il modo di rendere caldo e colorato l’inverno

Castagna nel riccio: pronta per essere colta

Castagna nel riccio: pronta per essere colta – fonte immagine Wikipedia

Le castagne sono un frutto tipicamente invernale. Le definisco frutti perché sono i saporiti doni della pianta del castagno, che leniscono il pungente freddo invernale. Esse sono molto diverse dalle castagne matte, le loro gemelle contrarie, le quali sono i semi non commestibili dell’ippocastano .

L'albero delle castagne europee si chiama Castanea Sativa

L’albero delle castagne europee si chiama Castanea Sativa – fonte immagine Wikipedia

Sono nel nostro menù fin dall’antichità e vengono anche citate da Plinio il vecchio, il quale le amava tostate. Questi frutti hanno conquistato il palato degli uomini di tutti i tempi, ma come possiamo gustarle oggi? Scopriamo alcune ricette veramente sfiziose.

Come cuocere le castagne in padella: non possono mancare d’inverno

Chi di noi non ha mai mangiato almeno una volta le castagne in padella, più comunemente conosciute come le caldarroste? Questo piatto sta all’inverno esattamente come il gelato sta all’estate. Le caldarroste richiedono una preparazione del particolare ed una padella adatta per l’uso. Ecco un video che mostra come cuocere le castagne.

Risulteranno una vera delizia, che potrete mangiare dentro un cartoccio.

Come cuocere le castagne al forno: i marroni in stile pizza

Se siete degli amanti dei piatti al forno e adorate usarlo per cucinare quasi ogni cibo, potete cuocere le castagne al forno. Ecco qua un video che ci spiega, velocemente, come prepararle.

Il forno scalderà l’ambiente e potrete mangiare il vostro piatto e condividerlo, se avete ospiti in casa.

le castagne lesse: buone e facili da preparare

Questa ricetta ha la peculiarità di essere veloce da preparare e può essere insaporita con delle spezie, come i chiodi di garofano, se amate gli aromi. Seguiamo questo tutorial di cucina per farle a casa.

Questa seconda ricetta è una variante: le castagne al microonde, è utile se vogliamo cucinare in fretta. Questo video ci illustra tutti i passaggi della preparazione di questo piatto.

Il montebianco e le castagne: un dolce da provare

Quando si parla di castagne non si può non citare il dolce montebianco. Se non l’avete mangiato, vi consiglio di provarlo, non rimarrete delusi. Ecco un video che illustra come cucinare questa delizia.

Un dolce che unisce marroni e panna montata, niente male come dessert. Il montebianco, però, richiede un bel po’ numero di castagne, quindi è necessario conservare questi frutti. Scopriamo alcuni metodi per farlo.

Come conservare le castagne e gustarcele dopo

Questi frutti posso essere conservati, principalmente, nei seguenti modi: la cottura in acqua, l’essiccazione e il congelamento.

Il processo di conservazione mediante acqua incomincia pulendole esternamente bene, poi dovete immergetele per 4 giorni. Passato questo tempo, asciugatele e tenetele in luogo asciutto e arieggiato. Lontano dalla luce diretta del sole e non ammassate.

Dopo vanno riposte dentro dei sacchi iuta (meglio se di 5 Kg) e mantenute in frigorifero, oppure nella vostra cantina. I frutti devono essere tenuti alla temperatura di 4 °C.

Se volete, invece, delle castagne secche, dovete stenderle al sole con dei setacci, poi la sera dovete riporle in un luogo asciutto. Esse vanno mescolate ogni giorno e occorre essere piuttosto pazienti, se decidete di voler conservare questa frutta in tal modo. Il tempo di essiccazione dura, se tutto procede per il verso giusto, circa 4-5 settimane.

È possibile anche essiccare i frutti all’ombra, ma in questo caso ci vorrà più tempo.

Come congelare i marroni

Il metodo più veloce di conservazione è congelare le castagne, anche se è necessario avere un congelatore casalingo. Dopo aver lavato ed asciugato i frutti, e averli riposti dentro dei sacchetti da freezer, vanno congelati alla temperatura di -20 gradi. Dopo l’apparecchio va portato alla temperatura normale. I frutti, così conservati, possono essere consumati entro i 12 mesi.

Così facendo possiamo prendere questi frutti come il latte dal frigorifero, ma possono andare bene anche per la colazione? Si, ecco come mangiarli.

Pronte per la colazione: marmellata con pan brioche

Non c’è niente di meglio che iniziare la mattina con una bella colazione, anche qui le castagne possono allietarci la giornata. La marmellata di castagne si sposa benissimo con il pan brioche e, accompagnato da una tazza di caffellatte, è veramente il massimo.

Questo tipo di marmellata si trova trova, senza problemi, nei supermercati, ma, se vogliamo farla in casa, questa video-ricetta può aiutarci. Il procedimento è piuttosto lungo, ma è così con tutte le marmellate.

Qui abbiamo tante buone ricette, ma quante sono le calorie del frutto del castagno? Vediamo se sono da evitare in una dieta.

Le calorie delle castagne e la vita di tutti i giorni

Le castagne non sarebbero proprio indicate per una dieta. Infatti 100 g di caldarroste equivarrebbero a 190 calorie ed in versione secca si arriva, addirittura, a 287 calorie.

Si dovrebbe consumare questo frutto, in quantità moderata, a fine pasto o al pomeriggio. Esso è, tuttavia, ricco di fibre ed è indicato per chi fa sport all’aperto, perché dà molta energia.

Castagne per tutti i gusti e tutti gli inverni

Questi frutti fanno parte della stagione invernale e possiamo mangiarli nella maniera che più ci piace e conservali a lungo, se vogliamo. Ci fanno tollerare il freddo con il loro sapore, che essi siano spalmati su del pan brioche, oppure cotti in padella o con contorno di panna. Scegliete voi la ricetta con cui gustarli.

Pubblicato il
1 anno ago
Categorie
Intrattenimento
Viviana Tintori

Viviana Tintori filosofa digitale

Una filosofa specializzata in comunicazione informatica ( eh si…avete letto bene, anche i pensatori amano i computer ) e un’appassionata di tecnologia sin dall’età di undici anni. Classe 1979 e milanese di estrazione, vive immersa nel mondo di Internet e cerca sempre di unire le possibilità date dalla rete con la sua seconda passione: la cultura. È una lettrice accanita, incuriosita da qualsiasi argomento. Adora anche il teatro e il cinema. Abita in una casa piena di libri e uno dei sui desideri è poter guidare una Volkswagen Maggiolino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *