Tutti abbiamo immaginato la casa di Babbo Natale. Ma dove possiamo osservarla dal vivo?

Una musica allegra in sottofondo, una miriade di piccoli ometti dalle orecchie a punta vestiti di rosso e verde, indaffaratissimi. E poi una stalla per le renne e un barbuto omone vestito di rosso che legge migliaia di letterine. È più o meno così che immaginiamo la casa di Babbo Natale, immersa in distese di neve.
Più o meno così la raccontiamo ai bambini mentre stanno scrivendo al simpatico vecchietto tutti i loro desideri. Ma com’è, nella realtà, la casa di Babbo Natale? Chi non è curioso di scoprirlo? In molti hanno concretizzato la loro immaginazione, per la gioia dei bimbi. Buzznews vi racconta dove sono i 7 esempi più belli della casa di Babbo Natale

1. La casa di Babbo Natale per eccellenza, in Lapponia


Provate a chiedere a un bambino dove cercare la casa di Babbo Natale. Non avrà dubbi: “Ma in Lapponia, ovviamente!” e avrebbe ragione. È qui che il simpatico Santa Claus ha la sua dimora più famosa.

Nel villaggio di Kakslauttanen, a pochi passi dal circolo polare artico, si trova un baita rossa ricca di sorprese, che vanta di essere la vera casa di Babbo Natale! Se decidete di trascorrere le vostre vacanze a breve distanza, potete soggiornare nel Santa Resort, o nel pittoresco villaggio di igloo.

La casa del signore in rosso si trova immersa nella natura del Parco nazionale di Urho Kekkonen, in una atmosfera ovattata e natalizia senza bisogno di addobbi, vista la abbondante neve naturale che da queste parti non manca mai.


2. Manda la tua letterina direttamente alla posta di Babbo Natale, in Finlandia


Babbo Natale fa spesso un salto anche più a sud, nel paesino di Rovaniemi, in Finlandia. Qui viene ad incontrare i suoi indaffaratissimi gnomi ed elfi, impegnati a impacchettare i regali per i bambini di tutto il mondo.

Babbo Natale viene qui soprattutto a ritirare la sua posta, nell’ufficio postale apposito dove i visitatori possono inviare auguri di Natale ai loro cari in tutto il mondo, con il vero timbro di Santa Claus, curati da designer locali.

Potete fare una foto con Babbo Natale anche nel suo studio, nello stesso villaggio. Una volta salutato, potrete poi dedicarvi ai giochi oppure ai safari su slitte trainate da husky o renne. Oppure potrete optare per una corsa in motoslitta. Se avete tempo e pazienza, poi, potete aspettare l’aurora boreale.

ufficio-postale casa di-babbo-natale a Rovaniemi

L’Ufficio postale nella casa di Babbo Natale di Rovaniemi, Finlandia


3. La seconda casa di Babbo Natale, in Svezia


Uno dei privilegi di Babbo Natale, famoso com’è, è quello di avere un gran numero di case. La seconda si trova in Svezia, particolarmente suggestiva. Si trova nella regione di Dalarna, a circa tre ore dalla capitale, Stoccolma. È qui che si trova il “Santaworld”, un parco cui si può arrivare anche in treno.


Un suggestivo villaggio di Natale si trova anche a Goteborg. Nel cuore della città, tre chilometri di “Via della Luce” conducono a 100 mila metri quadri di villaggio di Natale, il Liseberg Park. Qui si trovano musica, artigianato e cibo tradizionale Sami, e renne in carne ed ossa.
Qui i bambini possono incontrare dal vivo Babbo Natale, impegnato nella sua officina, circondato da tutti i suoi simpatici elfi. I bambini possono scrivere la loro letterina, che viene spedita tramite un tubo speciale al sistema telematico di Santa Claus.

4. Le luci della casa di Babbo Natale, a Melegnano


In Italia c’è un’attrazione tutta particolare a Melegnano, un piccolo comune alle porte di Milano. Si tratta di una abitazione privata, che il suo proprietario, Massimiliano Goglio, trasforma ogni anno in luogo magico che attira l’attenzione di moltissimi turisti.

Il suo giardino ogni dicembre si popola di figure luminose a tema natalizio, originali e suggestive. Le rene, la slitta e tutto il resto sono rese visibili da una grande quantità di luci – circa 400 mila – regolate da un complesso sistema informatico.
La casa può osservata dall’esterno, fino all’Epifania, dalle 17 alle 22, tutti i giorni. La trovate in via dei Platani 31.

casa di_babbo_natale_melegnano_

5. Ma c’è anche il paese di Babbo Natale, Chianciano Terme


In Italia, c’è un intero villaggio di Babbo Natale, curatissimo. Si tratta di Chianciano Terme, che si trasforma in un villaggio nordico fino al 26 dicembre. Ci troverete suggestive scenografie natalizie e spettacoli di intrattenimento a tema adatti a piccoli e grandi nel parco di Sant’Elena

Il viaggio inizia con il piccolo trenino Polar Express, che passa per la stazione di Babbo Natale e poi il villaggio degli elfi. Tra i giochi, qui si trova anche la loro officina. E ancora la slitta magica e un percorso coi pony.

Infine la Macchina dei regali coi suoi pulsanti, la grotta delle terme, il presepe degli elfi e le loro case. E attenzione alla Prigione dei bimbi cattivi!

Ma il vero gioiello del parco è la casa di Babbo Natale. Qui i bambini possono osservare il suo letto, il suo salotto colmo di libri e la sua scrivania. C’è anche una cassetta della posta, dove i piccoli possono imbucare le letterine che saranno spedite in Lapponia.


6. La casa di Babbo Natale sul lago: Riva del Garda


Una casa di Babbo Natale unica nel suo genere è quella di Riva del Garda. Si tratta di una rocca circondata dal lago, attiva per tutto il mese di dicembre. Qui, in una atmosfera affascinante, c’è tutto quello che potete immaginare nella vera casa di Babbo Natale.

Sarete accolti dal profumo dei biscotti e dalla merenda a base di cioccolata e marshmallow prepata dalla governante Natalina, che oltre alla cucina custodisce il guardaroba del vecchietto. Ma nella casa c’è anche molto di più.

C’è lo studio, dove Babbo Natale smista le letterine e poi l’Officina degli Elfi dove le simpatiche creature costruiscono i regali. E ancora la sala del trono per le foto e la grande Sala dei Racconti, dove Santa Claus racconta ai bambini le sue storie meravigliose.

casa-babbo-natale-riva del garda

Interni della casa di Babbo Natale sul lago

7. La casa di Babbo Natale è anche in Italia, a Torino


Infine, un’ultima casa di Babbo Natale può essere trovata anche in Italia. A Torino c’è uno dei luoghi più belli, che coinvolge grandi porzioni del centro storico di Rivoli. È noto come “Il villaggio di Babbo Natale”.

Nello specifico si tratta di un villaggio progettato nel 2003 dallo scenografo Carmelo Giammello. Concepito proprio come i villaggi lapponi, qui si possono trovare le stesse casette di legno, dove si svolgono mercatini, laboratori ed altre animazioni. Oltre, naturalmente, alla casa di Babbo Natale, dove confidargli i propri desideri.


Autore
Pubblicato il
7 mesi ago
Categorie
Viaggi
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *