BuzzNews > Viaggi > Capitali europee da visitare: le 6 più gettonate

Capitali europee da visitare: le 6 più gettonate

L’Europa è piena di meravigliose città, ma le capitali europee sono sempre le mete più gettonate. Quali? Noi te ne suggeriamo 6.

Le capitali europee andrebbero visitate tutte, almeno una volta nella vita: il nostro continente in realtà racchiude in sé le più belle città del mondo, e ognuna meriterebbe una visita completa. Ma se il lavoro, i soldi o il tempo non vi permettono di poter girare il mondo in lungo e in largo, provate a concentrare i vostri sforzi sulle capitali europee: ce ne sono alcune che vengono considerate imperdibili. Scopriamone insieme 6 tra le tante.

Capitali europee da visitare: Londra

Il fascino della città regale non tramonterà mai. Non stiamo facendo una classifica, ma sicuramente Londra è una tra le capitali europee più gettonate in qualsiasi periodo dell’anno e da qualsiasi tipologia di turista: i giovani che vogliono immergersi nella patria delle migliori band musicali, quelli che adorano il teatro e il balletto, le coppie che vogliono passeggiare lungo il Tamigi o i pensionati appassionati della finezza ed eleganza della cultura londinese. Cosa visitare? C’è l’imbarazzo della scelta, ma se volete una vacanza low cost potete puntare a tutte le attrazioni gratuite della città, tra cui il cambio della guardia a Buckingham Palace (chi sa che la regina nel frattempo non si affacci e possiate fotografarla!), alcuni parchi tra cui il Kensington Gardens, Hyde Park, il British Museum o la National Portrait Gallery. Tuttavia non potete andare via da questa splendida città senza aver fatto tappa al Madame Tussauds (il museo delle cere) o al Big Ben, o ancora al Tower Bridge, due dei simboli della città.

Capitali europee da visitare - Tower Bridge a Londra - fonte Pixabay

Capitali europee da visitare – Tower Bridge a Londra – fonte Pixabay

Capitali europee da visitare: Praga

Lasciamo da parte la grande metropoli globale per spostarci a Praga, una tra le capitali europee più suggestive e affascinanti. A Praga tutto richiama la magia e la leggenda: c’è la storia della principessa che fondò la città, oppure la leggenda rabbino Loew e del suo golem che difendeva gli ebrei dalle persecuzioni, ma ci sono anche tanti castelli, dove queste leggende trovano uno scenario perfetto per vivere nei secoli. È appunto il Castello di Praga uno dei luoghi più importanti da visitare: leggenda e storia si confondono in questo luogo, come ad esempio la cattedrale gotica di San Vito, simbolo della religiosità, che convive con il Vicolo d’oro, dove gli alchimisti ingaggiati da Rodolfo II cercavano la formula dell’elisir di lunga vita. Questo castello è il più grande del mondo, dove convivono stili romanico, gotico e rinascimentale. Ma tutta la città è un monumento: c’è Malà Strana (parte piccola), un piccolo quartiere dall’aspetto rinascimentale, oppure la Casa danzante, l’edificio dedicato a Fred Astaire e Ginger Rogers composto da due palazzi che rappresentano una coppia di danzatori, in cui uno si protende verso l’altro, che lo attende come in una presa. Per visitare Praga ci vorrebbe almeno una settimana, e a nostro avviso il periodo autunnale è quello migliore, quando i colori della natura renderanno le vostre passeggiate indimenticabili.

Capitali europee da visitare - casa danzante a Praga

Capitali europee da visitare – casa danzante a Praga

Capitali europee da visitare: Parigi

Come dimenticare la capitale dell’amore, o dell’eleganza, o dei profumi. Parigi è una delle più belle capitali europee, gettonatissima da turisti di tutto il mondo, per i motivi appena citati e per tanti altri ancora. Ricordiamo che fu in questa città che nacque il cinema nel 1895, grazie all’intraprendenza dei fratelli Lumière, oggi celebrati nell’Institut Lumière, assolutamente da visitare. E al di là delle due principali attrazioni di Parigi, ovvero la Tour Eiffel e il Museo del Louvre, questa città offre luoghi che non troverete in nessuna delle altre capitali europee. Che dire della cattedrale di Notre Dame, fulcro della Francia intera e simbolo della leggenda di Quasimodo, il gobbo che ha dato la gloria a Victor Hugo e che tuttora ci fa sognare con un meraviglioso musical? Oppure della Reggia di Versailles, dove si svolge quasi per intero la serie animata di Lady Oscar? Ovviamente presso la residenza di Re Sole Luigi XIV si possono ammirare statue, fontane e capolavori di architettura ben più importanti della storia di un personaggio d’animazione. Se infine volete dare uno slancio di trasgressione al vostro soggiorno parigino, il Moulin Rouge è la vostra meta. Ballerine di can-can, champagne, giarrettiere e il ricordo della storia d’amore tra Satine e Christian, protagonisti del musical cinematografico del 2001. Attenti, perché anche il costo dell’ingresso è piuttosto trasgressivo!

Capitali europee da visitare - Notre Dame a Parigi fonte Pixabay credits Aure_Lie

Capitali europee da visitare – Notre Dame a Parigi fonte Pixabay credits Aure_Lie

Capitali europee da visitare: Lisbona

Questa città va veramente visitata per intero: Lisbona è infatti una delle capitali europee che si distingue per i quartieri caratteristici, diversi tra loro e tutti genttonatissimi per delle foto panoramiche mozzafiato. Per visitare la città è d’obbligo farsi accompagnare da un tram: un po’ come le cable car di San Francisco o la funicolare di Napoli, questa città, fortemente in pendenza, viene percorsa da tram, ascensori e funicolari. Tra i quartieri più singolari c’è il Bairro Alto, all’epoca residenza dei cittadini più illustri che non volevano mescolarsi con la plebe, adesso abitato da aristocratici, artisti e creativi e meta del divertimento notturno dei giovani. L’Alfama è il quartiere più popolare, dove passano pochi turisti e i vicoli sono stretti anche 4 metri, tra salite ripide, torri e scene di vita vera, che cattureranno la vostra attenzione. Oppure la torre di Belem, costruita come struttura difensiva ma anche come ingresso alla città per chi tornava dalle lunghe spedizioni nell’oceano. Lisbona una delle capitali europee meno care rispetto ad altre, e sicuramente vale la pena visitarla con un clima mite, come ad esempio la tarda primavera o le prime settimane dell’estate, per godere delle lunghe passeggiate senza affaticarvi al sole cocente.

Capitali europee da visitare - torre di Belem a Lisbona fonte Pixabay

Capitali europee da visitare – torre di Belem a Lisbona fonte Pixabay

Capitali europee da visitare: Amsterdam

Ci spostiamo al nord e scopriamo che Amsterdam potrebbe essere una delle vostre prossime mete di vacanza. È infatti consigliato visitare la capitale dei Paesi Bassi in estate, ma alcune capitali europee d’autunno hanno un fascino inaspettato: anche Amsterdam potrebbe colpirvi. Trattandosi della patria di Vincent Van Gogh, la visita al Museo che racchiude la sua storia e la maggior parte dei suoi quadri è una tappa da non perdere. Altri nomi importanti hanno vissuto in questa città, e anche a loro è stato dedicato un museo, sono quelli di Rembrandt, allestito nella sua casa, dentro la quale si può anche ammirare la sua collezione privata di animali imbalsamati (se l’idea non vi inorridisce troppo!), e la casa di Anne Frank, luogo in cui la giovane scrittrice ebrea ha vissuto la tragedia della persecuzione nei confronti della sua gente durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale. Ma Amsterdam è anche la città dei canali, degli ampi parchi pubblici e, perché negarlo, della trasgressione: se avete gradito la visita al Moulin Rouge, preparatevi ad un tour nel Red Light District, composto da ben 3 quartieri “a luci rosse”, molti strip club, sexy shop e persino alcuni musei dedicati al tema!

Capitali europee da visitare - i canali di Amsterdam

Capitali europee da visitare – i canali di Amsterdam

Capitali europee da visitare: Riga

Infine molta curiosità suscitano le capitali europee ad est, il punto in cui negli ultimi anni si stanno concentrando gli investimenti e lo sviluppo, anche turistico. È già da alcuni anni che queste città sono diventate mete turistiche interessanti, quindi potremmo elencarle tutte ma vogliamo porre l’accento su Riga. Potremmo definirla la più cosmopolita delle capitali europee, vista la sua storia travagliata: prima annessa alla Polonia, poi alla Svezia e successivamente invasa dalla Germania, per molto tempo è stata parte del territorio russo fino al 1991, quando è tornata ufficialmente ad essere capitale dello stato della Lettonia. Tutti questi domini hanno certamente influenzato molto l’architettura e la cultura della città. L’Art Museum intende infatti creare un punto di connessione tra la cultura occidentale e quella orientale; punto di connessione della Lettonia intera potremmo definire la statua di Rolando, eroe cavalleresco dalla cui punta della spada vengono ora calcolate le distanze tra Riga e le altre città lettoni. La chiesa di San Pietro merita l’attenzione della vostra macchina fotografica: un esterno imponente che racchiude un interno gotico – baltico e una vista a 360° sulla città se salirete sul suo campanile. Sempre legata alle numerose dominazioni subite, il Castello di Riga ospita il Museo Nazionale di storia della Lettonia, che ripercorre la storia del paese. Ma anche solo percorrere le stanze del Castello, affacciato sul fiume Daugavua, imprimerà in voi delle immagini meravigliose, vere e proprie cartoline. Molti turisti scelgono di visitare Riga d’estate: in effetti qualche giorno di aria fresca durante il torrido mese di agosto non guasta!

Capitali europee da visitare - Casa delle teste nere a Riga

Capitali europee da visitare – Casa delle teste nere a Riga

Pubblicato il
12 mesi ago
Categorie
Viaggi
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *