BuzzNews > Intrattenimento > Cani e gatti, nemici amici: convivenza possibile?

Cani e gatti, nemici amici: convivenza possibile?

Cani e gatti nella stessa casa. Chi l’ha detto che non si può? La convivenza è possibile

Cani e gatti, nemici amici – convivenza possibile?

Cani e gatti, nemici amici

Cani e gatti, nemici amici – Credit: djzaicev – pixabay.com

Cani e gatti, nemici amici – convivenza possibile? Un cliché molto diffuso, ma spesso privo di fondamento, è quello che cani e gatti siano nemici per la pelle. Il classico esempio che balza in mente è il cartone animato Tom & Jerry. Nella stessa casa si assiste ad una burrascosa convivenza tra il gatto, Tom, il topo Jerry, ed il cane, Spike.

Se è vero che cane e gatto nell’immaginario comune sono considerati come due tipologie di animali inconciliabili, è altrettanto vero che nella realtà ci sono infiniti esempi di convivenze pacifiche. Non è infatti raro incontrare persone che vivono nello stesso appartamento con cani e gatti. A volte i 2 pelosi possono vivere nella stessa casa rispettando i propri spazi ed ignorandosi a vicenda. A volte, invece, accade che i due diventino amici inseparabili, che condividano la cuccia e dormano persino abbracciati. Un vero sogno per quanti vorrebbe avere entrambi gli animali a 4 zampe.

Cani e gatti, nemici amici

Cani e gatti, nemici amici – Credit: AlexTino– pixabay.com

Un’utopia? No. Una convivenza fattibile? Assolutamente sì, nella maggior parte dei casi. Tutto dipende da pochi elementi. L’impegno che il padrone metterà per far sì che si stabilisca un rapporto pacifico tra i 2 animali è fondamentale. Così come lo è il ponderare bene il carattere del cane e del gatto per capire se sono compatibili.

Sfatiamo subito un falso mito. Non è vero che cane e gatto possano vivere d’amore e d’accordo solo se presi contemporaneamente e da cuccioli. Il vivere fin da subito nello stesso ambiente ed il crescere insieme sicuramente favorisce la convivenza pacifica tra animali. Non è però impossibile introdurre un cane laddove è già presente un gatto e viceversa.

Cani e gatti, nemici amici – arriva un cane

Cani e gatti, nemici amici

Cani e gatti, nemici amici – Credit: Unsplash – pixabay.com

Cani e gatti, nemici amici – arriva un cane. Avete in casa già un gatto, cucciolo o adulto, e vi siete innamorati di un cane visto in canile? Avrete sicuramente paura che, una volta portato a casa, il cane cerchi di eliminare subito il gatto. Avere questo timore è più che comprensibile, ma prima di rinunciare ad allargare la famiglia, parlate con i volontari dei canili. Vi sapranno sicuramente ragguagliare sul carattere del cane e dirvi se è un tipetto che meglio avere come figlio unico o se va d’accordo con i suoi simili e gli altri quadrupedi. Chiarito questo aspetto, se la convivenza è attuabile, cosa aspettate? Adottate il cane e portatelo a casa. Ve ne sarà eternamente grato.

Cani e gatti, nemici amici – il gatto incontra il cane

Come far digerire al gatto il nuovo arrivato? Per prima cosa cercate di far sì che la conoscenza sia graduale e la meno traumatica possibile per entrambi. Quando introducete il cane in casa per la prima volta, tenetelo nel trasportino. Il gatto probabilmente si nasconderà sotto il letto o comincerà a soffiare in segno di difesa. Con il passare del tempo cambierà però atteggiamento.

Essendo un animale curioso, il gatto a poco a poco si avvicinerà al trasportino, prenderà confidenza con il nuovo arrivato e ne riconoscerà l’odore. A quel punto potrete far uscire dal trasportino il cane, ma tenetelo al guinzaglio. Sarà più facile sedare eventuali risse iniziali.

Date ai 2 nuovi coinquilini il tempo di abituarsi alla situazione. Ognuno deve avere il proprio spazio, il cibo ed un lettino. Dedicate le stesse attenzioni ad entrambi e se il gatto si dimostrerà geloso, sarà normale per i primi tempi. Si sentirà spodestato dal suo trono. Ma una dose extra di coccole e qualche croccantino allungato quando il cane si avvicina a voi, gli farà capire che la new entry non è una minaccia, ma un elemento positivo.

Con il tempo, poi, i 2 troveranno un proprio equilibrio. Impareranno a conoscersi e a rispettare i propri spazi.

Cani e gatti, nemici amici – arriva un gatto

Cani e gatti, nemici amici

Cani e gatti, nemici amici – Credit: Turbot– pixabay.com

Cani e gatti, nemici amici – arriva un gatto. Anche nel caso in cui abbiate già un cane e vogliate adottare un gatto, fate sì che l’incontro tra i due animali avvenga in modo molto graduale.

Il cane è sì predatore, ma è anche un animale da branco. Il vivere in gruppo non gli è impossibile soprattutto se gli è ben chiara la gerarchia vigente in casa. Il capo branco siete voi e non lui. Se a comandare in casa è il cane, allora è meglio prima ristabilire una giusta relazione tra uomo e animale prima di portare a casa un gatto. Se il cane non rispetta voi, figuratevi un “intruso”.

Per i primi giorni è meglio tenere cane e gatto separati. La conoscenza deve avvenire in modo progressivo. Entrambi gli animali dovranno riuscire a capire che sotto lo stesso tetto e avranno un compagno col quale fare conoscenza.

Cani e gatti, nemici amici – il cane incontra il gatto

Come fare affinché questo avvenga in modo pacifico? Cane e gatto dovranno abituarsi a percepire i rispettivi odori. Come primo passo date da mangiare ai due pelosi contemporaneamente, ma tenendoli separati. Ognuno in una stanza diversa ma mettendo le ciotole abbastanza vicine alla porta che separa i due ambienti. Ogni giorno avvicinate sempre di più le ciotole alla porta fino a quando sarà giunto il momento di eliminare la barriera di divisione.

A quel punto cane e gatto dovrebbero essersi abituati a percepire la presenza dell’altro. Al primo tête-à-tête tenete il cane al guinzaglio in modo da poterlo controllare nel caso abbia una reazione negativa. Allo stesso modo date al gatto la possibilità di rifugiarsi in un luogo sicuro ed in posizione elevata. Un tiragraffi alto con mensole a diversa altezza potrebbe essere la soluzione adatta. Dalla sua comfort zone il gatto avrà modo di controllare la posizione del cane e decidere di avvicinarsi al cane quando si sentirà pronto. Non sgridate eccessivamente il cane se farà qualche dispetto (ad esempio la pipì per casa per segnare il proprio territorio). Un no deciso sarà sufficiente. Quando il gatto si avvicinerà a voi, date al cane un biscottino. Questo contribuirà a fargli percepire la presenza del gatto come un qualcosa di piacevole.

Con il tempo i 2 pelosi dovrebbero trovare il proprio equilibrio. Se non scoccherà l’amore, pazienza. Saranno semplici coinquilini. Se invece andranno d’accordo diventeranno inseparabili.

Pubblicato il
12 mesi ago
Categorie
Intrattenimento
Melissa Meletto

“Durante lo scorso autunno un branco di anatre, almeno una quarantina, si posarono proprio al centro del lago affianco a casa nostra, e mentre stavano lì successe questa cosa stranissima. La temperatura si abbassò di colpo fino a far gelare il lago, e le anatre volarono via portandosi dietro il lago, e si dice che ora quel lago si trovi da qualche parte in Georgia”.

“Towanda!”

 

Pomodori verdi fritti alla fermata del treno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *