BuzzNews > Intrattenimento > Bufale 2014: le 7 più curiose!

Bufale 2014: le 7 più curiose!

Bufale 2014: abbiamo stilato per voi una lista delle 7 bufale più curiose e divertenti dell’anno!

La lista delle migliori bufale 2014, che state per vedere qui, ci arriva dritta dritta dal Washington Post che, partendo da una classifica delle parole più cercate su Google, ha scoperto tutte le notizie false e falsate che sono diventate le più virali di quest’anno che volge al termine.

Bufale 2014

Tutte le bufale 2014 che hanno catturato l’attenzione degli utenti, ingannandoli e divertendoli, le potete leggere e vedere qui!

1. Bufale 2014. Jasmine Tridevil e il terzo seno

La furba americana ha usato una vera e propria bufala come trampolino di lancio. Il suo scherzetto è diventato così famoso da rendere famosa anche lei, tanto che Jasmine ha inciso il suo primo singolo come cantante dopo questa acuta strategia di Marketing del sè (pare che sia sempre più diffusa).

Tutto comincia a settembre: la ragazza, di 21 anni e della Florida, annuncia di voler sottoporsi a un’operazione chirurgica per l’aggiunta di un terzo seno e partecipare, poi, ad un reality. Si scatta un selfie con “la terza tetta” e spara la foto on line diventando subito la regina delle visualizzazioni.

Si scopre poi che è tutto finto, Jasmine ha indossato una protesi mobile giusto il tempo dell’autoscatto, ma quando è stato scoperto il fattaccio la ragazza era già famosa.

Bufale-2014

Jasmine Tridevil e il terzo seno.

2. Bufale 2014. Emma Watson e il suo Hacker “di fiducia”

Un hacker minaccia di pubblicare foto dell’attrice nuda. Emma Watson sembra essere stata presa di mira a causa del suo discorso, tenuto davanti alla Nazioni Unite, sul messaggio di superficialità che passano gli stereotipi femminili di oggi.

Il caso si risolve scoprendo che le minacce altro non erano che una trovata pubblicitaria della famosa agenzia di marketing americana “Rantic” che, grazie a questa mega bufala, si è aggiudicata 48 milioni di contatti sul web e tre milioni di tag su Twitter,  oltre ai classici ‘mi piace’ e ‘condividi’ di Facebook (pare siano 7 milioni).

Bufale 2014

Emma Watson e l’hacker di fiducia.

3. Bufale 2014. Stephen Zhang e l’esperimento sociale

Stephen Zhang è il regista del video, girato in un quartiere di Hollywood, Los Angeles, che in poco tempo è diventato uno dei più cliccati del web.

In questo video, chiamato appunto ‘esperimento sociale’, una ragazza vaga per le strade fingendosi ubriaca e permettendo a vari uomini di avvicinarsi a lei cercando, così, di testare e analizzare le reazioni del sesso maschile in una situazione/opportunità del genere.

Il video è  fatto bene, peccato che l’esperimento sia stato una tra le più grosse bufale 2014 perchè non era reale: gli uomini abbordati dalla ragazza erano attori.

Bufale-2014

Stephen Zhang e l’esperimento sociale.

4. Bufale 2014. Black out planetario e la tempesta solare

Tra le bufale 2014 più allarmanti e potenti annoveriamo anche la diffusione della notizia di una tempesta solare in arrivo sulla terra.

Il sito Hurzles.com, a ottobre, annuncia che sulla Terra ci sarà una tempesta solare che, generando polvere e detriti, bloccherà il 90% della luce solare lasciando l’intero pianeta al buio dal 16 al 22 dicembre.

Lo scoop diventa immediatamente virale generando allarmismi, resi ancora più seri dall’affidabilità della presunta fonte da cui sembra provenire la notizia: la Nasa, tanto che, per placare gli animi, l’agenzia spaziale americana ha dovuto annunciare una smentita ufficiale.

5. Bufale 2014. Macaulay Culkin e la morte prematura

Succede spesso, così anche le bufale 2014 ci vanno giù pesantucce annunciando la falsa morte di personaggi famosi solo per attirare numero un infinito di visualizzazioni.

Quest’anno è toccato all’indimenticabile e indimenticato bambino protagonista un un classico filmone natalizio: “Mamma ho perso l’aereo” (e “Mamma ho riperso l’aereo, mi sono smarrito a New York”).

L’ormai cresciuto e 34enne attore Macaulay Culkin è stato dichiarato morto per overdose. Insieme a lui anche l’attrice 93enne Betty White.

Per fortuna entrambi stanno bene. Betty continua a recitare nella sitcom “Hot in Cleveland” e Macaulay è in tour con la sua band “Pizza Underground”, chiamata così per omaggiare i Velvet Underground e, ovviamente, la pizza!

Bufale-2014

Macaulay Culkin e la morte prematura.

6. Bufale 2014. Putin e la cacca di piccione

In questo video, tra le bufale 2014 più divertenti e riuscite, si materializza l’incubo di tutti e, in maggiore misura, dei leader politici: tenere un discorso pubblico, in diretta mondiale, ed essere colpiti da escrementi di uccelli!

E’ successo a Putin. Nel video, tra l’altro fatto benissimo, il presidente russo viene colpito da cacca di uccello mentre parla alla folla.

Il video era un impeccabile montaggio…che ha soddisfatto le fantasie di molti!

Bufale-2014

Putin e la cacca di piccione.

7. Bufale 2014. Justin Bieber e i suoni miracolosi

Protagonista dell’ultima bufala di questa carrellata il fenomeno musicale di quest’anno (non sappiamo se positivo o negativo, lasciamo a voi il giudizio), l’idolo delle ragazzine di tutto il mondo che ha dettato mood e stile, sopratutto sulla capigliatura: Justin Bieber.

La leggenda ha narrato che, in Russia, un uomo si sia salvato dall’attacco di un orso affamato e inferocito grazie alla suoneria sul cellulare che intonava la canzone “Baby”.….che ascoltando cotanto genio musicale l’orso sia scappato???

Non lo sapremo mai perchè anche questa era una bufala 2014!

Bufale-2014

Justin Bieber e i suoni miracolosi.

Buona giornata di Santo Stefano a tutti.

Autore
Pubblicato il
3 anni ago
Categorie
Intrattenimento
Maria Gionti

maria-giontiMaria Gionti nasce a Caserta il 20 aprile 1985. Dopo la maturità psico-pedagogica prende la laurea triennale in Scienze della Comunicazione a Napoli e  si iscrive alla laurea magistrale in Organizzazione e Marketing per la comunicazione d’impresa a Roma, inoltre frequenta un Master in Editoria e Comunicazione. Nel frattempo si trasferisce a Milano, dove lavora in un ufficio come responsabile della gestione del personale. A 17 anni vince un premio letterario indetto da “The International Association of Lions Club”. A 18 anni comincia a fare teatro, una delle sue grandi passioni insieme a cinema, arte,cucina e viaggi. Ama leggere e scrivere (a penna).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *