Erroneamente spesso la si classifica soltanto come una regione di monti e piste da sci. Ma anche la zona che segna il confine della nostra penisola è ricca di luoghi interessanti e ricchi di notevole fascino. Come in ogni regione, continua la rassegna di Buzznews degli scorci più belli del Belpaese, alla scoperta dei borghi della Valle d’Aosta

Alla scoperta dei borghi della Valle d’Aosta

Nonostante le sue ridotte dimensioni, la regione più a nord ovest d’Italia è popolata da luoghi tutti da scoprire. Terra di castelli e di atmosfere magiche, è una meta da tenere da conto in tutte le stagioni, se si vuole dedicarsi una vacanza originale e sorprendente.
Quali tappe non perdere? Abbiamo provato a fare una scelta passando per una valle ricca di storia e tradizione, dove lasciarsi stupire da scorci e paesaggi mozzafiato di natura incontaminata.

Etroubles

Il viaggio non può che partire in quello che è probabilmente il più celebre dei borghi della Val d’Aosta, tra i più belli d’Italia. Circondato dalle Alpi, ha ancora le antiche stradine di acciottolato, mentre le abitazioni sono state ristrutturate in pietra locale, secondo la tradizione

Nelle frazioni attorno al borgo si possono visitare splendide cappelle affrescate dotate di altari di legno scolpito. Si può anche osservare un antico forno per la produzione del tipico pane nero per le occasioni speciali.

ETROUBLES

Antey Saint Andrè

Questo borgo si trova a mille metri, in faccia al Monte Cervino. Si raggiunge attraverso strade tortuose, che costeggiano cave di marmo verde, serpentinite. Giunti in cima, il panorama è mozzafiato. Tra le stradine poi sorprendono chiesette tardo-gotiche come Sant’Andrea e un sito archeologico del Neolitico.

Jovencan

Il borgo di Jovençan è invece celebre per la tradizione. Qui si svolgono ancora i “Batailles de reines”, i combattimenti tra mucche qui allevati in massa. In questo borgo si trova anche la “Casa degli Antichi Rimedi”, scrigno di saperi erboristici e di medicina tradizionale.

Poco lontano, a Gressan, si trova invece il meraviglioso castello dei La Tour de Ville, anche bed & breakfast dal sapore antico e, sulla strada, la torre De La Plantà, abitata fino al XV sec., simile alle antiche torri romane.

gressan Borghi della Valle d'Aosta

Aymavilles

Questo paesino, affacciato sulla valle di Cogne, è uno dei borghi della Val d’Aosta resi celebri dalle fortificazioni. In questo caso un imponente castello. Posto su un altura, è un suggestivo maniero ornato da quattro torrioni merlati.

In questa zona si trovano poi alcune tra le più importanti realtà vinicole regionali. Spesso è possibile visitarle con percorsi dedicati che prevedono una degustazione dei vini valdostani

Saint Marcel

Questo borgo, invece, si trova nella zona orientale della regione. Si trova nella zone umida Les Iles, riserva naturale sin dal 1995.
Si tratta di uno dei pochi ambienti fluviali dove sostano 130 specie diverse di uccelli. Della riserva fanno parte anche le antiche miniere ancor oggi visitabili e ricche di sorgenti.

saint-marcel

Fenis

Poco lontano, Fenis è il borgo della Valle d’Aosta che ospita il più scenografico tra i castelli della regione. Ha mura merlate e torri di avvistamento, che gli conferiscono un’atmosfera da favola.
Si tratta di un luogo molto amato dagli escursionisti, che trovano il luogo ideale nel sottostante vallone di Claritè, perfetto anche per gite in mountain bike e a cavallo.

Nus

È noto come uno dei più importanti tra i borghi del vino della Valle d’Aosta, con vitigni di origine romana. I “Seigneurs de Nus” sono una delle famiglie feudali più celebri, ricordati da alcune finestre crociate delle case e dal “Castello di Pilato”.
Qui, secondo la leggenda, abitò il celeberrimo governatore, esiliato dall’imperatore Caligola.

A Saint Barthlemy, la sua famosa frazione, si trova poi il più celebre osservatorio astronomico regionale, sede dello “Star party” più antico d’Italia.

Nus Borghi della Valle d'Aosta

Bard

L’ultimo borgo della nostra lista detiene un curioso record. Con i suoi 130 abitanti, è il paese più piccolo della Valle d’Aosta. Questa piccola località è dominata da un forte spettacolare su tre piani, tra le cui possenti mura hanno soggiornato Napoleone e il Conte di Cavour. Oggi ospita mostre di pregio e alcuni eventi del Festival del Cinema di Torino.

Author
Published
1 mese ago
Categories
Borghi d'Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *