Caravaggio approda a Londra

Beyond Caravaggio è la mostra in programma dal 12 ottobre alla National Gallery di Londra. C’è tempo solo fino al 15 gennaio per visitarla. Quale migliore occasione per soggiornare nella splendida capitale brittanica? Che ci siate già stati o che sia la prima volta, la città regala emozioni indimenticabili.

Quest’anno vale la pena cogliere l’opportunità di salutare il nuovo anno sotto il Big Bang e Buckington Palace. Il viaggio alla scoperta di Caravaggio e dei suoi seguaci e della città che ospita questa imperdibile mostra vi farà chiudere in bellezza il 2016 e iniziare alla grande il 2017.

Beyond Caravaggio

Michelangelo Merisi, Cena in Emmaus, 1601 – 1602, olio su tela, 139 x 195 cm, National Gallery, Londra

Beyond Caravaggio: Oltre Caravaggio

La mostra Beyond Caravaggio è la prima grande esposizione di opere dell’artista e dei suoi seguaci nel Regno Unito. La curatrice Letizia Treves ha voluto raccontare l’influenza che Caravaggio ha avuto su pittori provenienti da tutta Europa.

L’evoluzione pittorica di Michelangelo Merisi avvenuta durante le sue peregrinazioni in Italia, ha condizionato l’opera di artisti francesi, spagnoli, tedeschi e fiamminghi. Molti di loro si recavano a Roma in quegli anni di inizio secolo per studiare l’arte della città eterna che allora viveva la sua età dell’oro. Napoli poi fu una fucina di talenti. Qui nacque la prima scuola caravaggesca. Erano molti gli artisti spagnoli a giungere in quello che allora era uno dei domini della corona di Spagna.

Beyond Caravaggio

Michelangelo Merisi, Salomé con la testa del Battista, 1607 – 1610, olio su tela, 91 x 106 cm, National Gallery, Londra

I contemporanei infatti apprezzarono l’opera di Caravaggio nonostante in più di un’occasione le sue opere fossero state rifiutate. Invece dal Settecento e per i tre secoli successivi, la sua lezione venne messa da parte. Il classicismo ebbe la meglio con la ripresa dell’antico. Questa non poteva certo coniugarsi con il realismo della pittura caravaggesca che cadde nell’oblio.

Beyond Caravaggio: la mostra

Solamente nel Novecento Caravaggio ha riconquistato la fortuna che si merita anche grazie a mostre di fondamentale importanza. Beyond Caravaggio però è la prima grande esposizione nel Regno Unito a ripercorrere gli influssi del Merisi sull’arte del Seicento. Lo fa attraverso un confronto tra le opere di artisti di varia nazionalità e le tele di Caravaggio.

Tra queste tre capolavori che rappresentano le tre fasi della vita artistica di Merisi: Il Fanciullo morso da un ramarro ( 1594 – 1595 ), Cena in Emmaus ( 1601 – 1602 ) e Salomé riceve la testa di Giovanni Battista ( 1607 – 1610 ),  provenienti dalla collezione della National Gallery. Al museo appartengono anche i dipinti di due dei massimi seguaci di Caravaggio Valentine De Buologne e Gerrit van Honthorst. Del primo si ammira Le quattro età dell’uomo del 1629, del secondo Cristo davanti a Caifa del 1617.

Per la mostra inoltre i più prestigiosi musei di Europa e d’America hanno acconsentito al prestito di opere firmate da Caravaggio e dai maggiori Caravaggeschi. Orazio e Artemisia Gentileschi sono presenti rispettivamente con Il riposo durante la fuga in Egitto del 1620, proveniente dal Birmingham Museum and Art Gallery, e Susanna e i vecchioni del 1622 dalla Burghley House Collection.

Beyond Caravaggio

Orazio Gentileschi, Riposo durante la fuga in Egitto, 1620 – 1622, olio su tela, 176,6 x 219 cm, Museum and Art Gallery, Birmingham

Beyond Caravaggio: la sua lezione

Beyond Caravaggio sottolinea la novità introdotta dall’artista, ossia il realismo. Caravaggio coglie la quotidianità anche nelle scene sacre. Per la prima volta le tematiche religiose sono trattate come episodi di vita comune dove i protagonisti sono gli umili.

Siamo in epoca post-tridentina. La Chiesa di Roma ha raggiunto il massimo del potere e i vescovi controllano che esso non sia intaccato da altri credo come era avvenuto un secolo prima. Per questo l’irruzione di Caravaggio nell’arte fu una rivoluzione storica.

Egli unì il sacro e il profano riprendendo il Rinascimento. In particolare fa riferimento al tardo Rinascimento di Tiziano, di cui riprende il colore e la luce. Questa vede nei dipinti di Caravaggio una esecuzione magistrale per gli effetti naturalistici senza eguali. I chiaroscuri netti contribuiscono alla drammaticità delle scene insieme all’intensità espressiva dei volti e dei gesti. Caravaggio riesce a cogliere l’istante in cui avviene il miracolo, come fosse la luce che illumina l’oscurità del peccato.

La sua lezione è stata così potente da rappresentare ancora oggi un modello a cui ispirarsi per molti artisti contemporanei. La mostra Beyond Caravaggio comunica l’importanza dell’impronta duratura di Michelangelo Merisi nel mondo dell’arte fino al 15 gennaio. Per informazioni su costi e orari si può visitare la pagina dedicata sul sito della National Gallery.

Author
Published
2 mesi ago
Categories
Arte e Design

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *