Apple Pay è il sistema di pagamento wireless sviluppato da Apple, disponibile in altri paesi ormai da mesi, ma da oggi ufficialmente anche in Italia. L’annuncio è arrivato nelle scorse ore direttamente dall’azienda di Cupertino, che ha pubblicato la pagina dedicata sul sito Apple in italiano con i dettagli sul funzionamento della funzionalità e sulle banche che supportano la stessa.

Grazie al supporto dello strumento introdotto negli USA nel 2014 con l’aggiornamento del sistema operativo iOS 8.1 e supportato dagli smartphone della Mela a partire da iPhone 6, è possibile associare la propria carta di credito ad Apple Pay ed effettuare pagamenti comodamente con il proprio smartphone via wireless utilizzando la propria impronta digitale per consentire l’acquisto stesso, sia fisicamente in negozio che online. Ovviamente è necessario che la carta di credito in possesso sia appartenente ad un istituto bancario che supporta Apple Pay.

Le banche che supportano Apple Pay in Italia (per ora)

Apple Pay quindi, dopo tante indiscrezioni nel corso dei mesi precedenti, è finalmente disponibile. Non sono molti però gli istituti di credito che supportano la funzionalità della Mela, anzi. Per ora è possibile effettuare pagamenti in Italia soltanto se si è in possesso di una carta rilasciata da Boon, Carrefour Banca o UniCredit. Sono supportate carte di credito e debito MasterCard e Visa. Potreste pensare che tre banche siano poche rispetto a tutte quelle esistenti, ed avreste ragione. Nel corso dell’anno arriveranno, sempre secondo quanto riportato dalla pagina Apple Pay, diversi istituti: American Express, CartaBBC, ExpendiaSmart, Fineco, Hype, Mediolanum, N26 e Widiba.

Il funzionamento è molto semplice. Una volta approvata la carta di credito associata, la banca crea un numero account crittografato che viene memorizzato nel sistema di pagamenti Apple, un chip certificato, che non registra o consegna all’azienda alcun dato. Quando il sistema viene utilizzato, viene fornito al POS il numero account e un numero di pagamento abbinato, senza fornire il numero della carta.

apple pay italia

Fonte immagine: Apple https://www.apple.com/it/apple-pay/

Tanti negozi online e offline

Se la vostra carta di credito, in base a quanto avete letto fino ad ora, ha tutti i requisiti per essere utilizzata con Apple Pay, allora potete associarla semplicemente dall’app Wallet sul vostro dispositivo iOS. A questo punto sarete pronti per effettuare i vostri acquisti utilizzando la vostra impronta digitale, quindi probabilmente vi starete chiedendo dove è che, concretamente, potete utilizzare Apple Pay. Ebbene sono già tanti i negozi, le applicazioni, i siti internet che supportano il sistema di pagamento wireless della Mela. Alcuni di questi luoghi per utilizzare i pagamenti sono riportati direttamente sul sito Apple, ma ce ne sono anche “tanti altri”.

Alcuni negozi fisici:

  • Apple Store
  • Auchan
  • AutoGrill
  • Carrefour
  • Eataly
  • Eprice
  • Esselunga
  • Eurospin
  • La Gardenia
  • H&M
  • Leroy Merlin
  • Lidl
  • Limoni
  • Mediaworld
  • Mondadori Store
  • OVS
  • La Rinascente
  • Sephora
  • Simply Market
  • Unieuro

Alcune app e siti:

  • Deliveroo
  • EasyJet
  • Giglio.com
  • Musement
  • Saldi Privati
  • Gli Stockisti
  • Trainline
  • Zara
  • Kickstarter
  • ParkAppy

Presumibilmente anche per quanto riguarda le attività commerciali, nel corso del tempo saranno aggiunte altre opzioni per sfruttare al massimo Apple Pay. Per poter utilizzare il metodo di pagamento è sufficiente cercare nei negozi il simbolo che identifica l’accettazione dei pagamenti contactless, che riportiamo di seguito. Ci vorrà del tempo perché il sistema dei pagamenti da mobile venga adottato in maniera consistente, ma come riportato anche da Il Sole 24 Ore  citando la vicepresident di Apple Jennifer Bailey è stato così anche per i biglietti di viaggio digitali, che inizialmente erano leggibili e quindi utilizzabili solo in pochi posti, mentre ora sono già parecchio diffusi.

Published
6 giorni ago
Categories
Applicazioni
Andrea Careddu

Andrea CaredduSono nato nel 1994 in una piccola città del centro Sardegna. Dopo il Diploma sono fuggito dall’Isola e ora, dopo la laurea in Informazione, Media e Pubblicità all’Università di Urbino, studio sempre ad Urbino Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni. Appassionato originariamente solo di videogames e console, mi occupo da ormai diversi anni di tecnologia, con particolare attenzione a smartphone e computer. Mi piace esprimermi però anche su tematiche più impegnate e vicine a cultura e società, con la speranza un giorno di scrivere per professione. Mi puoi leggere su ACareddu.it e News and Coffee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *