BuzzNews > Lifestyle > Mostre & eventi > Apertura della Biennale di Venezia (13 maggio – 26 novembre)

Apertura della Biennale di Venezia (13 maggio – 26 novembre)

La 57 edizione della Biennale di Venezia

Ecco i numeri della Biennale di Venezia 2017: 120 artisti da 51 Paesi di cui 103 per la prima volta presenti alla Mostra della curatrice Christine Marcel. Tra i protagonisti ci sono nomi nuovi, scoperte, riscoperte e conferme. Dal 13 maggio, giorno dell’inaugurazione, al 26 novembre ai Giardini, all’Arsenale e nel centro di Venezia l’arte vivrà attraverso le opere e i loro autori.

Biennale di Venezia 2017

Come di consueto saranno allestiti i padiglioni presso i Giardini e l’Arsenale. Quest’anno provengono da 85 paesi tra cui per la prima volta la Nigeria, Antigua, Barbuda e Biribati. Il Padiglione Italia troverà spazio alla Tesa delle Vergini in Arsenale e sarà curato da Cecilia Alemani.

Presiede la 57 Biennale di Venezia Paolo Baratta che ha definito la Biennale come incontro e dialogo. L’obiettivo è favorire lo scambio tra gli artisti e tra questi e il pubblico lasciando piena libertà di espressione. L’edizione 2017 in particolare vuole essere un tributo all’arte e agli artisti per ringraziarli del loro compito nella società contemporanea. Con le loro opere infatti riescono a dare luce a nuove prospettive che altrimenti rimarrebbero nell’oscurità.

Biennale di Venezia

VIVA ARTE VIVA

VIVA ARTE VIVA è il titolo della 57 Esposizione Internazionale d’Arte a cura di Christine Marcel. Il concetto al centro della Mostra è un nuovo Umanesimo. A differenza di quello quattrocentesco, quello odierno non vede il dominio dell’uomo sul mondo, ma una sua resistenza, una liberazione e una grande generosità.

VIVA ARTE VIVA è l’affermazione forte dell’importanza dell’arte di oggi per difendere la libertà di espressione dagli attacchi dell’individualismo sempre più sfrenato. L’umanità, unica arma contro le mode transitorie, si manifesta attraverso gli artisti che gettano uno sguardo lungimirante sul futuro.

Il percorso espositivo parte dal Padiglione Centrale ai Giardini dove si trovano i primi due universi o famiglie di artisti. Si prosegue verso l’Arsenale e al Giardino delle Vergini con gli altri sette universi. Ogni mondo è un modo di esprimersi liberamente e in dialogo con gli altri dove il contatto è sempre diretto. La finalità è l’incontro con l’artista. Così anche le manifestazioni parallele alla mostra si muovono in questa direzione.

Non solo arte: cinema, teatro, musica e danza

Biennale di Venezia

Tanti gli eventi collaterali alla Mostra e ai Padiglioni incentrati intorno al tema dell’arte in senso ampio. Più strettamente legati al concept dell’Esposizione sono Tavola Aperta, Progetto Pratiche d’Artista e La Mia Biblioteca. Tavola Aperta è un ciclo di incontri che si svolgeranno tutti i venerdì e i sabati per i sei mesi della Biennale. Gli artisti pranzeranno con i visitatori per spiegare la loro arte seduti di fronte al Padiglione Centrale dei Giardini e delle Sale d’Armi dell’Arsenale.

Progetto Pratiche d’Artista è una serie di video d’artista in cui essi si raccontano. Saranno caricati giorno per giorno sul sito della Biennale.

La Mia Biblioteca è una sorta di biblioteca immaginaria di ciascun artista. Ognuno ha scelto le proprie letture preferite e i diversi elenchi saranno visibili all’interno del Padiglione Centrale.

Oltre alla Biennale d’Arte, Venezia ospiterà la Biennale del Cinema, della Danza, della Musica e del Teatro.

Autore
Pubblicato il
2 mesi ago
Categorie
Mostre & eventi
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *