BuzzNews > Intrattenimento > Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi: 3 punti interessanti

Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi: 3 punti interessanti

Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi: 3 punti interessanti. In questa occasione perché non trattare qualche particolare meno noto sull’autore? Leggete qui!

Anniversario morte Alessandro Manzoni ci permette di recuperare alcuni elementi dell’autore che non forse non tutti conoscono, ma che rappresentano in ogni caso parte della vita di un grande e indimenticabile autore della letteratura italiana.

 

1. Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi: una tragica fatalità

anniversario morte alessandro manzoni oggi

Alessandro Manzoni morì il 22 maggio 1873.

Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi visto che il letterato italiano morì il 22 maggio 1873 a causa di una meningite. La malattia che lo portò alla morte fu causata da un trauma cranico a seguito di una caduta avvenuta il 6 gennaio dello stesso anno, fuori dalla basilica di San Fedele a Milano.

La commemorazione funebre si tenne al Cimitero Monumentale della città, registrando un’altissima partecipazione, compresa quella di personaggi di spicco della vita dell’epoca.

Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi 22 maggio 2015, mentre il 22 maggio 1974 Giuseppe Verdi volle commemorarlo dirigendo la Messa di Requiem presso la chiesa milanese di San Marco, opera composta proprio per ricordare Alessandro Manzoni rendendogli onore.

Forse non tutti sanno che nel 1923, a cinque decenni dalla morte dell’artista, il Regno d’Italia decise di emettere una serie commemorativa di sei francobolli ceduta in parte al comitato organizzatore della celebrazione.

 

2. Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi: la famiglia

Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi e una vita, una famiglia composta da personaggi illustri e di grande cultura. La madre era Giulia Beccaria, donna di nota levatura letteraria e culturale, figlia di Cesare Beccaria, l’autore del trattano Dei delitti e delle pene. Il padre era invece don Pietro Manzoni, figlio di Alessandro Valeriano, pronipote di un ricchissimo mercante-imprenditore lecchese.

I genitori del Manzoni si separarono nel 1972 e in seguito la madre andò a vivere con Carlo Imbonati, un colto aristocratico con il quale si trasferì anche all’estero. Il Manzoni ottenne la sua formazioni presso istituti di carattere religioso.

La prima moglie di Alessandro Manzoni, sposata a Milano il 6 febbraio 1808, fu Enrichetta Blondel, dalla quale egli ebbe 10 figli: Giulia Claudia,  Luigia Maria Vittoria, Pietro Luigi, Cristina, Sofia, Enrico, Clara, Vittoria, Filippo, Matilde. Le numerose gravidanze resero progressivamente il fisico e la vista della donna molto deboli, Enrichetta Blondel morì il giorno del S. Natale 1833 piegata dalla tisi e quasi completamente cieca.

Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi, ma la perdita dell’amata moglie Enrichetta Blondel arrecò al Manzoni un dolore molto profondo e insanabie. L’amico letterato Tommaso Grossi che viveva peraltro in casa dello scrittore decise di fargli conoscere Teresa Borri, ricca, vedova e con un figlio, Stefano. Poco dopo il loro primo incontro i due si sposarono, era il 2 gennaio 1837, cosicchè madre e figlio si trasferirono in casa del Manzoni. Nel 1844 nacquero due gemelle che però sopravvissero un solo giorno e questa perdita mino nel tempo e profondamente la salute della madre, che si spense il 23 agosto 1861.

 

4. Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi: riconoscimenti e vita politica

Anniversario morte Alessandro Manzoni oggi ma da ricordare anche che l’autore ricevette, tra gli altri, alcune onorificenze:  il 22 aprile 1868 quella di Cavaliere di Gran Croce Decorato di Gran Cordone dell’Ordine della Corona d’Italia e nel 1844 Cavaliere dell’Ordine Pour le Mérite (classe di pace).

Ricevette anche la nomina a senatore del Regno nel 1860 e questa carica gli permise di prendere parte alle votazioni per lo spostamento da Torino a Firenze della capitale, nell’attesa che la città di Roma fosse liberata e, in seguito, nel 1872 ricevette lo fecero cittadino onorario della capitale romana.

Pubblicato il
2 anni ago
Categorie
Intrattenimento
Susanna Finoli

Nata nel 1976, laureata in lingue e letterature straniere, sono giornalista pubblicista e vivo in un tranquillo paesino della provincia comasca.
Amo scrivere, leggere, avere amici sinceri, viaggiare in Italia e all’estero e conoscere persone del posto. Ho un diario per ognuna delle esperienze importanti fatte via da casa.
Nutro una grande passione per l’organizzazione degli eventi e mi piace occuparmi di P.R.
Le nuove tecnologie sono sempre state un mio interesse, ma ora mi sto dedicando anche allo studio approfondito dei social media in ottica marketing,
Sono positiva, attiva e determinata, il mio motto di ogni giorno è: “Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia. L’audacia reca con sé genialità, magia e forza. Comincia ora. (cit. J. Wolfgang Goethe)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *