BuzzNews > Intrattenimento > Animali primordiali: 10 che potrebbero essere imparentati con i vostri animali domestici

Animali primordiali: 10 che potrebbero essere imparentati con i vostri animali domestici

Animali primordiali: 10 che potrebbero essere imparentati con i vostri animali domestici

Animali primordiali. Nel lontano 1859 un biologo e naturalista inglese, Charles Robert Darwin,  pubblicò “L’origine delle specie”, un libro che fin da subito riscosse un grande successo; ne avrete sicuramente sentito parlare quando frequentavate i banchi di scuola! Dopo 157 anni le teorie sull’evoluzione e la selezione naturale elaborate da Darwin sono ancora capisaldi della biologia moderna. Sapevate però che Darwin, oltre ad aver dedicato la vita a studiare gli animali, aveva anche degli animali di compagnia? Molti cani, soprattutto da caccia, una tartaruga gigante delle Galapagos (chi di voi non ne ha una in casa?) e svariati piccioni. Anche molti di voi avranno amici a due e quattro zampe…, ma avete mai pensato a com’erano i loro antenati? Non assomiglieranno esattamente ai vostri cuccioli, eppure, questi 10 animali potrebbero essere loro lontani parenti. In fondo, anche noi non discendiamo dalle scimmie e gli rassomigliamo un po’?

 

1. Animali primordiali: il meta-lupo

Animali primordiali

il meta-lupo – Credit: serchio25.deviantart.com

Animali primordiali: il meta-lupo (Canis dirus). Sì, sì, avete letto bene: l’animale simbolo della Casa Stark (una delle famiglie protagoniste della saga del Trono di Spade di G.R. R. Martin, da cui è stata tratta una bellissima serie tv), il meta-lupo, è esistito davvero. Il meta-lupo, una specie estinta di canide, è vissuto nel Pleistocene. Potrebbe assomigliare agli attuali lupi, ma rispetto a questi il suo peso era superiore del 25%. Sarebbe un bel cane da guardia, no?

 

2. Animali primordiali: lo smilodonte

Animali primordiali

lo smilodonte – Credit: Tiberio

Animali primordiali: lo smilodonte (Smilodon). Questa specie di tigrotto dai denti a sciabola, caratteristico del Nord e Sud America, è vissuto all’incirca fino a 10.000 anni fa. Appartenendo alla famiglia dei felidi, potrebbe quindi essere un lontano prozio dei teneri gattini che abitano nelle nostre case. Pensateci la prossima volta che il vostro gatto vi azzannerà con i suoi canini affilati!

 

3. Animali primordiali: l’aquila di Haast 

Animali primordiali

l’aquila di Haast ed il moa (sua preda) – Credit: Sergio Alexandro

Animali primordiali: l’’aquila di Haast o aquila gigante della Nuova Zelanda (Harpagornis moorei). Vissuto fino al XV sec., questo pennuto gigante di 12kg e 4 m di apertura alare, era un grande predatore: il suo cibo preferito era il moa o uccello elefante (alto 3m circa e pesante all’incirca 300kg). Il pappagallo, suo probabile cugino, ha assunto dimensioni “tascabili” nel corso dei secoli.

 

4. Animali primordiali: il chalicotherium

Animali primordiali

il chalicotherium – Credit: cryptidz.wikia.com

Animali primordiali: il chalicotherium (Chalicotheriidae). Il chalicotherium è un mammifero erbivoro estintosi 3.5 milioni di anni fa. Aveva un aspetto bizzarro: gli arti posteriori erano corti, mentre quelli anteriori erano molto lunghi, dotati di artigli e con le nocche, proprio come i gorilla. Ci credereste che il chalicotherium è un lontano parente dei cavalli?

 

5. Animali primordiali: il titanoboa

Animali primordiali

il titanoboa – Credit: wired.com

Animali primordiali: il titanoboa (Titanoboa cerrejonensis). Questo serpentone, lungo all’incirca 13 metri, particolarmente ghiotto di coccodrilli giganti, è vissuto in America Meridionale. Si è estinto circa 60 milioni di anni fa, sopravvivendo più a lungo rispetto ai dinosauri. Sfortunatamente  per i Potteriani,  i resti fossili del titanoboa sono stati trovati in una miniera in Colombia e non nella Camera dei Segreti ad Hogwarts.

 

6. Animali primordiali: l’andrewsarco

Animali primordiali

l’andrewsarco – Credit: walkingwith.wikia.com

Animali primordiali: l’andrewsarco (Andrewsarchus mongoliensis). L’andrewsarco, il più grande mammifero carnivoro originario della Mongolia, è vissuto all’incirca 38 milioni di anni fa. Il suo aspetto era simile a quello di un enorme lupo, ma le zampe non avevano artigli: erano dotate invece di zoccoli. Secondo gli studiosi l’andrewsarco apparterrebbe alla stesso ordine delle capre e pecore, ma di certo non era un tenero agnellino.

 

7. Animali primordiali: l’entelodonte

Animali primordiali

l’entelodonte – Credit: ikessauro.com

Animali primordiali: l’entelodonte (Entelodontidae). Appartenente alla famiglia dei  suiformi, questo cinghiale enorme e dalla testa gigante, vissuto fino 28 milioni di anni fa, sarebbe un lontano parente dei nostri maiali. Meno tranquillo però: era carnivoro ed anche un grande predatore!

 

8. Animali primordiali: l’archelone

Animali primordiali

l’archelone – Credit: Frederic A. Lucas

Animali primordiali: l’archelone (Archelon ischyros). L’archelone è la più grande tartaruga marina mai esistita. Estintasi circa 65 milioni di anni fa, poteva raggiungere i 5 metri di dimensione e pesare all’incirca 2 tonnellate. Niente a che vedere con le tartarughine di oggi…

 

9. Animali primordiali: il pulmonoscorpio

Animali primordiali

il pulmonoscorpio – Credit: Nobu Tamura

Animali primordiali: il pulmonoscorpio (Pulmonoscorpius kirktonensis). Il pulmonoscorpio  è uno scorpione gigante vissuto in Scozia circa 345 milioni di anni fa. Lontano parente degli scorpioni, animali esotici che tanto vanno di moda oggi da tenere in casa, era lungo all’incirca un metro. Voi gli riservereste un po’ di spazio in camera vostra?

 

10. Animali primordiali: il megalodonte

Animali primordial

il megalodonte – Credit: digitaltrends.com

Animali primordiali: il megalodonte (Carcharodon megalodon o Carcharocles megalodon). Il megalodonte è un’enorme squalo lungo all’incirca 18 metri con dentoni giganti (dai 17 ai 20 cm). Contrariamente a quanto sostenuto nel film Shark Attack 3 (2002), il megalodonte è specie ormai estinta (è vissuto tra i 55 e  i 1,8 milioni di anni fa). Il suo parente più stretto ancor vivente è il grande squalo bianco, non esattamente un pesciolino rosso da tenere in un acquario.

Pubblicato il
2 anni ago
Categorie
Intrattenimento
Melissa Meletto

“Durante lo scorso autunno un branco di anatre, almeno una quarantina, si posarono proprio al centro del lago affianco a casa nostra, e mentre stavano lì successe questa cosa stranissima. La temperatura si abbassò di colpo fino a far gelare il lago, e le anatre volarono via portandosi dietro il lago, e si dice che ora quel lago si trovi da qualche parte in Georgia”.

“Towanda!”

 

Pomodori verdi fritti alla fermata del treno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *