BuzzNews > Automotive > 4 Luglio 1957: nasce la 500, uno dei simboli italiani

4 Luglio 1957: nasce la 500, uno dei simboli italiani

60 anni fa nasceva la nuova Fiat 500, simbolo di indipendenza italiana.

Icona del Made in Italy, la Nuova 500 fu presentata nei girdini del Viminale alle autorità dell’epoca. La Cinquino, così venne soprannominata la Nuova 500, doveva sostituire la Topolino ed era stata pensata per essere un’auto economica e con consumi ridottissimi.

Nuova 500 4 luglio 1957 Tornio

Con un prezzo di listino di 490.000 Lire, quando lo stipendio medio di un operaio si aggirava sulle 43.000 Lire mensili, la Nuova 500 rappresentava la possibilità per molti italiani di sentirsi indipendenti e liberi.

Fiat, in questi anni di boom economico, ha presentato la 500, un’utilitaria dal design gradevole  e qualitativamente ben progettata. Prodotta dal 1957 al 1975, la Nuova 500 venne sviluppata negli anni successivi ed arrichita di optional atti ad aumentare il comfort dei passeggeri.

nuova Fiat 500 archivio nazionale

1957 – La prima serie della Nuova 500

La Nuova 500 del 1957 era veramente un’auto spartana con alcuni dettagli che lasciavano alquanto desiderare, come ad esempio la mancanza su alcuni particolari delle cromature che a quel tempo piacevano moltissimo alle persone. Altri particolari non erano presenti sulla Nuova 500, e questo fece modo che i progettisti Fiat, dopo alcuni mesi, ripresero in mano il progetto per migliorarlo e per far si che potesse rientrare nelle nuove norme stradali che il Parlamento aveva emanato. Fu così che nello stesso anno presentarono al Salone dell’auto di Torino la 500N Economica.

Nuova Fiat 500 Enceclopedia dell'automobile

La Nuova 500N Economica era quasi simile alla prima serie, ma la differenza sostanziale era nella motorizzazione. Infatti il nuovo motore erogava 15 cv a 4200 giri/min. e raggiungeva la velocità massima di 90 Km/h. Piccole modifiche vengono apportate al design della piccola  Fiat 500, non ancora sufficienti a soddisfare il pubblico sempre più esigente.

1958 – 500 Sport

Nuova Fiat 500 Abarth

In questo anno Fiat presenta una versione sportiva del suo Cinquino per cercare di attirare più clienti possibili nelle concessionarie e per migliorare l’immagine dell’azienda. La Nuova 500 Sport, si riconosce subito grazie a determinati accorgimenti estetici in puro stile racing che il Centro Stile Fiat aveva deciso di adottare per questa piccola sportiva. In particolar modo la colorazione bicolore della carrozzeria, che era bianca con una fascia rossa applicata su tutte le fiancate, che saranno poi i colori che contraddistingueranno le Abarth.

A parte la rivisitazione estetica, quello che più interessa, sono le modifiche fatte al motore che guadagnava qualche centimetro cubo in più a favore dei cavalli che su questa Nuova 500 salgono a 21,5 spingendola a circa 105 Km/h di velocità massima. La 500 Sport ottenne immediatamente consensi da parte del pubblico e iniziò anche a vincere nelle varie competizioni agonistiche.

Nuova Fiat 500 1958

1959 – La Nuova 500 omologata per 4 passeggeri

In occasione del Salone dell’Auto di Ginevra, Fiat presentò 2 nuove versioni della sua utilitaria, la 500 Trsformabile e la 500 Tetto apribile. Cosa più importante e che portò un maggiore interesse per gli italiani, era il fatto che fosse omologata per 4 persone. I tecnici Fiat, per donare maggiore comfort ai passeggeri che sedevano dietro, studiarono diverse soluzioni per imbottire maggiormente il sedile posteriore. Le vendite della Nuova 500, già incrementate grazie alla 500 Sport, aumentarono ancora di più.

1960 – Novità per la gamma 500

Il popolo italiano, che in questi anni di boom economico iniziava a muoversi maggiormente fuori dai propri comuni di residenza, desideravano avere un’auto più versatile che gli concedesse un maggior carico di bagagli e fu così che Fiat presentò la 500 Giardiniera, una macchina che richiamava la vecchia Topolino Belvedere. Per realizzare quest Nuova 500, i progettisti Fiat dovettero cambiare la configurazione del motore, mettendo i cilindri orizzontalmente, consentendo così la realizzazione della parte posteriore tipo le station wagon odierne. Infatti il motore, sempre posizionato posteriormente, essendo pù schiacciato rispetto alla vecchia unità, consentiva un maggiore carico.

Questa Fiat 500, lunga 3,185 metri fu inoltre realizzata in una versione dedicata alle persone utilizzavano l’auto per lavoro, e fu denominata 500 Commerciale. Nello stesso anno, Fiat mise a listino anche la 500D che andava a sostituire tutte le 500 che fino a quel momento comparivano nei listini di vendita, compresa la 500 Sport. Da quest’ultima ereditò il motore con alcuni aggiornamenti atti a rendere più omogenea l’erogazione e consentire una guida più fluida e rilassata.

1965 – La 500 F: Maggior numero di auto prodotte

Nuova Fiat-500-F-1965

Erede della 500F, questa nuova Fiat fu l’auto che fece registrare i più alti numeri di vendita. Diverse le soluzioni estetiche apportate alla Nuova 500 e fra tutte quella che più impressiona la clientela, è l’apertura delle portiere controvento.  Fino al 1968, sulla parte posteriore dell’auto, campeggiava la scritta “Nuova 500”, ma proprio in quest’anno che i designer di Fiat decisero di sostituirla con la scritta “Fiat 500”.

1968 – Fiat 500 L : Il lusso

E’ sul finire degli anni ’60 che Fiat presenta al mercato italiano la più lussuosa delle 500, la versione L che presentava numerosi accorgimenti estetici che donavano alla vettura una classe ed un’eleganza superiore. Nuovi copricerchi, profili in metallo cromato ed il nuovo logo Fiat, sono solo alcune delle migliorie che Fiat ha apportato alla 500L. I tecnici Fiat per rendere più ricca la dotazione di serie di questa Nuova 500, presero in prestito alcuni particolari della Fiat 850 che era una vettura di fascia più alta.

1972/1975 – L’ultima Nuova 500: La 500R

Fu nel 1972 che Fiat presentò l’ultima “Nuova 500” che chiuse i 18 anni di produzione ininterrotta di un’icona del Made in Italy. Presentata al Salone di Torino la 500R, non montava più il classico motore della 500, ma quello della nuova 126 che in contemporanea veniva presentato al salone dell’auto.  Esce di produzione nell’Agosto 1975, ma non dal cuore delle persone che hanno vissuto con lei gli anni della ripresa economica italiana.

2017: 60° anniversario della Nuova 500

La “Nuova 500”, entrata di diritto nelle auto d’epoca di interesse storico ha cambiato radicalmente il modo di muoversi di milioni di persone che dopo la recessione caudata dalle guerre, avevano voglia di riscattarsi e di avere una vita dignitosa e a questo ha anche contribuito la 500. Per festeggiare degnamente un’auto storica, FCA ha voluto realizzare una versione speciale della Nuova 500 denominata 500-60° che richiama lo stile degli anni 60. Tanti auguri “Nuova 500”.

Nuova 500 60° anniversario

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il
3 mesi ago
Categorie
Automotive
Roberto Valdemburg

Appassionato di auto e di tutto ciò che le riguarda, dopo diverse esperienze lavorative in questo settore in aziende che progettano e producono componentistica specifica, ho deciso di intraprendere la carriera di Automotive Web Author e Automotive Digital Manager. Sono convinto che il digitale sia l’arma migliore per dare innovazione al settore automobilistico. Passione e competenza mi accompagnano in ogni mio articolo.

2 comments on “4 Luglio 1957: nasce la 500, uno dei simboli italiani

  1. La mitica “peccerella” dell’investigatore Ernesto Mericalli… si ammacca, ma non si rompe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *