BuzzNews > Lifestyle > 2017: 10 cose che ricorderemo di un anno di fashion

2017: 10 cose che ricorderemo di un anno di fashion

Tiriamo le somme fashion di questo anno 2017

A dispetto dell’anno scorso, il 2017 non ha visto l’ecatombe di grandi nomi com’è successo nel 2016. Anche perché i grandi sono quasi tutti morti l’anno scorso e anoi ormai restano solo i Kardashian e i Rodriguez.

Dato che non si può fare a cambio e barattare una Kourtney Kardashian con un David Bowie, dobbiamo rassegnarci e tirare le somme di un anno di moda, questo 2017 che tante soddisfazioni e tante sorprese ci ha dato.

Fra addii e debutti, fra collezioni che rimarranno nella storia e items più o meno indimenticabili, la moda di quest’anno ci ha riempito il tempo, diventando un buon rimedio di leggerezza contro tutto ciò che di brutto sta succedendo nel mondo.

2017 best moments

gran finale Versace SS18

Fashion nel 2017: cos’è successo?

Mentre nel mondo si lanciano missili, si creano muri e si versano tonnellate di tasse nonostante venga millantata una qualche ripresa invisibile, nel piccolo mondo della moda, fatto sì di frivolezze ma di duro lavoro e sconvolgimenti pari alla tettonica a zolle, il 2017 ha visto tanti addii, momenti storici per certe maison e anche il debutto in società di figli d’arte e nuovi designer.

Ma cos’è successo quest’anno? Quali sono i best moments della moda dell’anno che oggi si conclude?

2017 best moments

Rihanna al Met Gala 2017

10 cose che ricorderemo della moda 2017

10 I profili Instagram

Quest’anno come non mai, abbiamo visto l’ascesa dei profili Instagram dedicati alla moda. Un tempo c’erano le foto street che la facevano da padrone, oggi il popolo fashion di Instagram segue nomi di cui non si conoscono le origini, ma che hanno spopolato durante l’anno.

Se si è interessati alla moda, non si può non seguire Ecce Homo, Sciuragram e Diet Prada.

9 Il boom di Jacquemus

Un nome emergente che quest’anno è diventato uno dei grandi della moda: Simon Porte Jacquemus dopo qualche collezione interessante da stilista acerbo, ha iniziato a infilare un colpo dietro l’altro, diventando di diritto un esponente della classe dei grandi nel fashion. Più volte sold out il cappello di paglia della sua collezione SS17 viene riproposto ancora nell’e-shop del sito, il suo legame con Marsiglia è diventato un libro celebrato con una sfilata estiva, i vip hanno cominciato a indossare i suoi capi, tutti seguono il suo Instagram da ragazzo comune.

8 Kaia Gerber debutta con Raf Simons

Il palco, anzi la passerella è quella di Calvin Klein. Dubuttano con la collezione SS18 il nuovo direttore creativo, un redivivo Raf Simons che ha trovato la sua dimensione, e la figlia di Cindy Crawford, Kaia Gerber, che dalla sfilata CK di febbraio, ha poi preso parte a tutte le passerelle possibili, diventando in poco tempo una rivale delle onnipresenti Hadid, tanto da essere nominata per il premio Modella dell’anno (che non ha vinto).

2017 best moments

Kaia Gerber sfila da Calvin Klein SS18

7 Gli addii di Bailey e Philo

A Parigi, Phoebe Philo dice addio a Céline dopo 10 anni da direttore creativo, mentro in UK la notizia che ha scosso tutti è l’annuncio dell’addio di Chistopher Bailey, da 17 anni matita di Burberry. Sconvolgimenti cosmici per due brand con un’identità ormai consolidata che si apprestano a fare la danza delle sedie, che già abbiamo visto l’anno scorso per brand come Dior e Lanvin.

6 Colette chiude

Il 20 dicembre il concept store Colette ha chiuso i battenti dopo 20 anni di successi in Rue St. Honoré. Quest’anno, giusto per chiudere con il botto, lo store ha collaborato con grandi nomi della moda per capsule collection che sono andate a ruba, come quella di Balenciaga x Colette, che proponeva sì articoli di abbigliamento e accessori moda, ma i veri must sono stati le tazze, la mascherina per gli occhi, il cuscino per il collo, tutto con logo Balenciaga.

5 Gucci agli Uffizi

Gucci Cruise 2018 ha sfilato nelle sale del Palazzo degli Uffizi. Alessandro Michele ha portato il mondo della moda, fra addetti, buyers e influencer, in uno dei posti più incantevoli dell’arte italiana, dove ha avuto luogo la magia di una collezione fra antico e moderno, fra Firenze e Los Angeles.

4 Celine Dion fashion icon

È stata la star della Paris Haute Couture Week a luglo, Celine Dion è diventata una fashion icon per le strade di Parigi, in prima fila a tutti gli show, un come back dopo il lutto che l’ha colpita. Su Instagram si è reinventata fashion influencer, pubblicando le foto della sua avventura parigina, fra look di Dior, Bibhu Mohapatra e Giambattista Valli.

2017 best fashion moments

Celine Dion arriva allo show Dior Haute Couture – luglio 2017

3 La scomparsa di Azzedine Alaïa

Uno dei grandi nomi della moda, famoso maestro degli anni ’80, è scomparso a novembre, lasciando un vuoto nelle sue muse e in tutto il fashion world. A piangerlo anche i social, dove le sue “figlie” Naomi Campbell, Farida Khelfa, Rossy De Palma, Stephanie Seymour, postano fotografie del passato di questo grande piccolo uomo.

Azzedine Alaïa

Vogue 1986

2 British Vogue cambia direttore

Il numero di dicembre di British Vogue è il primo interamente curato dal nuovo direttore Edward Enninful. La prima copertina dal titolo Great Britain, vede un bellissimo primo piano della modella e attivista Adwoa Aboah, Modella dell’anno 2017.

2017 best moments

i nuovi nomi di Vogue Britiash: Edward Enninful, Naomi Campbell, Kate Moss

1 Tributo a Gianni Versace

Il momento che passerà alla storia: la celebrazione del ventennale della scomparsa di Gianni Versace. Il delitto sarà presto in televisione grazie alla seconda stagione di American Crime Story, ma Donatalla ha celebrato il fratello riportando ai fasti barocchi il brand della Medusa, con le collezioni Spring Summer uomo e donna che sono un revival dello stile Gianni Versace. A settembre l’evento più memorabile: Claudia, Naomi, Carla, Helena e Cindy riunite in passerella come fosse il 1991.

Pubblicato il
3 settimane ago
Categorie
Lifestyle
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *