BuzzNews > Intrattenimento > Curiosità > 11 aprile 1976: viene presentato il primo Apple I

11 aprile 1976: viene presentato il primo Apple I

L’11 aprile 1976 venne presentato il primo computer prodotto dalla Apple, l’Apple I creato dalle geniali menti di Steve Wozniak e un giovane Steve Jobs

L’Apple I (Apple 1) fu il primo computer prodotto dalla Apple, nonché uno dei primi microcomputer della storia. Il suo kit, sviluppato da Steve Wozniak nel 1976, conteneva un processore 6502 a 8 bit e 4 kb di memoria, che poteva essere espansa fino a 8 o 48 kb utilizzando delle apposite schede di espansione. Anche se l’Apple I aveva un circuito completamente assemblato, il kit per funzionare richiedeva un alimentatore, uno schermo, ed una tastiera.

Le origini

steven wozniak apple I

Steve “Woz” Wozniak era un programmatore della Hewlett-Packard (HP), e un amante dei computer. Non era particolarmente ricco, ma aveva sempre sognato di possedere un suo computer per poterci smanettare in tutta libertà. Grazie alla sua acuta intelligenza e alle sue conoscenza acquisite, ne progettò uno per diversi anni, ma non si decise mai a dargli forma.

Incoraggiato dai primi computer che si affacciavano nel mercato, decise finalmente di creare la sua invenzione e si diresse al Homebrew Computer Club di Palo Alto in California per presentarlo ad alcuni degli altri membri.

Tra questi c’era anche l’amico Steve Jobs che oltre a congratularsi,  gli suggerì alcuni miglioramenti e lo convinse a venderlo assieme a lui.

I due decisero così di mettersi in proprio, e fondarono la Apple Computer il 1 aprile del 1976. Per finanziare il loro ambizioso progetto, Jobs vendette il suo pulmino Volkswagen, mentre Wozniak la sua calcolatrice scientifica HP-65.

La primissima sede della società fu il garage dei genitori di Steve Jobs dove i due lavorarono incessantemente al loro Apple I, che inizialmente fu venduto come kit ai membri dell’ Homebrew Computer Club.

Avvicinato il proprietario di un negozio di computer locale, il The Byte, gli chiesero se fosse interessato a vendere il loro computer: questi accettò, a patto che glieli consegnasse tutti e 50 i prototipi montati. L’Apple I infatti, era una una scheda madre assemblata, ma per farla funzionare era necessario disporre di un alimentatore elettrico, una tastiera e un display, che dovevano essere acquistati a parte.

Nell’agosto del 1976 l’ Apple I venne messo ufficialmente in vendita ad una cifra di 666.66 dollari e la sua commercializzazione continuò fino all’agosto dell’anno successivo. In tutto ne furono prodotti circa 200 esemplari.

L’Apple I, venduto in una confezione che conteneva i manuali e una lettera autografata e scritta da Steve Jobs e e Steve Wozniak, possedeva una memoria da 8K, un processore MOS 6502 a 1.0 MHz, e un display monocromo 280 X 192, 40 X 24 text.

 

apple I

Entusiasti dal loro incredibile successo, Wozniack e Jobs progettarono poi l’Apple II, uno dei più grandi computer di tutti i tempi.

Apple I: un esemplare di arte hi tech

Dei 200 esemplari esistenti, oggi, soltanto tra i 30 e i 50 computer sono sopravvissuti, rendendo l’Apple I una vera e propria rarità e per questo, oggetto del desiderio di molti collezionisti. Molte sono le aste che hanno visto coinvolti gli ultimi esemplari funzionanti, tra cui ricordiamo quella del giugno 2012 a New York presso Sotheby’s per l’esorbitante cifra di 374 000 dollari, ma la stima è in crescita se si conta che nel 2014, ne sono stati spesi ben 905.000.

Autore
Pubblicato il
4 mesi ago
Categorie
Curiosità
Donata Bellan

Donata- l’età non si dice. Peter Pan al femminile. Laureata in scienze dei beni culturali prima e in visual cultures e pratiche curatoriali poi. Scrivo cose, faccio dolci, vado a concerti (troppi) e penso che i sabato sera più belli siano quelli passati con un buon vinile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *